Vaccinazione per le persone in comunità socio-sanitarie, civili e religiose 

Per le persone che vivono in comunità socio-sanitarie, civili e religiose (per esempio: conventi, seminari, convitti, strutture residenziali per pazienti psichiatrici e riabilitativi, comunità di recupero per tossicodipendenti, ecc.) e per il personale dipendente e volontario dei centri di accoglienza, l’organizzazione delle somministrazioni avviene sulla base di elenchi forniti dall’amministrazione di riferimento.

Dove vaccinarsi

La somministrazione avviene su indicazione dei servizi di sorveglianza sanitaria/medico Competente, con il supporto dei Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie locali (ASL). 

Quando parte la campagna

L'avvio delle vaccinazioni è previsto dal 22 marzo.

Le categorie vaccinali sono individuate dal Piano nazionale vaccini anti-Covid