GIOVANNI SCANNICCHIO

Dirigente


Incarichi Associati

Struttura: SEZIONE OPERE PUBBLICHE E INFRASTRUTTURE

Funzione: DIRIGENTE DI SEZIONE-SEZIONE OPERE PUBBLICHE E INFRASTRUTTURE

- Programma gli interventi in materia di Opere e Lavori Pubblici; - attua le opere e lavori pubblici di interesse regionale, reperisce le risorse necessarie alla loro esecuzione e pianifica e definisce gli interventi infrastrutturali regionali, con l'attribuzione dei relativi finanziamenti; - programma, gestisce, monitora e controlla, gli interventi finanziati a valere su fondi regionali, statali e comunitari, riguardanti opere e lavori pubblici di interesse regionale, in particolare viabilita' provinciale e regionale, porti regionali e locali, manutenzione di opere pubbliche o di pubblico interesse, interventi conseguenti a danni da calamita' naturali, lavori di somma urgenza, manutenzione e ristrutturazione edilizia di opere di culto, concessione di contributi in conto capitale a garanzia di mutui accesi presso la Cassa Depositi e Prestiti, edilizia scolastica, risorse e reti idriche, porti regionali e locali, impiantistica sportiva; - cura l'esecuzione, la gestione, il monitoraggio e il controllo, ivi compresa la valutazione tecnico-amministrativa e l'attivita' consultiva, in materia di opere e lavori pubblici di interesse regionale, anche di competenza di altre Sezioni; - cura la progettazione, l'affidamento ed esecuzione di lavori pubblici di competenza regionale nonche' di lavori pubblici di competenza degli enti locali, su richiesta dei medesimi; - svolge l'attivita' preliminare consultiva su progettazione e realizzazione di opere pubbliche di interesse regionale (art. 11, legge regionale n. 13/2001 e art. 2, legge regionale n. 19/2013), con particolare riferimento ad edilizia ospedaliera, edilizia scolastica, strade ed altre infrastrutture; - ha la responsabilita' di datore di Lavoro ex decreto legislativo n. 81/2008 per tutto il personale della Regione Puglia, assicurando la vigilanza dei luoghi di lavoro dell'amministrazione regionale e la predisposizione dei Documenti di Valutazione dei Rischi, la Sorveglianza sanitaria; - e' Autorita' Espropriante prevista dal DPR n. 327/2001 e dalla legge regionale n. 3/2005; - dichiara la pubblica utilita' delle opere di interesse regionale, nonche' di urgenza ed indifferibilita' dei lavori; - esperisce i procedimenti di espropriazione per opere di pubblico interesse realizzate da soggetti terzi, nonche' per le opere in diretta gestione; - per quanto di competenza, attua lo sviluppo dei quadri di conoscenza del territorio e del sistema infrastrutturale regionale attraverso l'uso del sistema informativo territoriale (SIT) e il continuo aggiornamento della cartografia tecnica di base e del database topografico; - e' Autorita' Idraulica in attuazione dell'art. 27 della legge regionale n. 13/2001, nelle funzioni ascritte, in origine, ai dirigenti delle ex Strutture Tecniche Provinciali (ex Uffici del genio Civile); in tale ambito rilascia le autorizzazioni alla costruzione di dighe di competenza regionale e vigila sull'esercizio delle stesse; - finanzia opere di pronto intervento sui corsi d'acqua e lavori di pulizia dei canali; - rilascia le autorizzazioni di opere idrauliche (art. 2 e 57 Regio Decreto n. 523/1909) e le concessioni d'uso del suolo del demanio idrico (art. 59 del Regio Decreto n. 523/1909), nonche' le autorizzazioni e le concessioni di acque pubbliche relativamente alle grandi derivazioni (art. 6 Regio Decreto n. 1775/1933); - effettua l'istruttoria tecnica per la nomina dei regolatori per il riparto delle disponibilita' idriche dei corsi d'acqua sulla base dei singoli diritti e concessioni; - provvede all'attuazione del DM n. 42/2013 sul censimento delle opere pubbliche di interesse regionale o nazionale incompiute o incomplete; - tiene ed aggiorna l'elenco regionale prezzi; - applica le norme in materia di costruzioni in zone sismiche, attribuite alla Regione con il DPGR n. 177/2010, esprimendo, ai sensi dell'art. 89 del DPR n. 380/ 2001, pareri sugli strumenti urbanistici generali e particolareggiati ed eventuali varianti, nonche', sui piani di lottizzazione urbanistici esecutivi dei Comuni pugliesi ai fini della verifica di compatibilita' delle rispettive previsioni con le condizioni geomorfologiche del territorio; svolgendo attivita' di vigilanza e controllo; denuncia, deposito, rilascio autorizzazione e controllo in zona sismica relativi a costruzioni riguardanti interventi per i quali la Regione e' stazione appaltante; - esegue procedimenti in sanatoria, in attuazione del DPR n. 380/2001; - funzioni amministrative di competenza regionale previste dal decreto legislativo n. 285/1992 (Codice della Strada), con particolare riferimento alla classificazione delle strade comunali e provinciali; - partecipazione in Commissioni istituzionali nei quali sia richiesta la presenza di rappresentanti della sezione LLPP o dei cosiddetti ex Uffici del genio Civile; - funzioni operative in materia di protezione civile a supporto tecnico delle Prefetture, nonche' per ogni esigenza cognitoria finalizzata alla concessione di finanziamenti, effettuando verifiche tecniche, accertamenti e stima di interventi e fabbisogni in caso di dissesti, eventi alluvionali e sismici, danni ad immobili in generale; - predispone atti tecnico giuridici relativi alla gestione del contenzioso a supporto del Dipartimento e dell'Avvocatura per le materie di propria competenza; - ha la titolarita' e responsabilita' degli interventi di competenza finanziati con risorse dei fondi SIE (Strutturali e di Investimenti Europei), ne cura le procedure di attuazione, nel rispetto del Manuale Operativo del Programma e dei Regolamenti comunitari in materia; - programma e gestisce le risorse finanziarie necessarie ad attuare gli investimenti infrastrutturali regionali nonche' di ogni altra programmazione regionale e nella programmazione sovraordinata con particolare riferimento alle risorse messe a disposizione dallo Stato e dalla UE. - ha la titolarita' e responsabilita' per interventi di competenza finanziati con risorse del Programma Operativo FESR; - programma gli investimenti infrastrutturali di tipo stradale e portuale regionale e locale e gestisce i conseguenti procedimenti amministrativi ed i relativi stati di avanzamento lavori.

Struttura: SERVIZIO GESTIONE DEI RIFIUTI

Funzione: DIRIGENTE DI SERVIZIO-SERVIZIO GESTIONE DEI RIFIUTI

- Provvede all'attuazione ed al monitoraggio dello stato di attuazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani, con particolare riferimento, nell'attuale fase, alla realizzazione della dotazione impiantistica destinata al trattamento e/o smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati ed al raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata. - Provvede al monitoraggio dello stato di attuazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti speciali, dei rifiuti portuali e dei rifiuti contenti amianto. - Coordina le attivita' dell'Osservatorio Regionale Rifiuti. - Cura le istruttorie propedeutiche l'emanazione di provvedimenti extra ordinem. - Attua le iniziative utili alla riduzione della produzione dei rifiuti ed allo sviluppo delle raccolte differenziate. - Offre il supporto nell'ambito della gestione della programmazione comunitaria. - Rilascia pareri endoprocedimentali per l'Autorizzazione Integrata Ambientale e la Valutazione di Impatto Ambientale, degli impianti di gestione dei rifiuti, nonche' ogni atto di assenso in materia. - Gestisce gli interventi di competenza finanziati con fondi FSC. - Sviluppa il portale ambientale regionale relativamente al monitoraggio della produzione dei rifiuti e all'aggiornamento della normativa di settore. - Redige linee guida per disciplinare particolari forme di gestione dei rifiuti urbani. - Provvede all'attuazione, per quanto di competenza, del Programma Triennale dell'Ambiente.

Struttura: SEZIONE DIFESA DEL SUOLO E RISCHIO SISMICO

Funzione: DIRIGENTE DI SEZIONE-SEZIONE DIFESA DEL SUOLO E RISCHIO SISMICO

- Contribuisce alla programmazione di interventi strutturali per la salvaguardia del territorio in materia di difesa del suolo nell'ambito del territorio regionale da finanziarsi mediante fondi comunitari, fondi FSC, fondi statali e regionali; - contribuisce, in particolare, all'attivita' di selezione degli interventi strutturali per la riduzione del rischio idrogeologico da finanziarsi nell'ambito dei fondi comunitari in materia di difesa del suolo, e la gestione delle relative risorse; - cura la pianificazione e la programmazione di interventi strutturali per la riduzione del rischio sismico degli edifici pubblici di interesse strategico, delle opere infrastrutturali rilevanti e degli edifici privati, e la gestione delle relative risorse; - cura la gestione delle risorse relative agli interventi strutturali in materia di difesa del suolo, finanziati nell'ambito delle precedenti programmazioni con fondi statali e regionali, garantendo il trasferimento agli enti attuatori delle risorse finanziarie, assicurando la definizione dei procedimenti di realizzazione dei suddetti interventi e curando il monitoraggio ed il controllo dell'esecuzione degli stessi da parte degli enti attuatori; - contribuisce alla pianificazione in materia di difesa del suolo, con particolare riferimento alla pianificazione di bacino in relazione alla definizione dei Piani di Assetto Idrogeologico; - contribuisce alla programmazione delle azioni di indirizzo in materia sismica a livello regionale; - propone strumenti normativi e regolamentari nell'ambito delle competenze regionali nelle materie indicate; - ha la titolarita' e responsabilita' degli interventi di competenza finanziati con risorse dei fondi SIE (Strutturali e di Investimenti Europei), ne cura le procedure di attuazione, nel rispetto del Manuale Operativo del Programma e dei Regolamenti comunitari in materia; - per quanto di competenza, attua lo sviluppo dei quadri di conoscenza del territorio e del sistema infrastrutturale regionale atraverso l'uso del sistema informativo territoriale (SIT) e il continuo aggiornamento della cartografia tecnica di base e del database topografico; - programma e gestisce le risorse finanziarie necessarie ad attuare gli investimenti nelle materie di competenza nonche' di ogni altra programmazione regionale e nella programmazione sovraordinata con particolare riferimento alle risorse messe a disposizione dallo Stato e dalla UE; - gestisce i procedimenti amministrativi e le istruttorie tecniche e finanziarie degli investimenti nelle materie di competenza ed e' responsabile delle liquidazioni verso i soggetti attuatori degli interventi ammessi a beneficiare dei finanziamenti pubblici, e dei relativi stati di avanzamento lavori; - ha la titolarita' e responsabilita' degli interventi di propria competenza finanziati con risorse del Programma Operativo FESR.

contatti e urp

Contatti

tel: 0805403980
VIA G. GENTILE - POLIFUNZIONALE: BARI