Terzo settore e Innovazione sociale

Il Terzo settore raggruppa i soggetti privati attivi nel no profit, ovvero quelle realtà che perseguono, senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

Nella definizione rientrano tutti gli enti che promuovono e realizzano attività di interesse generale attraverso forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi.

Secondo il Decreto legislativo n. 177 del 2017, sono Enti del Terzo settore (ETS):

  • le organizzazioni di volontariato (OdV);
  • le associazioni di promozione sociale (APS); 
  • gli enti filantropici;
  • le imprese sociali, incluse le cooperative sociali;
  • le reti associative;
  • le società di mutuo soccorso;
  • altri enti di terzo settore

La Regione Puglia promuove azioni per il sostegno, l'iniziativa  e il protagonismo degli Enti di Terzo Settore attraverso due programmi regionali: PugliaCapitaleSociale e Puglia Sociale INN.

null Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, emanata una circolare regionale

Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, emanata una circolare regionale

La Regione Puglia ha emanato una circolare esplicativa (in allegato alla notizia) per accompagnare le attività di verifica e integrazione dei dati di associazioni di promozione sociale (APS) e organizzazioni di volontariato (OdV) iscritte nei rispettivi registri regionali. Infatti, con l’approssimarsi della data di operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) non ancora nota e che sarà oggetto di apposita comunicazione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, l’Ufficio regionale del RUNTS ha avviato un lavoro di monitoraggio e verifica dei dati presenti nei registri regionali delle Organizzazioni di volontariato e delle Associazioni di Promozione sociale. Finalità quella di rettificare e/o aggiornare i dati obbligatori ai fini della “trasmigrazione” dagli attuali Registri al RUNTS. La circolare è rivolta sia alle associazioni (APS e OdV) iscritte nei rispettivi registri regionali, sia ai responsabili dei procedimenti di iscrizione comunali.

All’interno della circolare tutte le indicazioni distinte per tipologie di soggetti e di aggiornamento da effettuarsi.

Le attività di aggiornamento vanno effettuate perentoriamente entro il 23 aprile 2021. Le istruttorie comunali pendenti devono essere concluse entro e non oltre il 30 aprile 2021. Ciò al fine di consentire all’Ufficio regionale del RUNTS di consolidare i dati, oggetto della migrazione nel portale nazionale.

Ulteriori informazioni possono essere richieste inviando una mail ai seguenti indirizzi:

  • dott.ssa Serenella Pascali (s.pascali@regione.puglia.it- terzosettore@regione.puglia.it)
  • dott. Filippo Egizzi (f.egizzi@regione.puglia.it).

Pubblicato il 08 aprile 2021