Povertà e inclusione

Le misure regionali rivolte al contrasto delle povertà e alla promozione dell'inclusione sociale offrono, innanzitutto, un sostegno integrato alle persone con redditi sotto la soglia minima di sussistenza. Accanto all'aiuto economico vengono individuati percorsi di più ampio reinserimento sociale e lavorativo. 

Con la misura ReD - Reddito di Dignità regionale si riconosce al beneficiario - persona o nucleo familiare - un’indennità economica per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà. Il “patto di inclusione” fra beneficiario e Servizi sociali dell’Ambito territoriale rappresenta una condizione necessaria per fruire del beneficio.

Il ReD è una misura “universalistica”: possono accedervi tutte le persone che si trovano in difficoltà, anche temporanee, tali da essere al di sotto della soglia economica minima per un tenore di vita almeno accettabile.

null Cure odontoiatriche in favore di minorenni in condizioni di disagio. Avviso pubblico per l’individuazione di un soggetto del Terzo settore che eroghi tale servizio

Cure odontoiatriche in favore di minorenni in condizioni di disagio. Avviso pubblico per l’individuazione di un soggetto del Terzo settore che eroghi tale servizio

Quando partecipare

dal 05 agosto 2022
al 03 settembre 2022

Con  determinazione dirigenziale 740 del 1.08.2022, è stato approvato l’Avviso pubblico Concessione di contributi ad Organizzazioni di Volontariato e di Promozione Sociale per azioni di prevenzione e di cura odontoiatrica in favore di minorenni in condizioni di disagio socioeconomico seguiti dai servizi sociali e/o sottoposti a provvedimenti giudiziari di tutela con collocamento in strutture residenziali o in regime di affidamento familiare, in attuazione della DGR n. 950 del 04.07.2022

L’ Avviso intende contrastare la povertà socio-sanitaria dei bambini e dei ragazzi in condizioni di svantaggio sociale ed economico che impediscono l’accesso alle cure sanitarie non totalmente a carico del Sistema Sanitario Nazionale, così come previsto dall’art 18, comma 2 lett. d) della L.R. n. 19/2006, con cui si “promuove e finanzia lo sviluppo dei servizi, la tutela dei diritti sociali e la sperimentazione di interventi innovativi”. 

L’Avviso si indirizza alle associazioni di volontariato o di promozione sociale per la selezione di una proposta progettuale finalizzata a potenziare azioni di prevenzione e di cura odontoiatrica in favore di minorenni e campagne informative e di sensibilizzazione sull’igiene e la cura orale. La proposta dovrà prevedere il coinvolgimento della rete dei servizi del territorio, delle scuole e il supporto volontario di operatori odontoiatrici e odontotecnici professionisti. 

Destinatari delle azioni sono i minorenni in condizioni di disagio socio-economico seguiti dai servizi sociali e/o sottoposti a provvedimenti giudiziari di tutela con collocamento in struttura residenziale o affidamento familiare,:.

Le risorse sono pari a euro € 40.000,00.

Modalità e termini di presentazione delle istanze 

  • La domanda deve essere presentata utilizzando il Modello A e corredata da un progetto redatto sulla base della scheda - Modello B.  
  • La domanda dovrà essere firmata dal legale rappresentante del soggetto proponente/richiedente/capofila dell’ATS e inviata dalla PEC dello stesso soggetto

La documentazione dovrà pervenire

  • dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sul BURP, avvenuta in data 4.08.2022, ed entro 30 giorni dalla stessa data, il 3.09.2022. 
  • esclusivamente via PEC all’indirizzo politichefamiliari.regionepuglia@pec.rupar.puglia.it  con indicazione nell’oggetto della seguente dicitura “AVVISO PUBBLICO “Concessione di contributi ad Organizzazioni di Volontariato e di Promozione Sociale per azioni di prevenzione e di cura odontoiatrica in favore di minorenni in condizioni di disagio socioeconomico seguiti dai servizi sociali e/o sottoposti a provvedimenti giudiziari di tutela con collocamento in strutture residenziali o in regime di affidamento familiare, in attuazione della DGR n. 950 del 04.07.2022” 

L’inoltro della documentazione è a completo ed esclusivo rischio del/della richiedente il contributo, restando esclusa qualsivoglia responsabilità dell’Amministrazione regionale ove, per disguidi tecnici o di altra natura, l’istanza non pervenga all’indirizzo di destinazione completo di tutta la documentazione allegata richiesta. 

La struttura regionale competente realizzerà apposita attività di istruttoria formale per l’ammissibilità delle istanze presentate. 

Saranno considerate inammissibili ed escluse le istanze
a) pervenute all’Amministrazione regionale al di fuori dei termini indicati nel presente articolo; 
b) presentate da soggetti diversi da quelli legittimati; 
c) prive della firma del soggetto richiedente, digitale o autografa; 
d) pervenute con modalità diverse e non rispondenti alle indicazioni di cui sopra; 
e) che richiedano un contributo pubblico che non rispetta i limiti previsti dal presente Avviso. 

A pena di inammissibilità, deve essere presentata la seguente documentazione indispensabile per la valutazione delle istanze: 
a) Domanda – Modello A; 
b) Progetto redatto sulla base della scheda - Modello B 
c) Piano finanziario - Modello C; 
d) Copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore (legale rappresentante dell’ente richiedente o del capofila dell’ATS) solo nel caso in cui la domanda non sia sottoscritta con firma digitale; 
e) Scheda anagrafica dei partner (se presenti) – Modello D ed D1; 
f) Copia dello Statuto del SOGGETTO PROPONENTE o, in caso di ATS, di tutti i componenti (qualora non già in possesso della Regione Puglia); 
g) Copia dell’ultimo Bilancio consuntivo approvato del Soggetto Proponente o, in caso di ATS, di tutti i componenti; 
h) estremi identificativi del conto corrente bancario/postale dedicato nel quale transiteranno tutti i movimenti finanziari relativi alla gestione delle attività previste dal progetto, delle generalità e del codice fiscale delle persone delegate ad operare su di esso; 

Responsabile del procedimento:

Dott.ssa Mandola Maddalena – Servizio Minori, Famiglie e PO e Tenuta Registri, e-mail: m.mandola@regione.puglia.it

Pubblicato il 05 agosto 2022