Disposizioni per la riapertura

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene del locale

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Disinfetta le superfici al termine di ogni servizio al tavolo 
  • Evita il più possibile il riuso di utensili e contenitori non igienizzati, come posate, saliere, oliere e menù plastificati

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingua
  • Fa’ consultare il menù online sul cellulare. In alternativa plastifica i menù o stampali su carta usa e getta

Prenotazione

  • Privilegia l’accesso su prenotazione, soprattutto se disponi di posti a sedere
  • Conserva per 14 giorno l’elenco delle persone che hanno prenotato

Come comportarsi

  • Dal 19 ottobre al 13 novembre, apri il locale dopo le 5 e chiudilo entro la mezzanotte
  • Non possono essere presenti più clienti di quanti siano i posti a sedere
  • Disponi tavoli e posti a sedere per garantire la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Puoi ridurre le distanze con l’uso di barriere fisiche
  • Al banco, assicura la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Dal 19 ottobre al 13 novembre, non è possibile consumare al banco o nelle adiacenze del locale oltre le 18
  • Usa, se possibile, gli spazi esterni: giardini, terrazze, tavoli su suolo pubblico
  • La consumazione a buffet è vietata

Il personale in servizio deve

  • Indossare la mascherina
  • Lavarsi le mani con gel disinfettante prima di ogni servizio al tavolo

La clientela

  • Indossare la mascherina quando non è seduta al tavolo

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni. Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria

Cassa

  • Isola la cassa con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C
  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene degli spazi

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Disinfetta le reception al termine di ogni turno di lavoro
  • Disinfetta gli oggetti forniti alla clientela prima e dopo l'uso
  • Disinfetta più volte al giorno le superfici toccate con maggior frequenza: corrimani, porte, finestre, interruttori

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingua
  • Delimita gli spazi e segnala il distanziamento con adesivi o nastri segnaposto

Prenotazione

  • Privilegia l’accesso su prenotazione
  • Conserva per 14 giorno l’elenco delle presenze

Come comportarsi

  • Garantisci il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro in tutte le aree comuni
  • Differenzia i percorsi all'interno della struttura, soprattutto all'ingresso e all'uscita
  • Automatizza il check-in e il check-out, se possibile
  • L'uso degli ascensori deve avvenire nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro

Il personale in servizio deve

  • Indossare la mascherina durante ogni interazione con la clientela

La clientela

  • Indossare sempre la mascherina

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni.
  • Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria
  • Segui le disposizioni per la manutenzione degli impianti di ventilazione previsti dalle linee di indirizzo

Cassa e reception

  • Isola la cassa e la reception con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C
  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene degli spazi

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Disinfetta spogliatoi, cabine e docce al termine della giornata
  • Disinfetta lettini, sedie a sdraio, ombrelloni ad ogni cambio di persona o nucleo familiare, oltre che a fine giornata

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingua
  • Accompagna la clientela all'ombrellone con personale in grado di illustrare le misure di prevenzione

Prenotazione

  • Privilegia l’accesso su prenotazione
  • Conserva per 14 giorno l’elenco delle presenze

Come comportarsi

  • Organizza gli spazi per garantire l'accesso allo stabilimento in modo ordinato
  • Predisponi percorsi separati per entrata e uscita, se possibile
  • Garantisci una superficie minima di almeno 10mq per ombrellone
  • Distanzia le attrezzature da spiaggia non posizionate sotto gli ombrelloni - lettini, sedie a sdraio - di almeno 1,5m
  • Vieta la pratica di attività ludico-sportive di gruppo che pregiudicano il rispetto della distanza interpersonale di un metro
  • Le persone possono praticare sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia - es. racchettoni - o in acqua - es. nuoto, surf, windsurf, kitesurf, - purché venga rispettata la distanza interpersonale di un metro

Cassa e reception

  • Isola la cassa e la reception con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene dell'esercizio commerciale

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingue

Come comportarsi

  • Nei negozi di abbigliamento, metti a disposizione della clientela guanti monouso da usare obbligatoriamente per scegliere in autonomia i capi

Il personale in servizio deve

  • Indossare la mascherina durante ogni interazione con la clientela
  • Lavarsi le mani con gel disinfettante prima e dopo ogni servizio alla clientela

La clientela

  • Indossare la mascherina

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni. Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria

Cassa

  • Isola la cassa con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene della struttura

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Disinfetta le postazioni di lavoro, attrezzatura e accessori prima e dopo ogni trattamento

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingue

Prenotazione

  • Privilegia l’accesso su prenotazione
  • Conserva per 14 giorno l’elenco delle presenze

Come comportarsi

  • Elimina le riviste o i materiali informativi
  • fornisci alla clientela una mascherina chirurgica da indossare durate il trattamento
  • Organizza spazi e postazioni per garantire la distanza interpersonale di almeno 1 metro
  • Delimita le postazioni di lavoro, se possibile, con barriere fisiche
  • Sono vietate sauna, bagno turco e vasche idromassaggio 

Il personale in servizio deve

  • Il personale deve indossare visiera protettiva e mascherina chirurgica. Quando il trattamento non permette l'uso della mascherina da parte del cliente - es. taglio barba o trattamenti estetici - dovranno essere utilizzati camice monouso, guanti e mascherina FFP2 senza valvola
  • Lavarsi le mani con gel disinfettante prima e dopo ogni trattamento
  • Raccogliere le mascherine usate dalla clientela in un apposito contenitore, quindi smaltirle nell'indifferenziato

La clientela

  • Usare la mascherina chirurgica fornita dall'attività
  • Restare all’interno dell’attività solo il tempo necessario per il trattamento 
  • Indossare la mascherina, compatibilmente con il trattamento richiesto

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni. Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria

Cassa

  • Isola la cassa con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Promuovi lo svolgimento del lavoro in modalità agile
  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in più punti del locale e promuovine l’uso

Igiene degli studi

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Disinfetta le aree, le superfici e le attrezzature di lavoro prima di ogni nuovo contatto

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingua

Come comportarsi

  • Delimita le aree di lavoro con barriere fisiche, se possibile

  • Opta per le videochiamate con l’utenza, se possibile

  • Per le riunioni, opta per le videoconferenze. Se non fosse possibile, predisponi gli spazi affinché sia possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Chi lavora deve

  • Indossare la mascherina quando non è possibile garantire la distanza minima di sicurezza

La clientela

  • Indossare la mascherina

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni. Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria

Cassa

  • Isola la cassa con barriere fisiche, es. schermi, oppure fornisci al personale mascherina e gel igienizzante per le mani

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi negli spogliatoi e nelle docce e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro
  • Organizza gli spazi e gli accessi in modo tale che durante le attività fisiche ci sia una distanza interpersonale minima di due metri

Temperatura corporea

  • Vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • Puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

  • Informa il cliente che, in caso di febbre e/o sintomi respiratori, dovrà rivolgersi al medico

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in punti ben visibili del locale. L’uso è obbligatorio all’ingresso e all’uscita

Igiene della palestra

  • Assicura la disinfezione degli attrezzi dopo l’utilizzo di ogni singolo soggetto 
  • Gli attrezzi e le macchine che non possono essere disinfettati non devono essere utilizzati
  • Assicura la pulizia dell’ambiente, degli attrezzi e degli spogliatoi (compresi gli armadietti) a fine giornata

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione 

Prenotazione

  • Pianifica la programmazione delle attività (es. con prenotazione)
  • Conserva per 14 giorni l’elenco delle presenze

Come comportarsi

  • Non condividere borracce, bicchieri, bottiglie né asciugamani, accappatoi o altro

Il personale deve

  • Lavarsi le mani con gel disinfettante all’ingresso e all’uscita dalla palestra
  • Mettere a disposizione sacchetti per riporre gli oggetti personali
  • Usare apposite calzature previste a tale scopo

La clientela deve

  • Lavarsi le mani con gel disinfettante all’ingresso e all’uscita dalla palestra
  • Riporre i propri indumenti e oggetti personali in una borsa personale, anche qualora siano dentro l’armadietto
  • Usare apposite calzature previste a tale scopo

Ricambio dell’aria

  • Garantisci l’aerazione naturale in tutti gli ambienti dotati di apertura verso l’esterno, evitando correnti d’aria o freddo/caldo eccessivo
  • Aumenta la frequenza della manutenzione/sostituzione di pacchi filtranti dell’aria in ingresso
  • Assicura condizioni impiantistiche tali da non determinare inconvenienti igienico sanitari nella distanza tra i punti di espulsione e i punti di aspirazione
  • Attiva l’ingresso dell’aria almeno un’ora prima e fino a un’ora dopo l’accesso del pubblico
  • Negli ambienti privi di finestre ma dotati di ventilatori, tienili attivi durante tutto l’orario di lavoro
  • Non sostare negli ambienti di collegamento privi di ventilazione
  • Negli ambienti a ventilazione con apporto di aria esterna, elimina la funzione di ricircolo dell’aria
  • Pulisci i filtri dell’aria secondo le indicazioni del produttore, pulisci le prese e le griglie di ventilazione con panni puliti in microfibra inumiditi con acqua e sapone o alcool etilico al 75%. Evita di utilizzare spray disinfettanti direttamente sui filtri durante il funzionamento

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi negli spogliatoi e nelle docce affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro. È fatta eccezione per le persone per cui non è disposto il distanziamento, in tali casi resta la responsabilità individuale
  • Se possibile, prevedi percorsi divisi per l’ingresso e l’uscita
  • Gestisci gli ingressi in modo tale che sia garantita una densità di affollamento nelle aree solarium e verdi con un indice di non meno di 7 mq a persona. La densità di affollamento in vasca è calcolata con un indice di 7 mq di superficie di acqua a persona
  • Disponi le attrezzature attraverso percorsi dedicati in modo da garantire il distanziamento sociale di almeno 1,5 m tra persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare o conviventi

Temperatura corporea

  • Vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • Puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

  • Informa il cliente che, in caso di febbre e/o sintomi respiratori, dovrà rivolgersi al medico

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale in punti ben visibili del locale. L’uso è obbligatorio all’ingresso. Promuovine l’uso anche in aree di transito

Igiene dell'acqua

  • Prima dell’apertura della vasca, effettua le analisi di tipo chimico e microbiologico dei parametri di cui alla tabella A dell’allegato 1 all’Accordo Stato Regioni e Pubbliche amministrazioni del 16 gennaio 2003, effettuate da apposito laboratorio. Ripeti le analisi di laboratorio durante tutta l’apertura della piscina al pubblico a cadenza mensile, salvo necessità sopraggiunte
  • Assicura l’efficacia della filiera dei trattamenti dell’acqua e il limite del parametro cloro attivo libero in vasca compreso tra 1,0 - 1,5 mg/l; cloro combinato ≤ 0,40 mg/l; pH 6.5 – 7.5
  • Effettua i controlli dei parametri almeno ogni due ore. In caso di non conformità, adotta tempestivamente le misure di correzione

Igiene del locale

  • Assicura la pulizia e disinfezione delle aree comuni e delle attrezzature
  • Garantisci la pulizia delle attrezzature dopo l’utilizzo di ogni singola persona o nucleo familiare e la sanificazione a fine giornata

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione 
  • Prevedi opportuna segnaletica per sensibilizzare ai comportamenti corretti e facilitare la gestione del flusso, con utilizzo di monitor e/o maxischermi

Prenotazione

  • Pianifica la programmazione delle attività (es. con prenotazione)
  • Conserva per 14 giorni l’elenco delle presenze

Come comportarsi

  • È vietato l’accesso del pubblico alle tribune. Sono vietati eventi, manifestazioni, feste e intrattenimenti

  • Seguire le norme di sicurezza igienica in piscina: doccia saponata prima di entrare in vasca, uso della cuffia, divieto di soffiarsi il naso, sputare e urinare in acqua; i bimbi molto piccoli entrano col pannolino

  • Evitare l’uso promiscuo di oggetti e biancheria

Il personale deve

  • Lavarsi le mani con gel disinfettante all'ingresso
  • Mettere a disposizione sacchetti per riporre gli oggetti personali

La clientela deve

  • Lavarsi le mani con gel disinfettante all’ingresso
  • Riporre i propri indumenti e oggetti personali in una borsa personale, anche qualora siano dentro l’armadietto
  • Usare la cuffia
  • Fare la doccia saponata prima di entrare in vasca
  • Sorvegliare i bambini per il rispetto del distanziamento e delle regole di comportamento compatibilmente con l’età e il grado di autonomia

Piscine con finalità specifiche

  • Le piscine finalizzate a gioco acquatico vengono convertite in vasche per la balneazione. Se possono garantire distanziamento e parametri dell’acqua, sono consentite le vasche torrente, toboga e scivoli morbidi
  • Per le piscine a uso collettivo inserite in strutture ricettive, valgono le stesse indicazioni opportunamente modulate in relazione al contesto, alla tipologia di piscine, alle attività
  • Le vasche che non consentono il rispetto delle indicazioni (es. piscine gonfiabili) non sono utilizzabili. È disposto il monitoraggio delle vasche per bambini
  • Sono escluse da queste disposizioni, le piscine a usi speciali di cura, riabilitazione e termale

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia sempre possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro

Temperatura corporea

  • vieta l'ingresso al personale con febbre superiore a 37,5° C

  • puoi rilevare la temperatura corporea della clientela e impedire l’ingresso a chi ha febbre superiore a 37,5 °C

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti per clientela e personale all'ingresso e in tutti i locali 

Igiene del luogo

  • Assicura l'accurata pulizia di servizi igienici e aree comuni
  • Pulisci e disinfetta più volte al giorno le superfici toccate con maggior frequenza: corrimani, porte, finestre, interruttori
  • Garantisci la pulizia degli spazi espositivi con idonee procedure e prodotti
  • Disinfetta audioguide e supporti informativi dopo ogni uso. Sostituiscili, se possibile, con soluzioni multimediali per cellulari e tablet a disposizione dei visitatori

Comunicazione

  • Informa la clientela sulle misure di prevenzione con cartelli multilingua
  • Definisci il piano di accesso per i visitatori - giorni di apertura, orari,
    numero massimo visitatori, sistema di prenotazione, etc. - da esporre all'ingresso e comunicare attraverso canali sociali, sito web e/o comunicati stampa.
  • Invita il pubblico a rivolgersi al proprio medico nel caso insorgessero febbre o sintomi respiratori.

Prenotazione

  • Predisponi un programma degli accessi pianificato - es. con prenotazione online o
    telefonica - che preveda il numero massimo di visitatori presenti 

Come comportarsi

  • delimita all'ingresso l'area di contatto tra personale e pubblico con adeguate barriere fisiche, se possibile
  • regola gli accessi per evitare sovraffollamenti e garantire la distanza interpersonale di un metro
  • predisponi percorsi ed evidenzia le aree, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento interpersonale
  • separa i percorsi di ingresso e uscita
  • limita e riserva, dove possibile, l'uso degli ascensori alle persone con disabilità motoria
  • regolamenta l'uso di eventuali depositi e guardaroba 
  • preserva le distanze interpersonali nelle eventuali attività divulgative. Organizzale su più turni, programmati e possibilmente all'aperto
  • conserva in isolamento fondi documentari e collezioni librarie dopo il loro uso

Il personale in servizio deve

  • Indossare la mascherina in presenza del pubblico o quando non è possibile garantire la distanza intepersonale minima di un metro
  • Lavarsi le mani con gel disinfettante prima di ogni servizio al tavolo

Il pubblico deve

  • Indossare sempre la mascherina  

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni. Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria

Pagamenti

  • Incoraggia il pagamento con bancomat, carte prepagate e carte di credito

Comunicazione

  • Informa genitori, personale, bambine, bambini e adolescenti sulle misure di prevenzione.
  • Informa genitori e personale sui comportamenti da adottare nel caso di sintomi sospetti per COVID-19.
  • Sottoscrivi un patto di responsabilità con personale e genitori sul rispetto delle regole da seguire per contenere il contagio.
  • Organizza attività ludiche per sensibilizzare bambine, bambini e adolescenti sulle regole di comportamento da seguire.

Distanziamento interpersonale

  • Organizza gli spazi e limita gli accessi affinché sia possibile mantenere la distanza interpersonale minima di un metro.

Temperatura corporea

  • Rileva ogni giorno la temperatura di tutte le persone che accedono alla struttura.
  • Vieta l’ingresso alle persone con febbre superiore a 37,5° C.
  • Vieta l’ingresso a bambine, bambini e adolescenti i cui genitori o accompagnatori hanno la febbre.

Igiene delle mani

  • Posiziona prodotti igienizzanti in più punti della struttura e promuovine l’uso.

Igiene degli spazi

  • Pulisci più volte al giorno le aree comuni con detergente neutro.
  • Disinfetta più volte al giorno i servizi igienici, le aree comuni, i giochi e le superfici toccate con maggiore frequenza,

Ricambio dell’aria

  • Favorisci il ricambio d’aria negli ambienti interni.
  • Se disponi di un impianto di condizionamento, escludi la funzione di ricircolo dell’aria.

Come comportarsi

  • Organizza all’ingresso uno spazio per accogliere genitori, accompagnatori e accompagnatrici, oltre il quale non potrà essere consentito l’accesso.
  • Deve esserci un operatore/un’operatrice per ogni gruppo di 5 minori d’età compresa fra 3 mesi e 5 anni.
  • Deve esserci un operatore/un’operatrice per ogni gruppo di 7 minori d’età compresa fra 6 e 11 anni.
  • Deve esserci un operatore/un'operatrice per ogni gruppo di 10 adolescenti d'età compresa fra 12 e 17 anni.
  • Predisponi dei turni per l’accesso alla struttura.
  • Organizza bambine, bambini e adolescenti in gruppi stabili ed evita che questi possano mutare composizione.
  • Affida i giochi a ogni singolo gruppo. Permetti lo scambio di giochi solo dopo averli disinfettati.
  • Preferisci le attività all’aperto, se possibile.
  • Riduci al minimo le attività che prevedono contatti prolungati, soprattutto negli spazi chiusi.

Uso delle mascherine

  • Fa' indossare la mascherina al personale e agli adolescentinsopra i 12 anni, nel caso in cui non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale minimo di un metro

Comunicazione al comune e all’ASL

  • Invia al tuo Comune e all’ASL competente per territorio il Progetto organizzativo delle attività corredato da autocertificazione (rilasciata ai sensi del DPR 445/200, come modificato dall’art.264 del DL.34/2020) che attesti il rispetto dei requisiti previsti dalle linee guida.

Per gli spettacoli è stabilito obbligo di assegnazione dei posti a sedere e di distanziamento di almeno un metro tra le persone non conviventi. Dal 14 ottobre al 13 novembre, il numero massimo di partecipanti è 200 per gli spettacoli al chiuso, 1.000 per quelli all'aperto. 

Dal 14 ottobre al 13 novembre, il numero massimo di partecipanti alle feste è di 30 persone. Ulteriori feste sono vietate sia al chiuso che all'aperto. Nelle abitazioni private, è fortemente raccomandato un numero massimo di sei persone non conviventi.

In maniera graduale, e in condizioni di sicurezza, ripartono le attività delle strutture di accoglienza per minori, comunità di alloggio, case rifugio, centri famiglie e centri antiviolenza. Una disposizione del presidente della Regione Michele Emiliano e del direttore del Dipartimento di promozione della salute Vito Montanaro stabilisce le modalità di accesso e riattivazione specifiche per ogni struttura, che si aggiungono alle misure di sicurezza fornite dal Ministero della Salute e dalla Regione.

Comunità di accoglienza per minori

  • All’ingresso è necessario un certificato medico per escludere la presenza di patologie e attestare buone condizioni di salute
  • Non devono essere presenti sintomi da infezione respiratoria e una temperatura superiore a 37,5°C
  • Il tampone viene effettuato entro 72 ore dall’inserimento
  • La sistemazione prevista per il primo periodo di 14 giorni può essere solo in camera singola
  • Nel fine settimana sono previsti i rientri in famiglia , previa compilazione di un questionario per i familiari che accerti la buona salute dell’intero nucleo familiare e un impegno da parte del genitore o del tutore legale a osservare le misure di prevenzione del contagio
  • Le visite si possono effettuare solo se autorizzate. Il familiare che accede alla struttura non deve avere sintomi simili all’influenza, deve essere dotato di mascherina chirurgica e compilare e conservare la scheda di valutazione ricevuta all’ingresso.

Comunità alloggio per madri/figli

  • All’ingresso è necessaria la presentazione di un certificato medico attestante il buono stato di salute della gestante e del bambino ed eventuali indicazioni supplementari del Pediatra di riferimento della struttura
  • Non devono essere presenti sintomi da infezione respiratoria e una temperatura superiore a 37,5°C
  • Alle ospiti della struttura è consentita l’uscita per lo svolgimento delle quotidiane attività, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza

Case rifugio di prima e seconda accoglienza

  • Il nuovo accesso in struttura è subordinato all’allestimento di un modulo di accoglienza temporanea o in camera singola per 14 giorni.
  • In casi urgenti di messa in sicurezza delle donne è prevista l’esecuzione del tampone
  • È consentita l’uscita per lo svolgimento delle attività quotidiane
  • Gli “spazi neutri” possono essere riattivati solo se disposti dall’Autorità giudiziaria
  • Deve essere garantita la possibilità di chiamata e, solo laddove possibile ed espressamente autorizzata, di video-chiamata, al fine di tutelare anche la riservatezza dei luoghi

Altre strutture

Possono ricominciare gradualmente le attività dei Centri per le famiglie e gli Spazi neutri , organizzati in locali dedicati e tramite un calendario di appuntamenti. Riprendono anche le attività dell’Educativa domiciliare e dei Centri antiviolenza, sempre in osservanza delle norme generali di sicurezza e igiene previste per evitare il contagio.

Dal 14 ottobre al 13 novembre 2020, non è permesso svolgere sport di contatto a livello amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti da parte delle società professionistiche e dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi.

Per le competizioni sportive è consentita la presenza di pubblico, massimo il 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1.000 spettatori all'aperto e 200 al chiuso. Deve essere sempre garantita la distanza di un metro e la misurazione della temperatura all'ingresso.

Linee guida per chi organizza

  • Predisporre percorsi di accesso regolamentati, anche mediante segnaletica a terra e differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita
  • Posizionare un numero adeguato di botteghini per evitare code e assembramenti, prevedere eventualmente barriere fisiche e favorire modalità di pagamento elettronico e gestione delle prenotazioni online
  • Adottare, ove possibile, sistemi elima-code per la distribuzione di cibo e bevande
  • Assicurare ampia disponibilità e accessibilità ai sistemi per l'igiene delle mani, in particolare nei punti di ingresso, di pagamento, di consumazione di cibo e bevande e acquisto di merce in autonomia
  • In alternativa ai dispositivi di igiene per le mani prima della manipolazione della merce, assicurare la disponibilità di guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente
  • Garantire la frequente pulizia e disinfezione di tutti gli ambienti, attrezzature e locali, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza
  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, anche ai visitatori di altre nazionalità, mediante segnaletica, cartellonistica, sistemi audio-video o mediante personale addetto
  • Promuovere l’uso dell’app Immuni tramite adeguata cartellonista, puntando sui vantaggi d’uso in aree a grande densità di frequentazione
  • Indossare la mascherina quando non è possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza (l'obbligo non è previsto per i bambini di età inferiore a 6 anni, le persone con disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e le persone con cui interagiscono)
  • Per assicurare il distanziamento interpersonale possono essere valutate altre misure come: corsie e percorsi a senso unico, posizionamento di segnaletica nelle zone prossimali ai singoli banchi e strutture di vendita, maggiore distanziamento dei posteggi, individuazione di un’area di rispetto per ogni posteggio in cui limitare la concentrazione massima di visitatori
  • Garantire la distanza minima di un metro tra i tavoli adibiti alla consumazione del cibo e permettere a gruppi di conviventi di sedere allo stesso tavolo

Linee guida per chi partecipa all'evento

  • Indossare la mascherina quando non è possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza (l'obbligo non è previsto per i bambini di età inferiore a 6 anni, le persone con disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e le persone con cui interagiscono)
  • È obbligatoria l'igiene delle mani prima della manipolazione della merce. In alternativa, usare guanti monouso

Dal 19 ottobre al 13 novembre sagre, feste e fiere locali sono sospese.

Documenti