SEI QUI:

Press Regione Puglia

“BARI CENTRALE CAMBIA VOLTO: INAUGURAZIONE DEL PRIMO TUNNEL DI COLLEGAMENTO FRA LE STAZIONI RFI, FNB E FSE”

"Inaugurato oggi il nuovo tunnel di collegamento fra le stazioni di Bari Centrale di Rete Ferroviaria Italiana, delle Ferrovie del Nord Barese e delle Ferrovie del Sud Est. Si completa così il progetto di integrazione fisica tra le stazioni baresi dei vari gestori di infrastruttura ferroviaria, avviato nel 2014 con l'apertura dell'ascensore di collegamento tra il piano banchina delle Ferrovie del Nord Barese e il piano banchina delle Ferrovie Appulo Lucane.
Nella stazione di Bari Centrale, infatti, si incontrano quattro stazioni interconnesse fra di loro. Da oggi, quindi, i viaggiatori e i pendolari potranno spostarsi  da un servizio ferroviario all'altro rimanendo all'interno del perimetro ferroviario. Si realizza, così, una ricucitura urbana che consentirà di bypassare la ferrovia, collegando una parte della città (Corso Italia) all'altra (Estramurale Capruzzi) grazie a un moderno sistema di ascensori e scale mobili.
Il progetto di integrazione ed interoperabilità fra le infrastrutture ferroviarie nazionali di RFI e le reti ferroviarie regionali interconnesse (gestite da Trenitalia, Ferrotramviaria, Ferrovie del Gargano e Ferrovie del Sud Est), promosso dalla Regione Puglia, si sta gradualmente materializzando e culminerà con l'ultimazione dei lavori nei nodi ferroviari di Bari e Barletta di RFI. Da questo progetto non sono escluse le Ferrovie Appulo Lucane, le quali, anche se non sono interoperabili con il sistema ferroviario regionale, costituiscono un importante tassello del sistema modale.
Un recente studio promosso da Ambrosetti e Gruppo FS ha evidenziato che in Puglia c'è ancora un basso grado di utilizzo della rete ferroviaria: infatti nel 2017 con i suoi 5679 treni-km in servizio per km di rete ferroviaria è tra le ultime regioni italiane; di contro con 3413 veicoli/km2 è la terza regione a più alta densità di trasporto privato su gomma, calcolata come numero di veicoli circolanti su gomma (autoveicoli, quadricicli e motocicli) per ogni km2 di superficie abitata.
Quello su cui si deve lavorare insieme ai gestori della rete ferroviaria nazionale e regionale è quindi offrire un servizio di trasporto ferroviario integrato e messo a sistema lungo gli oltre 1500 km di rete pugliese, che deve connettere i 149 comuni pugliesi dotati di stazioni ferroviarie, mettendo a disposizione dell'81% della popolazione un sistema di trasporto moderno ed efficace. In quest'ottica il prossimo passo saranno l'integrazione di orario tra le varie imprese ferroviarie e l'integrazione tariffaria e il biglietto unico.
Si profila un nuovo modello di trasporto ferroviario efficiente, adeguato alle esigenze dell'utenza, tipico di una città moderna ed europea."

Friday, 11 Oct 2019 - 15:12