SEI QUI:

Press Regione Puglia

Capone a presentazione Lector in Fabula 2019

Lectorinfabula 2019, Capone: la cultura come aggregazione e crescita nel segno del dialogo

 

 

"La Puglia per tutto l'anno propone festival di letteratura, ma anche di cinema, di musica e spettacolo. Noi teniamo molto a che questa cultura costituisca un momento di aggregazione e si radichi nelle nostre comunità". Così l'Assessore all'Industria turistica e culturale Loredana Capone intervenendo questa mattina alla conferenza stampa di presentazione di Lectorinfabula, il festival di cultura europea organizzato dalla Fondazione Di Vagno che si terrà a Conversano dal 24 al 29 settembre. "La terra vista dalla luna" è il tema di questa nuova edizione ricca di appuntamenti, sulla cui traccia si cercherà di sviluppare dibattiti, ragionamenti, riflessioni e proposte.

"Si tratta – ha spiegato l'Assessore Capone – di una bella manifestazione che festeggia la sua quindicesima edizione e verrà proposta mentre partono i lavori della Community Library: infrastrutture e lettura, non soltanto eventi. Un appuntamento che ci permetterà di riflettere e di confrontarsi con ospiti nazionali ed internazionali di grande rilievo, perché aprirsi al mondo è fondamentale e, rispetto all'odio che spesso circola in tutti i luoghi, il dialogo e il rispetto segnano la dimensione e la cifra della cultura".

La XV edizione di Lectorinfabula vuole rappresentare la necessità di guardare i problemi del mondo da un punto di vista più distaccato per riuscire a capire dove va il mondo, tra problemi di uguaglianze, nuovi scenari della geopolitica, crisi demografiche e processi migratori, l'ambiente sempre più fragile, stretto tra i disastri provocati dall'uomo e dai cambiamenti climatici.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Aldo Patruno direttore del dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Pasquale Loiacono sindaco di Conversano, Gianvito Mastroleo, presidente della Fondazione "Giuseppe Di Vagno (1889 – 1921)" e Filippo Giannuzzi, direttore scientifico del Festival. 

 

 

Tuesday, 10 Sep 2019 - 13:41