SEI QUI:

news 

I principali provvedimenti approvati oggi dalla Giunta regionale

PROVVEDIMENTI APPROVATI
GIUNTA REGIONALE 7 NOVEMBRE 2017


La Giunta regionale ha approvato l'intesa, ai sensi della Legge 55 del 9 aprile 2002, per la modifica dell'attuale configurazione produttiva della centrale termoelettrica di Candela (Fg) mediante la sostituzione delle pale della turbina a gas. Il progetto è stato presentato dalla società Edison SpA.


La Giunta regionale ha prorogato la  durata  del Progetto Internazionalizzazione WWP-WorldWidePuglia (D.G.R. 2969/2014) di ulteriori 3 mesi assegnando  ad InnovaPuglia S.p.a., società affidataria del Progetto, risorse aggiuntive per un importo pari ad € 38.000,00 (IVA esclusa) per la realizzazione e la gestione delle seguenti strutture informatiche:
la realizzazione dell'architettura digitale necessaria per implementare una sezione dedicata alle comunità di pugliesi nel mondo importando tutti i dati già presenti sull'attuale sito web pugliesinelmondo.regione.puglia.it;
la creazione di una portlet per gli Avvisi dedicati alle Associazioni di pugliesi nel mondo;
la creazione di una mappa delle Associazioni con possibilità di gestione in backoffice.


Precisazione della Giunta regionale   in ordine  alle  "Linee guida in materia di attuazione del Piano di incentivazione per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili in utilizzo presso le PP.AA".
I Comuni e le Amministrazioni, che nell'ambito delle capacità assunzionali, intendono assumere personale con qualifiche di cui all'art. 16 della L n. 56/87, attingono all'Elenco regionale dei LSU/LPU dando priorità ai LSU/LPU già in servizio presso i medesimi Comuni e Amministrazioni, ove presenti, secondo l'ordine di posizione occupato dai lavoratori, tenendo conto degli specifici requisiti previsti per l'inquadramento in particolari profili professionali. L'Esecutivo ha  inoltre  stabilito  che il possesso degli specifici requisiti (ad esempio, specifiche abilitazioni o patente) dovrà essere opportunamente accertato dagli enti richiedenti preliminarmente tra i lavoratori già in servizio presso i medesimi enti.


La Giunta ha approvato in via definitiva il Regolamento Regionale "Iscrizione e tenuta dell'albo regionale delle Cooperative  di Comunità", in attuazione dell'art. 5 della legge regionale 20 maggio 2014 n. 23 "Disciplina delle Cooperative di Comunità". Sarà cura del  Presidente della Giunta Regionale provvedere  all'emanazione, ai sensi dell'art. 42, comma 1, lettera c) dello Statuto, del Regolamento che sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.


La Giunta regionale ha  individuato gli obiettivi da assegnare al Direttore Generale di AQP spa  per l'esercizio 2017.


L'assessore alla Qualità dell'Ambiente  della Regione Puglia Filippo Caracciolo, ha informato la Giunta regionale circa l'esito della Commissione di Valutazione per il Premio Maria Maugeri (istituito con delibera 1384 dell'8/8/2017).
Il riconoscimento "Premio Maria Maugeri" è stato attribuito a William Becker e Maria Panza.
La commissione di valutazione ha ritenuto di voler attribuire il riconoscimento a William Becker in quanto:

William S.Becker incarna alla perfezione lo spirito del Premio Maria Maugeri, dedicato ad una donna appassionata e generosa, che ha saputo coniugare l'impegno trentennale per la sua amata terra pugliese con una visione geopolitica ampia ed aperta (tipica della Puglia migliore),fondata sulla difesa dell'ambiente e sul perseguimento della sostenibilità a tutto campo.
Un premio, dunque, che vuole essere dichiaratamente GLOCAL, che intende mettere in luce la connessione tra la dimensione territoriale locale e quella globale, in un'epoca in cui  la capacità di costruire tale connessione è l'unica speranza di vincere le grandi sfide che ci stanno davanti -in primis la conversione ecologica dell'economia e della società.
La vita e l'opera di Becker si snodano appunto lungo questa traiettoria 'glocal'. Tra i massimi esperti statunitensi di cambiamento climatico e di sviluppo sostenibile, è stato per quindici anni ai vertici del Dipartimento Energia USA, consigliere del Global Energy Centre, membro della Climate Change Task Force promossa da Mikhail Gorbachev, consulente dell'Environment and Energy Study Institute in Washington D.C.:
Nel 2007 ha fondato il Presidential Climate Action Project, per indirizzare ai presidenti statunitensi in carica raccomandazioni in merito alle strategie per contrastare il cambiamento climatico, producendo ben cinque piani d'azione e centinaia di proposte concrete.
A questo impegno ai massimi livelli nazionali ed internazionali, Becker ha costantemente affiancato una grande attenzione ai bisogni delle comunità e dei territori, impegnandosi in numerosi progetti a livello locale.  E' infatti Direttore Esecutivo della National Sustainable Communities Coalition, che mira ad aiutare regioni e comuni statunitensi nella promozione di processi di sostenibilità a 360 gradi, con un focus sulla creazione di distretti industriali sostenibili in grado di mobilitare competenze e risorse territoriali.
Particolarmente interessante anche il suo coinvolgimento in un progetto innovativo nell'area di New Orleans,colpita dall'uragano Katrina, per orientare la ricostruzione secondo criteri di sostenibilità.

A questo impegno 'glocal', William S.Becker affianca un'intensa attività giornalistica, come collaboratore di Huffington Post USA e di altri prestigiosi blogs e una produzione saggistica di qualità sui temi dell'energia, del cambiamento climatico e della sostenibilità.
Last but not least, in questi tempi non facili per gli ambientalisti statunitensi,date le note posizioni del presidente Trump in materia di ambiente e clima, Becker si sta battendo con grande passione per costruire una 'coalizione di resilienti' a livello di Stati,Regioni e Comunità Usa in grado di perseguire, pur tra enormi difficoltà, gli obiettivi dell'Accordo di Parigi  sul Clima e degli SDGs (Sustainable Development Goals) varati dall'Onu nel 2015 cui tutti i paesi del mondo dovranno ottemperare entro il 2030.
La commissione di valutazione ha ritenuto di voler attribuire tale riconoscimento a Maria Panza in quanto:

La sua innata passione per la natura la spinge molto presto a cercare un contatto costruttivo con essa.  Nel 1973 entra a far parte del WWF Italia. Negli anni successivi, continua a coltivare l'idea di sensibilizzare ed educare al rispetto della natura.
Partecipa e si forma attraverso i vari seminari e corsi organizzati dall'Ufficio Educazione del WWF nazionale. Nel 1980 organizza eventi e convegni sul tema, inedito ai tempi, del rapporto tra il lavoro e la  tutela dell'ambiente.  Dal 1989 inizia la sua collaborazione con l'Ufficio Educazione del WWF Italia. Attraverso questa esperienza entra a far parte del gruppo di lavoro del WWF nazionale che, collabora con il MIUR alla stesura dei curricula scolastici.
A partire sempre dal 1989 svolge attività di educazione ambientale nelle scuole dell'intera provincia di Bari, contribuendo ad accrescere negli studenti la conoscenza della ricchezza naturalistica del territorio attraverso incontri in aula e soprattutto escursioni ed attività in campo.
Nel 1993 è l'unica rappresentanza del Sud Italia nel team di esperti del WWF Italia per la campagna "Nuovi stili di vita". Obiettivo della campagna era quello di far crescere la coscienza del pubblico all'utilizzo di prodotti (elettrodomestici, etc) a minor impatto ambientale.
Oltre che ad adoperarsi per il WWF, a livello nazionale, collabora anche alla gestione del primo presidio del WWF in Puglia. Diviene anche referente regionale per l'educazione ambientale.
Inoltre sempre allo scopo di divulgare la conoscenza delle ricchezze naturali della Puglia, si adopera per le oasi del WWF in Puglia. Dal 1993 a seguito di una donazione nasce l'oasi WWF "Il Rifugio", nel comune di Grumo Appula, per la quale contribuisce alla gestione fino all'anno 2014. Organizza i primi campi lavoro nell'oasi di Torre Guaceto a Brindisi e sul Gargano.
Dal 2009 gestisce, in qualità di coordinatore responsabile, il CEA (Centro di Educazione Ambientale) del WWF "Masseria Carrara" a Modugno. Il CEA è stato introdotto dalla Regione Puglia, nella rete nazionale "IN.F.E.A" per l'educazione ambientale sul territorio. Un'area verde salvata dal degrado della limitrofa zona industriale attigua al quartiere San Paolo di Bari. Un'oasi quella di Masseria Carrara che avvolge come una immersione nella natura, e ben rappresenta il carattere di Maria Panza da sempre amica di Maria Maugeri.
Si ritiene pertanto che il candidato sia particolarmente rappresentativo del riconoscimento proposta anche in contiguità all'operato di Maria Maugeri in quanto animatrice per conto del WWF delle attività per la promozione e la conoscenza degli ecosistemi presenti all'interno dell'area perimetrata come parco regionale nell'alveo di Lama Balice.

La Giunta regionale ha approvato la strutturazione e la dotazione tecnologica dell'Ufficio Partecipazione, in termini di composizione del gruppo di lavoro, dotazione e servizi di assistenza.


La Giunta ha approvato lo schema di protocollo d'Intesa tra la Regione Puglia e il ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca per avviare un Accordo di collaborazione e Sviluppo continuo delle Competenze digitali sul territorio regionale".


La Giunta ha nominato il dott. Antonio Fasanella quale Direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata (IZSPB).

 

 

 

mar, 07 novembre 2017 @ 20:19

Testata editoriale - registrazione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,

Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)

 

ultimo aggiornamento: lun, 30 maggio 2016 @ 17:43