SEI QUI:

news 

Sanità, delibere approvate dalla Giunta regionale

SANITÀ, DELIBERE APPROVATE OGGI
DALLA GIUNTA REGIONALE

 

Adozione del Piano Regionale per il Governo delle Liste di Attesa (Triennio 2019/2021) in attuazione delle disposizioni del Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa ai sensi dell'Intesa Stato-Regioni del 21/02/2018 (Rep. Atti 28/CSR/2019).

Con l'Intesa Stato-Regioni del 21 febbraio 2019 è stato approvato il "Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa per il Triennio 2019/2020".

Il Piano nazionale di Governo delle Liste di Attesa (PNGLA) prevede che entro 60 giorni dalla stipula dell'Intesa le Regioni e le Province Autonome provvedono a recepire la presente Intesa e adottano il loro Piano Regionale di Governo delle Liste di Attesa (PRGLA), che deve riportare chiaramente ed esplicitamente le linee di indirizzo regionali.

Con legge regionale n. 13/2019 sono state approvate "Misure per la riduzione delle liste d'attesa in sanità – Primi provvedimenti" e l'art. 1 stabilisce che La Regione Puglia recepisce l'Intesa Stato-Regioni sul PNGLA e, in conformità con le linee di intervento in esso definite, adotta il PRGLA entro i termini previsti.

In recepimento ed in attuazione, la Giunta regionale ha dunque adottato oggi il PRGLA che fornisce le prime indicazioni regionali in attuazione del PNGLA e della legge regionale.

Il  Piano  rappresenta un documento quadro ulteriormente declinabile con specifiche indicazioni applicative, derivanti anche dal confronto con gli ordini professionali interessati, con le associazioni di categoria e sindacali dei professionisti e degli operatori sanitari e sociosanitari interessati, con le associazioni degli assistiti, con particolare riferimento  a quelli cronici e più fragili.

Inoltre entro 60 giorni le Aziende pubbliche del SSR dovranno adottare un nuovo Programma attuativo aziendale o aggiornare quello in uso, in coerenza con quanto definito in ambito regionale.

^^^^^^^^^^^^^

Approvazione Piano Triennale del Fabbisogno del Personale della Asl Bari e della Asl BT

^^^^^^^^^^^^^^

Approvazione pacchetti di day–service di Epatologia, Screening onco/epatico, Psichiatria, Ematologia, Rete OSAS con la disattivazione dei corrispondenti vecchi pacchetti di day hospital.

Con l'approvazione in Giunta dei pacchetti di day service, si è inteso ridurre i ricoveri inappropriati, in particolare, come richiesto dal Ministero della Salute e dal Ministero dell'Economia e delle Finanze), l'obiettivo è quello di ridurre l'utilizzo dei day-hospital (DH) per finalità diagnostiche. Le prestazioni ricomprese nel pacchetto dovranno essere gestite dallo specialista che ha preso in carico il paziente secondo le procedure già utilizzate per il ricovero o per DH/DS.
I pacchetti approvati sono scaturiti dalle riunioni del Tavolo tecnico regionale "day-service" nella sedute del 17 gennaio 2019 e del 13 febbraio 2019, e sono i seguenti: 
Pacchetti day- service di Epatologia erogabili dalle Unità Operative di Medicina Interna e Gastroenterologia dotate dei requisiti richiesti per l'erogazione delle prestazioni :
1. Pacchetto day -service  "Ipertransaminasemia di ndd";
2. Pacchetto day -service "Epatopatie virali croniche ";
3. Pacchetto day-service "Epatopatie croniche da accumulo o autoimmuni";
4. Pacchetto day -service "Epatopatie su base alcolica o metabolica".
Inoltre, i pacchetti di gastroenterologia, approvati con D.G.R. n.  984/2018 sono erogabili anche dalle Unità Operative di Medicina generale.

Pacchetti day- service di Ematologia erogabili dalle Unità operative di Ematologia individuate nell'ambito della  Rete Ematologica Pugliese (REP):
1. Pacchetto day- service diagnostico
2. Pacchetto day -service  "Follow-up  Sindromi Mielodisplastiche (MDS) - SMPC";
3. Pacchetto day -service "Follow – up Mieloma";
4. Pacchetto day-service "Follow –up  Linfoma";
5. Pacchetto day -service "Follow – up Leucemia Linfatica Cronica LLC - MW"
I pazienti più complessi e fragili possono accedere al Day- Hospital (pazienti oltre i 65 anni, con cardiopatie o broncopneumopatie croniche, ecc…).

Pacchetti RETE OSAS ed in particolare:
1. Pacchetto di pneumologia per PDTA/RETE OSAS Puglia, erogabile dagli ambulatori ospedalieri e territoriali individuati nell'ambito della rete approvata con D.G.R. n. 1302/2017;
2. Pacchetto per l'esecuzione di SleepEndoscopy  per PDTA/RETE OSAS Puglia erogabile dalle Unità Operative di Otorinolaringoiatria, individuate dal Regolamento regionale vigente di riordino della rete ospedaliera.

Pacchetti day- service erogabili dalle Unità Operative di Psichiatria:
1. Pacchetto day service diagnostico per pazienti in stato di subacuzie o all'esordio di disturbo psichiatrico o già in trattamento psicofarmacologico che necessitano di variazioni dello stesso;
2. Pacchetto day-service follow-up per pazienti in stato di subacuzie o all'esordio di disturbo psichiatrico o già in trattamento psicofarmacologico che  necessitano di variazioni dello stesso

Pacchetto day- service "CEUS" per il follw-up di pazienti oncologici, con particolare riferimento alle neoplasie epatiche primitive e secondarie, erogabile da: Azienda Ospedaliero Consorziale Policlinico di Bari e Azienda Ospedaliera "OO.RR" di Foggia.

^^^^^^^^

Misure per il contenimento della spesa farmaceutica relativa all'acquisto diretto di farmaci, ai sensi di quanto previsto dall'art. 1, comma 398 della L. 232/2016. Determinazione dei tetti di spesa per singola Azienda Sanitaria Locale, Azienda Ospedaliero-Universitaria e I.R.C.C.S. pubblico per l'anno 2019.


Prosegue l'azione della Giunta Regionale finalizzata alla razionalizzazione della spesa farmaceutica con l'adozione di una delibera  con la quale vengono assegnati i tetti di spesa per singola Azienda pubblica del S.S.R. per l'acquisto diretto di farmaci, in linea con le previsioni di cui all'art.1 comma 398 della legge 232/2016 e successive modificazioni di cui all'art.1, commi 574 e 575, della L. 145/2018.

Con il provvedimento adottato oggi, inoltre, la Giunta Regionale, tenuto conto del ruolo strategico che rivestono da un lato il monitoraggio sull'attività prescrittiva dei medici e dall'altro le gare di appalto sui farmaci (anche alla luce dei positivi risultati che si sono iniziati a conseguire a partire dal secondo semestre 2018  a fronte dell'aggiudicazione delle procedure centralizzate per farmaci non esclusivi, su indicazione del tavolo tecnico gare farmaci istituito presso il Servizio Politiche del Farmaco della Regione Puglia, che hanno registrato rilevanti riduzioni sul prezzo di acquisto con particolare riferimento a medicinali ad elevato impatto sulla spesa farmaceutica), ha emanato specifiche disposizioni sia per i Direttori Generali delle Aziende Pubbliche del Servizio Sanitario Regionale che per il Soggetto Aggregatore Innovapuglia S.P.A. finalizzate a velocizzare e potenziare tali azioni.

Al Soggetto Aggregatore Innovapuglia S.P.A., in particolare, è stato dato mandato di adottare procedure operative interne finalizzate ad accelerare ed omogeneizzare le procedure di appalto sui farmaci, nonché di stabilire un fattiva collaborazione con altri Soggetti Aggregatori regionali al fine di aderire alle procedure di gara d'appalto centralizzate sui farmaci avviate dagli stessi qualora precedenti a quanto previsto dalla pianificazione di InnovaPuglia S.p.A.

Ai Direttori Generali delle Aziende Pubbliche del Servizio Sanitario regionale, parimenti, è stato richiesto di implementare le azioni di verifica e monitoraggio sull'appropriatezza prescrittiva dei medici e di assicurare la riduzione del costo di acquisto aziendale, provvedendo ad aderire tempestivamente alle convenzioni quadro sottoscritte dal Soggetto Aggregatore per l'acquisto di medicinali, nonché a relazionale periodicamente alla Regione in merito azioni intraprese e ai risparmi conseguiti per acquisto diretto di medicinali rispetto al 2018 che devono evincersi dalle relative voci di spesa del conto economico aziendale.

 

gio, 18 aprile 2019 @ 15:46

Testata editoriale - registrazione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,

Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)

 

ultimo aggiornamento: lun, 30 maggio 2016 @ 17:43