SEI QUI:

news

PIRP - FSC Fondo per lo Sviluppo e Coesione 2007-2014 (ex Fondo FAS). Adempimenti

Adempimenti relativi all'APQ "Accordo di Programma Quadro" sottoscritto il 23 ottobre 2014.

ARCA PUGLIA CENTRALE (già IACP di Bari)

ARCA NORD SALENTO (già IACP di Brindisi)

ARCA CAPITANATA (già IACP di Foggia)

ARCA SUD SALENTO (già IACP di Lecce)

ARCA Jonica (già IACP di Taranto)

e ai Sindaci dei Comuni di:

Grumo Appula, Rutigliano,Ceglie Messapica, San Pancrazio Salentino,Barletta,Candela, Lucera, Margherita di Savoia, Roseto Valfortore, Sant'Agata di Puglia, San Giovanni Rotondo, Stornara, Trinitapoli,Alezio, Alliste, Arnesano, Botrugno, Copertino, Corsano, Cutrofiano, Gagliano del Capo, Lecce, Leverano, Lizzanello, Maglie, Martano, Matino, Minervino di Lecce, Monteroni di Lecce, Presicce, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce, Taviano, Ugento, Veglie, Vernole,Monteparano e San Marzano di San Giuseppe

 

In data 23 ottobre 2014 la Regione Puglia ha sottoscritto con il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l' "APQ - Accordo di Programma Quadro" SETTORE AREE URBANE E CITTA', che si allega alla presente nota, finalizzato, tra l'altro, all'attivazione degli interventi di completamento dei Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie (PIRP), attualmente non immediatamente cantierabili, di cui all'allegato 2b, aventi come soggetti attuatori le ARCA regionali (già IACP provinciali) e i Comuni.

Al comma 1, punto b) dell'art. 3 – "Oggetto e finalità" l'APQ prevede, tra l'altro, la fase di avvio della progettazione degli interventi non immediatamente cantierabili, di cui all'allegato 2b, già oggetto di Accordi di Programma PIRP sottoscritti nel periodo tra dicembre 2009 e dicembre 2011, tra la Regione Puglia e i Comuni interessati, finanziati a valere sui fondi ex FAS e di competenza del Servizio Politiche Abitative regionale.

Al fine di dare avvio alla fase di progettazione degli interventi, da concludere, ai sensi dell'art. 3, comma 2 dell'APQ in oggetto, entro e non oltre il 31 marzo 2015 e fornire agli interventi uno stato di progettazione utile a consentire l'espletamento della procedura di gara per la loro realizzazione, da definire, ai sensi dell'art. 23, comma 1 dell'APQ, entro e non oltre il termine ultimo del 31 dicembre 2015, questo Servizio invita i soggetti in indirizzo a trasmettere la seguente documentazione tramite pec all'indirizzo ufficio.orca@pec.rupar.puglia.it entro e non oltre il 30 novembre 2014:

1. il Quadro tecnico economico dell'intervento;

2. il provvedimento di nomina del R.U.P.;

3. l'attestazione ai sensi dell'art. 90, comma 1, lettera a) o comma 6 del DLgs n. 163/2006 in merito all'espletamento della progettazione interno o esterna alle amministrazioni aggiudicatrici;

4. "una stima analitica delle spese di progettazione e rilievi, accertamenti e indagini secondo il combinato disposto dell'art. 6 L. n. 27/2012 e dell'art. 264 c. 1 lett. d) del D.P.R. n. 207/2010 (Deliberazione AVCP n. 49/2012)" da parte del RUP, nei limiti di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 766 del 23 marzo 2010, pubblicata sul BURP n. 64 del 12 aprile 2010;

5. il crono programma complessivo dell'intervento in coerenza con le date sopraindicate.

A seguito di tale adempimento gli Enti attuatori potranno sottoscrivere il "Disciplinare regolante i rapporti con la Regione Puglia", secondo l'Allegato C approvato con la D.G.R. n. 2787 del 14 dicembre 2012 e pubblicata sul BURP n. 8 del 16 gennaio 2013.

 Si fa presente che ai sensi dell'art. 6, comma 2, lettera c. dell'APQ in oggetto, la Regione Puglia si impegna, tra l'altro, a garantire il flusso delle risorse finanziarie di competenza ed il trasferimento delle risorse ai soggetti attuatori compatibilmente con i vincoli indotti dal rispetto del "patto di stabilità".

In allegato si trasmette la seguente documentazione:

nota 5139/2014

 "Accordo di programma quadro" sottoscritto in data 23 ottobre 2014

Disciplinare regolante i rapporti tra la Regione Puglia e gli Enti attuatori di cui alla D.G.R. n. 2787 del 14/12/2012

Deliberazione di Giunta Regionale n. 766 del 23 marzo 2010 relativa ai limiti di costo per gli interventi di edilizia residenziale pubblica

gio, 21 luglio 2016 @ 10:19