top
footer
cerca
areetematiche
menu
SEI QUI:
Ascolta

news 

Emiliano incontra Autorità Innovazione Israele

link video:

http://rpu.gl/qV01f

 

 

PUGLIA- ISRAELE. IL PRESIDENTE EMILIANO INCONTRA AHRON AHRON, CEO ISRAEL INNOVATION AUTHORITY A GERUSALEMME: "VERSO UN ACCORDO CHE MIGLIORI LA NOSTRA CAPACITÀ DI AIUTO ALLE IMPRESE NELLA FASE DI RICERCA, SVILUPPO E INVESTIMENTO"

 

A SEGUIRE L'INCONTRO CON IL CUSTODE DI TERRA SANTA INSIEME AL CONSOLE GENERALE

 

 

"L'Authority per l'innovazione dello Stato di Israele adotta un metodo molto efficace di sostegno alla ricerca e allo sviluppo del processo industriale. Questa fase viene finanziata dall'Authority e, in caso di successo dell'impresa, questo finanziamento viene addirittura restituito. Quindi una sorta di compartecipazione del successo delle imprese innovative alla ricerca e allo sviluppo delle aziende che vengono dopo di loro. Speriamo di poter stringere con questa Authority un accordo che ci consenta di migliorare la nostra capacità di dare aiuto alle imprese pugliesi sia nella fase della ricerca e sviluppo sia nella fase dell'investimento. Oggi abbiamo compiuto il primo passo in questa direzione". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano al termine dell'incontro avuto oggi a Gerusalemme con Ahron Ahron, direttore dell'Autorità per l'Innovazione dello Stato d'Israele. L'Authority è un'organizzazione indipendente sostenuta dal Governo israeliano che opera come fosse un'azienda privata guidata da un Ceo, gestisce i fondi dal Ministero dell'Economia, e investe in ricerca e sviluppo con l'obiettivo di avere un impatto sull'economia. Proprio gli investimenti in innovazione hanno fatto di Israele una startup nation, con un modello di sana collaborazione tra pubblico e privato.

 

"L'Autorità per l'innovazione d'Israele - ha spiegato Vito Albino, commissario Arti Puglia - è un luogo speciale di questo Paese, guida i processi di innovazione delle imprese e in particolare delle loro startup. Loro sostengono lo sviluppo dell'ecosistema innovazione quindi, se le imprese hanno successo, l'Authority ha una responsabilità ma anche un ritorno economico; se le imprese non hanno successo, hanno comunque contribuito attraverso la loro missione alla creazione di competenze che si distribuiscono all'interno del territorio israeliano e che contribuiranno alla creazione di prossime startup".

 

Emiliano guida la delegazione pugliese in missione in Israele sino a giovedì, alla quale partecipano il suo capo di Gabinetto, Claudio Stefanazzi, l'amministratore delegato di Acquedotto pugliese Nicola De Sanctis, il vice presidente di Aeroporti di Puglia Antonio Vasile, il direttore generale di AGER (Agenzia territoriale della Regione Puglia per la gestione dei rifiuti) Gianfranco Grandaliano, il commissario straordinario di ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione) Vito Albino, il presidente di DTA (Distretto tecnologico aerospaziale pugliese) Giuseppe Acierno, la dirigente della sezione Competitività e ricerca dei sistemi produttivi della Regione Puglia Gianna Elisa Berlingerio, il console onorario di Israele in Puglia Luigi De Santis.

 

Obiettivi della missione sono rafforzare l'immagine della Regione e delle aziende pugliesi, qualificare il sistema di offerta locale, promuovere concrete opportunità di investimenti in Puglia e collaborazioni negli ambiti commerciale-produttivo e ricerca-innovazione, in particolare creando connessioni con i più importanti players pugliesi dei settori Water management, Waste management, Space technologies applied to agriculture and Remote control/automated monitoring.

 

Tra poco il presidente Emiliano incontrerà il Custode di Terra Santa, Rev.mo Padre Francesco Patton, insieme al Console Generale d'Italia a Gerusalemme Fabio Sokolowicz.

lun, 15 luglio 2019 @ 18:06