top
footer
cerca
areetematiche
menu
SEI QUI:
Ascolta

news 

Sportello Unico Attività Produttive: più risorse per le Regioni più efficienti

Nell’ambito della programmazione dei Fondi Strutturali 2000/2006 a favore delle regioni del Mezzogiorno, una parte cospicua, pari a circa il 10 per cento delle risorse dell’intero programma, sarà attribuita come quota di premialità a tutte quelle Amministrazioni che avranno maggiormente soddisfatto alcuni indicatori di efficacia e di efficienza amministrativa. Particolare importanza ha l’indicatore relativo alla copertura territoriale degli Sportelli Unici per le Attività Produttive.
Questo indicatore si riterrà soddisfatto se la popolazione dei comuni che hanno realizzato lo Sportello Unico corrisponde ad almeno l'80 per cento della popolazione regionale e se almeno il 90 per cento dei procedimenti si sia concluso entro i termini massimi previsti. Per poter procedere all'attribuzione delle risorse aggiuntive, il Dipartimento della Funzione Pubblica, attraverso il Ministero degli Interni, ha già avviato una rilevazione per raccogliere i dati necessari al calcolo dell'indicatore di premialità sullo stato di attuazione dello Sportello Unico nelle sei regioni dell'Obiettivo 1 (Sicilia, Sardegna, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata). I Comuni dovranno, quindi, compilare il questionario che è stato loro trasmesso dagli Uffici Territoriali di Governo e che è pubblicato anche sui seguenti siti Funzione Pubblica Ministero del Tesoro Ministero dell'Interno Formez Il questionario compilato dovrà essere ritrasmesso dai Comuni agli uffici territoriali di governo entro i primi giorni di ottobre. Il Dipartimento della Funzione Pubblica provvederà, tramite il Formez, all'elaborazione dei dati rilevati che saranno utilizzati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze per calcolare l'indicatore di premialità e attribuire alle Regioni la quota di risorse prevista dalla normativa Comunitaria. E' dunque importante che tutti i Comuni rispondano al questionario in quanto l'assegnazione di queste risorse avverrà con un sistema concorrenziale, per cui ci potranno essere alcune Regioni che riusciranno ad accedere a maggiori fondi rispetto alle altre. Per quanto riguarda più specificatamente l'ammontare delle risorse disponibili, attualmente si conosce solo il plafond minimo degli incentivi che potranno essere attribuiti a ciascuna Regione. Nel complesso l'ammontare minimo di risorse destinate alle sei Regioni dell'Obiettivo 1, che saranno attribuite esclusivamente per il soddisfacimento dell'indicatore relativo allo Sportello unico, è di circa 53 milioni di euro di risorse comunitarie a cui si aggiungono quelle derivanti dal cofinanziamento nazionale, che può essere stimato pari al 50% delle risorse totali pubbliche.(com)

Nell'ambito della programmazione dei Fondi Strutturali 2000/2006 a favore delle regioni del Mezzogiorno, una parte cospicua, pari a circa il 10 per cento delle risorse dell'intero programma, sarà attribuita come quota di premialità a tutte quelle Amministrazioni che avranno maggiormente soddisfatto alcuni indicatori di efficacia e di efficienza amministrativa. Particolare importanza ha l'indicatore relativo alla copertura territoriale degli Sportelli Unici per le Attività Produttive.

ven, 20 settembre 2002 @ 15:05