top
footer
cerca
areetematiche
menu
SEI QUI:
Ascolta

news 

OGGI LA GIORNATA DELLA TRASPARENZA DELLA REGIONE PUGLIA

Oggi il padiglione istituzionale 152 ha ospitato la "Giornata della trasparenza della Regione Puglia". Nel convegno si è parlato di trasparenza e di performance nel rapporto tra Pubblica Amministrazione e Stakeholders, con un approfondimento sul ruolo delle leggi regionali sulla partecipazione e sull'attività di lobbying. Il segretario generale della Presidenza Roberto Venneri, che è anche il responsabile della Trasparenza e della prevenzione della corruzione, ha introdotto i lavori, mentre il presidente dell'Ipres, Istituto pugliese di ricerche economiche e sociali, il prof. Vito Leccese ha presentato le ultime novità sulla legislazione regionale e nazionale in materia.

L'iniziativa è stata organizzata proprio per presentare agli stakeholders (i portatori di interessi) e ai lobbyisti le nuove leggi regionali su trasparenza, partecipazione e lobbying.

Le conclusioni sono state affidate all'on. Titti De Simone, consigliera del presidente per l'attuazione del programma.

La Regione Puglia infatti promuove l'attuazione dei principi di eguaglianza, non discriminazione e proporzionalità delle decisioni pubbliche, nonchè di trasparenza e partecipazione democratica ai processi di formazione della decisione pubblica anche attraverso la pubblicità e la regolamentazione delle attività di rappresentanza di interessi particolari.

La Legge Regionale n. 30 del 24 Luglio 2017 disciplina l'attività di lobbying dei rappresentanti di gruppi di interesse particolare presso i decisori pubblici, regolamentando l'interazione tra decisori pubblici e portatori di interessi particolari attraverso strumenti e istituti che assicurino il perseguimento dei principi e delle finalità di cui all'articolo 1 e rendano conoscibili le modalità di confronto e di scambio di informazione tra decisori pubblici e gruppi di interesse particolare.
I soggetti che intendono svolgere l'attività di rappresentanza di gruppi di interesse particolare presso i decisori pubblici sono tenuti ad accreditarsi mediante iscrizione al Registro istituito presso la Segreteria generale del Presidente della Giunta Regionale.
La richiesta di registrazione al Registro avviene esclusivamente in modalità telematica. Per iscriversi al Registro occorre richiedere un codice di domanda. Tale codice identifica in maniera univoca la domanda al soggetto richiedente l'iscrizione, e rappresenta la chiave di accesso alla domanda insieme con il suo codice fiscale.
Sul sito https://lobbying.regione.puglia.it è possibile richiedere un codice di domanda specificando il codice fiscale del soggetto richiedente e il suo indirizzo PEC. Conclusa l'operazione, il codice di domanda viene trasmesso all'indirizzo PEC indicato dal soggetto.
Invece la partecipazione è – secondo la legge regionale 28/2017 - è la forma ordinaria di amministrazione e di governo basata sull'informazione, la trasparenza, la consultazione, l'ascolto, il coinvolgimento di cittadini, amministratori locali, attori sociali, culturali, economici, politici, scientifici in tutti gli ambiti regionali. Tutti i cittadini vengono così coinvolti nelle decisioni importanti che riguardano il territorio e la comunità.
Su http://partecipazione.regione.puglia.it/ è possibile consultare i primi risultati della legge, con la progettazione partecipata del Piano regionale dei rifiuti.

ven, 14 settembre 2018 @ 17:07