top
footer
cerca
areetematiche
menu
SEI QUI:
Ascolta

news 

Puglia,la casa della partecipazione.Presentata l'azione pilota " Startnet"

SEBASTIANO LEO: "GRANDE SODDISFAZIONE PER ESSERE RISULTATI ATTRATTIVI"


"Abbiamo l'ambizione di agire sulla leva dell'apprendimento diretto attraverso un sistema dell'istruzione integrato con le istanze e le peculiarità del nostro territorio, che sappia fondarsi sulla partecipazione attiva e lo scambio di conoscenze e informazioni pratiche e tecniche in un quadro di confronto con realtà produttive di altri Paesi europei. Per questa ragione voglio esprimere la mia soddisfazione per questo  risultato raggiunto".

Così l'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto StartNet, promosso da Fondazione Mercator e Goethe Institut, dall'Assessorato all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia e dall'Ufficio Scolastico Regionale.

"L'azione pilota di cui la Regione Puglia grazie alla Fondazione Mercator e al Goethe Institut potrà essere beneficiaria, infatti – ha continuato Leo - sarà utile alla creazione di una rete territoriale che consenta di avere una governance efficace dei sistemi di transizione scuola/lavoro, in primis dell'alternanza e del neo-istituto per l'Italia del sistema duale, che da tempo è solidamente attivo in Germania. Abbiamo un compito complesso, ma al tempo stesso entusiasmante. Il sostegno della Fondazione Mercator ci onora e ci esorta a fare sempre meglio, per garantire un sistema dell'istruzione e della formazione sempre più all'avanguardia e in grado di rendere i nostri ragazzi capaci di affrontare le sfide che ci attendono, ma anche più inclusivo. Siamo la prima regione d'Italia ad aver ottenuto un tale investimento – ha concluso l'assessore Leo - essere risultati attrattivi per la Fondazione Mercator e il Goethe Institut è un riconoscimento importante per quanto fatto finora e deve renderci sempre più determinati a credere nelle nostre potenzialità, trasformandole in opportunità".

"La tenuta sociale dell'Europa e il presente dei suoi cittadini più giovani sono due delle priorità nelle agende di tutti i governi dell'Unione Europea" ha affermato Susanne Höhn, responsabile delle relazione con l'UE del Goethe-Institut - Ma sono anche responsabilità di cui il mondo della cultura deve farsi carico. perché affinché una politica culturale abbia significato deve saper riconoscere le tematiche che necessitano il suo intervento e saper tradurre le idee in azioni concrete sul territorio. Per questo motivo il Goethe-Institut sostiene e promuove progetti come StartNet, al quale contribuisce con la propria esperienza di mediatore e facilitatore di dialogo e collaborazione. Ci auguriamo e invitiamo altre realtà e partner ad unirsi presto a questa rete".

"Le ricerche commissionate dalla Fondazione Mercator – ha aggiunto Anne Duncker, Capodipartimento Relazioni Internazionali della Fondazione Mercator - hanno dimostrato che, quando la transizione dalla scuola al lavoro viene accompagnata e seguita da reti regionali composte da scuole, comunità e imprese, allora la disoccupazione giovanile diminuisce. La Puglia deve essere un modello, pioniera nella lotta alla disoccupazione giovanile nel sud Europa, e invogliare altre regioni a seguire il suo esempio".

Sono attualmente firmatari del Memorandum of Understanding: la Fondazione Mercator (Stiftung Mercator GmbH – Essen), il Goethe-Institut, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, la Regione Puglia – Assessorato all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro, l'Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, la Consulta degli Studenti della Puglia, l'Unione Regionale delle Camere di Commercio di Puglia, Confindustria della Puglia, il Consorzio nazionale per l'innovazione sociale NOVA, la Rete di Scuole pugliesi Green Education &Training, ma la rete è destinata a crescere ulteriormente.

L'azione pilota presentata oggi si propone di promuovere un percorso partecipato di contrasto del fenomeno crescente della disoccupazione giovanile, attraverso percorsi di transizione scuola/lavoro. La Fondazione Mercator, sulla base di una lunga e consolidata collaborazione, ha individuato nel Goethe Institut il soggetto al quale affidare un percorso strutturato per l'elaborazione e la costruzione di una rete di istituzioni, associazioni, stakeholder con il compito di realizzare un'azione sperimentale per la promozione di azioni di promozione della transizione Scuola-Lavoro.

Foto    Foto 2

gio, 14 settembre 2017 @ 15:33