top
footer
cerca
areetematiche
menu
SEI QUI:
Ascolta

news 

TTG Rimini. 50 le imprese pugliesi

Giornata intensa per la Puglia al TTG di Rimini, il principale marketplace del turismo B2B in Italia, giunto alla sua 54esima edizione e inaugurato oggi. La Regione Puglia con Pugliapromozione partecipa a questa edizione in programma fino al 14 ottobre, con un contingente di 50 imprese turistiche,  un trenta per cento in più rispetto al 2016.

"La Puglia turistica si presenta al TTG con un'ennesima crescita del turismo internazionale: nei primi sette mesi del 2017 gli arrivi registrano il +5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e i pernottamenti il +9%. E si tratta di dati ancora parziali e provvisori – ha detto l'Assessore Loredana Capone nell'incontro che ha avuto con gli operatori pugliesi in Fiera –  Adesso siamo di fronte ad una nuova sfida. Dobbiamo puntare sulla costruzione dei prodotti turistici della Puglia e quindi sul sistema di accoglienza. Per  questo riprendiamo i lavori del piano strategico partendo  proprio dalla formazione con 6 appuntamenti a novembre e dicembre nei 6 capoluoghi".
"Sul tema dell'accoglienza sono in corso le attività di potenziamento degli info point turistici e le attività di valorizzazione e accoglienza InPuglia 365 autunno, in cui è fondamentale il partenariato pubblico/privato e le forme di aggregazione – ha detto poi Luca Scandale, Responsabile del Piano Strategico Puglia 365 -  Prossimi appuntamenti importanti sono il Buy Puglia a Bari, in aeroporto dal 26 al 28 ottobre, e i prossimi appuntamenti del Buy Puglia Tour: dopo Parigi, Monaco, Vienna , andremo ad Amsterdam, Bruxelles e Zurigo".

In mattinata  sempre al TTG si è svolto l'incontro sui "Borghi - Viaggio italiano", organizzato dal Mibact e dalle 18 regioni che hanno aderito al progetto, capofila l'Emilia Romagna.

"Borghi e cibo in Puglia. Il nuovo tema nazionale per il 2018 ci permette di declinare il viaggio italiano nei borghi attraverso l'esperienza del cibo. Nel 2017, anno dei borghi, abbiamo fatto un lavoro di squadra fra regioni e abbiamo creato una " rete di saperi" comune sui borghi, mettendo insieme i percorsi di ogni borgo in un unico itinerario italiano – ha affermato l'Assessore Capone - Nel 2018 promuoveremo i borghi e li racconteremo attraverso l'esperienza del cibo. Un filo conduttore che mette insieme un patrimonio comune, meno conosciuto delle località turistiche top del Paese, ma sicuramente più intrigante e pieno di potenzialità per diventare un prodotto turistico italiano di straordinario appeal".

Foto

gio, 12 ottobre 2017 @ 14:41