Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa




 


 

SISTEMA INFORMATIVO LAVORO REGIONE PUGLIA

Accedi ai servizi informatici provinciali cliccando sul logo della provincia

Provincia di
Bari
Provincia di
Brindisi
Provincia di
Foggia
Provincia di
Lecce
Provincia di
Taranto

 

Download file -> : DM 2/11/2010 (kb. 1.188) - Modelli e regole (kb. 1.228) - Manuale Operativo (kb. 1.898) 

 

PROSPETTO INFORMATIVO 2011
 

A seguito della pubblicazione sulla gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del decreto emanato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 2 novembre 2010 si è provveduto all’adeguamento del portale telematico Sintesi in modo da recepire le nuove direttive.

Questo manuale vi guiderà nella creazione e nell’invio telematico del prospetto informativo per l’anno 2011 con la procedura “Sintesi”.
I dati richiesti con le relative specifiche sono quelli definiti dal Ministero nel documento “Modelli e Regole” Per semplicità verrà indicata la sequenza di inserimento dei dati nei form Sintesi a partire dall’elenco dati richiesti dal Ministero, evidenziando in alcuni casi la diversa organizzazione dovuta ad esigenze informatiche.
Verranno evidenziate le novità ed esposti alcuni esempi per le sezioni più complesse.
Si consiglia di leggerlo prima di procedere alla compilazione per raccogliere tutte le informazioni richieste, e utilizzarlo come guida durante l’inserimento dei dati nelle procedura Sintesi.

1.1 Le novità introdotte

In seguito al decreto interministeriale del 02/11/2010 relativo agli adempimenti connessi alla comunicazione telematica annuale del prospetto informativo di cui alla l. 68/99 si precisa che:

  • è attiva la email istituzionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali co@lavoro.gov.it alla quale inviare quesiti in ordine a chiarimenti sull'applicazione della normativa in materia di prospetto informativo. Sul portale http://www.cliclavoro.gov.it saranno pubblicate le risposte di rilevanza generale;
  • la comunicazione deve essere effettuata esclusivamente per via telematica con la nuova modulistica predisposta e denominata “UniPI”. Costituisce mancato adempimento l’invio con strumenti diversi;
  • i soggetti obbligati all’invio «sono i datori di lavoro pubblici e privati che occupano a livello nazionale almeno 15 dipendenti costituenti base di computo, per i quali sono intervenuti entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello dell’invio del prospetto, cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l’obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva.»;
  • i soggetti obbligati inviano un solo prospetto informativo ad un unico servizio telematico. In questo modo il prospetto inviato sarà unico a livello nazionale e sarà completo dei dati relativi a ciascuna provincia in cui è presente almeno una unità operativa o la sede legale;
  • termini e modalità di comunicazione: il prospetto informativo deve essere inviato entro il 31 gennaio di ogni anno, riportando la situazione occupazionale del 31 dicembre dell’anno precedente. Considerando che l’invio del prospetto informativo avviene esclusivamente per via telematica, il termine del 31 gennaio pur se cadente di sabato deve ritenersi perentorio e non ulteriormente prorogabile al giorno lavorativo immediatamente successivo.
  • quota di riserva disabili: il modello unitario prevede il calcolo automatico della quota di riserva con criteri univoci e non discrezionali disciplinati dal Ministero nell’ultima versione del documento “Prospetto Informativo L.68/99 - Modelli e Regole”.

Esclusivamente per l’anno 2011, l’invio del prospetto informativo è consentito a partire dal 15 gennaio.

  • regole che individuano il sistema telematico competente per l’invio delle comunicazioni:
  • per i soggetti obbligati che adempiono all’obbligo direttamente:
  • i datori di lavoro pubblici e privati che hanno sede legale e unità produttive nella sola Regione Lombardia, inviano l’unico prospetto informativo tramite un portale Sintesi delle Provincia in cui è ubicata almeno una sede operativa o la sede legale;
  • i datori di lavoro pubblici e privati, che hanno la sede legale e le unità produttive ubicate in due o più Regioni, devono inviare il prospetto informativo presso il servizio informatico dove è ubicata la sede legale. Nel caso in cui la sede legale fosse ubicata in una provincia Lombarda, l’unico prospetto informativo sarà da trasmettersi tramite i servizi telematici del portale Sintesi di quella Provincia;
  • i soggetti obbligati le cui sedi sono ubicate in una regione presso la quale i servizi informatici non sono attivi alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale dovranno inviare il prospetto informativo utilizzando il dominio transitorio messo a disposizione dal Ministero del Lavoro (http://www.cliclavoro.gov.it/servizi/azienda/ProspettoInformativo/).
  • per i soggetti delegati (intermediari):
  • i soggetti delegati (intermediari) effettuano tutte le comunicazioni attraverso il servizio informatico ove è ubicata la propria sede legale, indipendentemente dalla ubicazione geografica delle sedi del soggetto obbligato che lo ha delegato;
  • annullamento e rettifica del prospetto informativo già inviato: il servizio informatico consente l’annullamento e la rettifica della comunicazione del prospetto informativo, nei casi e nelle tempistiche sotto riportati.
  • annullamento: è possibile annullare l’invio di un modulo UniPi in caso di errore e/o se l’adempimento non era dovuto esclusivamente entro il 31/01 dell’anno nel quale si invia il modulo.
  • rettifica: è ammessa limitatamente ai dati che non influenzano il riconoscimento del dichiarante, dei lavoratori in forza ai sensi della L. 68/99 ed i dati che non influenzano il calcolo delle scoperture, entro 5 giorni dall’ultimo invio.
  • Si precisa che l’annullamento e la rettifica di un prospetto informativo sono possibili solo ed esclusivamente online tramite la procedura specifica disponibile in anteprima di stampa del prospetto da annullare o rettificare.
  • I dati la cui rettifica è possibile sono:
  • dati aziendali: tipologia del dichiarante, settore, CCNL; dati della sede legale: comune, CAP, indirizzo, telefono, fax, e-mail; dati del referente: codice fiscale, cognome, nome, indirizzo, comune, CAP, telefono, fax, e-mail;
  • sezioni gradualità, compensazioni territoriali, esonero, convenzione: data atto ed estremi atto;
  • dati provinciali: provincia, comune, CAP, indirizzo, telefono, fax, e-mail della sede di riferimento, cognome e nome referente, n° posti previsti per centralinisti non vedenti (113/85), n° posti previsti per massofisioterapisti non vedenti (403/71);
  • note;
  • elenco dei lavoratori in forza ai sensi della L.68/99: data inizio rapporto, qualifica professionale (ISTAT);
  • posti di lavoro disponibili: qualifica professionale (ISTAT), Mansione/descrizione compiti, N° posti, categoria soggetto, comune di assunzione, capacità richieste/controindicazioni, presenza di barriere architettoniche, turni notturni, raggiungibilità mezzi pubblici, categoria assunzione;
  • convenzione: stato, data atto, estremi atto, tipologia di convenzione, data stipula, data scadenza;
  • compilazione del prospetto: si faccia riferimento al nuovo manuale di imminente pubblicazione;

datori di lavoro pubblici e privati, che adempiono all’obbligo direttamente e che hanno la sede legale e le unità produttive ubicate in una sola Regione, inviano il prospetto informativo presso il Servizio Informatico messo a disposizione dalla regione/provincia.
Se la sede legale e le unità produttive sono ubicate in due o più Regioni il prospetto va inviato presso il servizio informativo ove è ubicata la sede legale dell’azienda.

Qualora l’obbligo è adempiuto tramite un intermediario(soggetto abilitato) quest’ultimo invia tutto il prospetto informativo presso il servizio informatico ove è ubicata la sede dell’intermediario.