Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Zone Franche Urbane, Capone: "Risorse arriveranno nei tempi concordati"

“Le risorse che serviranno a finanziare le Zone Franche Urbane arriveranno regolarmente a destinazione nei tempi concordati”. Così l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, rassicura i territori destinatari delle agevolazioni. “Siamo in contatto costante – spiega – con il Ministero e con i Comuni e stiamo lavorando con grande attenzione e impegno perché la dotazione sia erogata come previsto”. “Il decreto interministeriale è stato registrato dalla Corte dei Conti pochi giorni fa. Ora attendiamo il, bando. Come già ribadito più volte – continua l’assessore –, le risorse per finanziare questo programma di defiscalizzazione non sono statali ma regionali.

La dotazione finanziaria destinata dalla Regione Puglia alle Zone franche urbane ammonta a complessivi 60 milioni di euro a valere sugli Apq (Accordi di programma quadro) ‘Sviluppo locale’ e ‘Aree urbane - città’ del Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013”. Le Zone Franche pugliesi destinatarie delle agevolazioni sono quelle individuate nei comuni di Andria, Lecce, Taranto, Santeramo in Colle, Barletta, Molfetta, Foggia, Manfredonia, San Severo, Lucera e Manduria”. “Potranno beneficiare delle agevolazioni – precisa Loredana Capone - le micro e piccole imprese già costituite e gli studi professionali, purché entrambi siano regolarmente iscritti nel Registro delle imprese alla data di presentazione della domanda.

Ciascuna azienda (o studio professionale) potrà avvalersi degli aiuti previsti dal Decreto fino al limite massimo di 200mila euro.Nel caso di imprese attive nel settore del trasporto su strada l’agevolazione non potrà superare i 100mila euro. Le imprese potranno beneficiare di esenzione delle imposte sui redditi, dell’imposta regionale sulle attività produttive e dell’imposta municipale propria; potranno inoltre essere esonerate dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro indipendente”.

Sul tema interviene anche il consigliere Ruggiero Mennea: "Dopo le dichiarazioni dell'assessore Capone – puntualizza – si pone fine ai tentativi di disinformazione e di depistaggio che taluni esponenti politici in "debito d'ossigeno" tentano di diffondere sul nostro territorio. Quelle risorse esistono e saranno presto a disposizione delle nostre imprese. L'impegno della Regione è chiaro ed inequivocabile". com.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 20:18  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Agenda del Presidente Vendola per sabato 5 aprile

 Domani mattina, sabato 5 aprile, alle ore 10.30, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola parteciperà alla Cerimonia di inaugurazione del primo tratto della Ciclovia sull’acqua realizzata sui camminamenti del Canale Principale, la galleria centenaria che trasporta l’acqua del Sele dall’Irpinia alla Puglia. Il tracciato, secondo percorso ciclabile europeo su acquedotto, è parte dell’Itinerario ciclabile nazionale n. 11 (ciclovia degli Appennini) della rete Bicitalia.

L’evento si svolgerà presso l’impianto di sollevamento di Figazzano, Contrada Figazzano, (Comune di Cisternino) SP 12.
Coordinate
N = 40° 44' 37'' E = 17° 22' 40''

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 19:44  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Falesie e coste a rischio in Salento: incontro Giannini-Provincia-sindaci

L'assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Giannini, comunica che si è tenuto oggi, presso l’assessorato ai lavori pubblici della regione Puglia, un incontro tra la provincia di Lecce, i sindaci dei comuni di Otranto, Vernole e Melendugno, l’assessore ai lavori pubblici Giannini e rappresentanti delle strutture regionali di autorità di bacino, protezione civile, difesa del suolo, demanio e lavori pubblici. L’incontro, che segue il precedente dello scorso 26 marzo, è stato convocato al fine di verificare le necessarie iniziative da porre in essere in ordine agli eventuali effettivi rischi di crollo, nonché alla mitigazione della pericolosità del rischio geomorfologico delle coste, anche in relazione alle ordinanze adottate dalla capitaneria di porto di preclusione di aree costiere a diverse attività.

In tal senso i presenti hanno condiviso un complessivo programma di attività da attuarsi nell’immediato e consistente in: monitoraggio, entro 20 giorni, a cura dei comuni e con il supporto dell’autorità di bacino della Puglia, di tutti i tratti di costa interessati da pericolosità al fine di individuare possibili interventi da porre in essere nell’immediato per innalzare i livelli di sicurezza e verificare gli effetti degli interventi già attuati nel tempo; definizione o aggiornamento, entro 30 giorni, del piano comunale di protezione civile che contenga elementi utili a prevenire eventuali pericoli per l’incolumità in relazione alle problematiche sulle coste evidenziate; definizione dei piani comunali delle coste al fine di assicurare l’organica programmazione dell’uso delle coste, tenendo conto dei vincoli e delle criticità evidenziate; definizione di progetti organici di intervento da candidare ai finanziamenti della prossima programmazione comunitaria, improntati alla conservazione in sicurezza della naturalità dei luoghi interessati.

I presenti hanno condiviso l’esigenza di affrontare con la massima tempestività le iniziative sopra descritte al fine di assicurare la salvaguardia della pubblica incolumità e scongiurare possibili ripercussioni negative sulla stagione turistica ormai alle porte. A tal fine i presenti si sono aggiornati al prossimo 23 aprile alle ore 11.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 19:11  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Banda Ultra Larga. Vendola: "La sfida non è della Puglia, ma dell'Italia intera"

 
“Per noi è molto importante il colloquio con il Governo nazionale e anche la comprensione di quale sia lo sforzo che in questa parte del Sud stiamo compiendo. Il sud è sempre raccontato con malignità. E del sud fanno notizia prevalentemente le cose che non funzionano. Il sud che funziona è oscurato.
Per questo per me è un elemento di gratificazione essere accompagnati dal Governo nel raccontare una identità differente e positiva del Sud”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola questa mattina a Bari nel corso della conferenza stampa di presentazione del bando per la BUL (Banda Ultra Larga) che interessa l’infrastrutturazione del territorio regionale, alla quale hanno partecipato anche l’assessore regionale Loredana Capone, il Sottosegretario alle Telecomunicazioni e frequenze Antonello Giacomelli e il direttore generale di Infratel, Salvo Lombardo.

“Per noi la Banda Ultra Larga – ha detto Vendola – è l’equivalente di ciò che è stata la ferrovia 100 anni fa, qualcosa cioè che ha a che fare con il cambiamento in corso. Banda larga e Banda Ultra Larga hanno a che fare con l’esercizio pieno dei diritti di cittadinanza fondamentali. In Puglia oltre, a concentrarci sul differenziale di reddito tra chi ha e chi non ha e sulla differenza altrettanto feroce tra chi sa e non sa, oggi siamo all'opera anche nel rapporto tra chi si connette e chi invece è sconnesso dal resto del mondo. Per noi l’innovazione tecnologica è straordinariamente decisiva nella misura in cui incrocia con l’innovazione sociale”.

“Le Regioni – ha aggiunto Vendola - dovrebbero scambiarsi le buone pratiche, ci sono cose in cui noi siamo in affanno e tante cose in cui ci piacerebbe avere un ruolo di tutoraggio. Ecco, mi piacerebbe immaginare che le macroregione fossero a geometria variabile fondate sulla socializzazione di buon pratiche piuttosto che essere un regresso al regno delle due Sicilie. Il tema è proprio questo, chi è più avanti in un modello per esempio di infrastruttura sociale o culturale, in qualche modo deve porsi come una locomotiva, deve cioè agganciare gli altri territori e cercare di portarli ad obiettivi condivisi. Anche perché - ha concluso il Presidente - se celebro un buon risultato in Puglia, questo rischia di non avere alcun significato se intorno c’è il deserto. La sfida dunque non è della Puglia, ma è dell’Italia e per questo condividiamo volentieri, con il Governo nazionale, gli obiettivi di innovazione di cui abbiamo parlato”.

 

 

Per il sottosegretario alle Telecomunicazioni e frequenze, Antonello Giacomelli, “l’esperienza della Puglia e delle sue politiche innovative costituiscono un segnale positivo per tutte le Regioni. E proprio le buone pratiche della Puglia, con il coordinamento del Governo, possono essere esportate e diffondersi come un contagio. L’Italia vuole fare lo stesso percorso che ha fatto la Puglia con le sue buone pratiche, consapevoli di poter raggiungere l’obiettivo di realizzare la banda Ultra larga in Italia entro il 2020”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 16:47  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Vertice in Prefettura a Lecce su Emergenza Xylella


Eradicazione per 100 piante di ulivo.Nardoni: “Salvaguardare agricoltori e vivaisti e superare l’incertezza”

“Dobbiamo essere in grado di salvaguardare agricoltori e vivaisti, ma anche il paesaggio di quel pezzo di Salento e il buon nome dell’intero sistema olivicolo pugliese, per cui le azioni drastiche che metteremo in atto nei prossimi giorni tendono a passare dalla fase dell’emergenza a quella della rinascita di un comparto produttivo che non può vivere nell’incertezza.”
Sul vertice di questa mattina in Prefettura a Lecce sull’emergenza Xylella in Salento, si esprime così l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni.
“Siamo sotto osservazione ma anche in una fase strategica per il futuro di quell’area – dice ancora l’assessore regionale – e dobbiamo essere in grado di operare su più fronti evitando la propagazione dell’infezione, chiedendo indennizzi e soluzioni praticabili per agricoltori e vivaisti e individuando assieme al Comitato Fitosanitario permanente Europeo la soluzione migliore per gli ottomila ettari di colture soggette al pericoloso patogeno. Una azione – sottolinea l’Assessore Nardoni - che saremo in grado di realizzare solo grazie alla grande sensibilità e attenzione sul tema dimostrata dal Prefetto Perrotta e da tutte le forze dell’ordine coinvolte.(...)

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 16:18  » Comunicati S. Stampa Giunta «
LIZZANO. NICASTRO “LA REGIONE HA SEMPRE FATTO LA SUA PARTE”

“Quando nel 2011 la Regione Puglia ha diffidato il gestore della discarica 'Vergine' sulla base di evidenze scientifiche messe a disposizione da Arpa Puglia che fotografano il problema delle emissioni odorigene con il mancato intervento del gestore ha dovuto, conseguentemente, sospendere il titolo autorizzativo dell'impianto. Come si ricorderà questo provocò un ricorso del gestore prima al TAR e poi al Consiglio di Stato, in entrambi i casi la Regione fu soccombente”. Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente Lorenzo Nicastro in relazione alla discarica Vergine.
“Il dato storico sul percorso amministrativo di intervento sulle criticità odorigene del sito è fondamentale per smentire chi dice che la Regione non sta facendo il proprio lavoro. Poiché la scarsa conoscenza dei fatti, dovendo escludere altre motivazioni, cerea informazione imprecisa e dannosa, sottolineo inoltre – prosegue Nicastro - che, anche dopo la definizione di quel percorso di giustizia amministrativa, il competente ufficio regionale ha continuato a lavorare perché si potesse effettuare un monitoraggio del sito che, finalmente, desse un quadro conoscitivo definito della questione. La richiesta formulata dalla Regione Puglia nel marzo 2013 viene messa in atto qualche mese dopo. Dal 16 giugno al 23 luglio del 2013 infatti il sito è oggetto di un monitoraggio effettuato con due diverse centraline; una posta a ridosso dell'impianto e l'altra nel centro del comune di Lizzano”.
“Recentemente i dati di quel monitoraggio sono stati elaborati e validati da Arpa Puglia che ha evidenziato valori medi giornalieri, relativamente all'acido solfidrico, al di sotto delle soglie di legge anche se, in alcuni momenti della giornata, gli stessi superano i riferimenti di soglia. Dalla breve ricostruzione – conclude Nicastro – si evince non solo come il tema del sito sia ben presente nelle attività dei competenti uffici regionali ma anche come lo sia stato sin dalle prime segnalazioni giunte dal territorio”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 16:17  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone con sottoseg. Giacomelli a presentazione Banda Ultra Larga
E’ stato presentato oggi dal presidente Vendola e dall’assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, il bando per la banda ultra larga (Bul). Alla conferenza stampa hanno partecipato il sottosegretario alle Telecomunicazioni Antonello Giacomelli e il direttore della società “Infratel”, Salvo Lombardo. ... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 15:39  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Rignano Garganico, Vendola: liberiamoci di un pezzo di Medioevo

 “In questi anni abbiamo provato e riprovato non soltanto a gestire l’emergenza, ma a cercare di individuare un modello di intervento su una tematica di grande complessità. Ci siamo ingegnati, a definire un quadro normativo che potesse essere antagonista della normalità funerea del caporalato. In Puglia, con le leggi contro il lavoro nero e con l’individuazione di strumenti specifici quali gli indici di congruità, abbiamo definito un quadro di lotta, anche per spiegare al sistema d’impresa che coloro che fanno ricorso al lavoro nero, non soltanto vìolano diritti fondamentali, ma drogano le regole della concorrenza.”
Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo questa mattina, insieme agli Assessori Guglielmo Minervini, Loredana Capone ed Elena Gentile, alla conferenza stampa di presentazione della delibera approvata dalla Giunta lo scorso 2 Aprile sul “Piano di azione Rignano Garganico: capo free-ghetto off”.

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 13:52  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Rignano: Minervini, Capone, Gentile e Vendola presentano "Capo free-Ghetto out"

“I tempi sono maturi per lanciare una sfida complessa” ha detto l’assessore alla Cittadinanza sociale Guglielmo Minervini presentando questa mattina con il presidente Vendola il piano “Capo Free – Ghetto Out” per la chiusura del ghetto di Rignano Garganico (Fg). “Il tema dello sfruttamento del lavoro nero in agricoltura attraversa tutto il nostro Paese.

L’economia agricola spesso si regge sullo sfruttamento degli uomini e i flussi migratori che attraversano la nostra Regione sono molto consistenti e rendono conveniente lo sfruttamento. Accade così che ci siano realtà come quella di Rignano che si chiamano ghetti. Ed è inaccettabile che luoghi del genere possano esistere ed essere chiamati così come se nulla fosse.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 13:11  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Italia Lavoro e Regione per formare innovatori per il welfare aziendale

Promosso da Regione Puglia e Consigliera regionale di Parità e attuato da Italia LavoroSpA, in stretto raccordo con il più ampio programma di promozione di azioni positive in tema di welfare aziendale e benessere organizzativo, prende avvio con un apposito Avviso il percorso che consente la selezione e la formazione di 25 consulenti in tema di innovazione organizzativa, welfare aziendale, supporto alla genitorialità e contrattazione di secondo livello. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 12:00 del 28 aprile 2014.
“All’interno di uno scenario di welfare sociale come quello attuale,- dice l’assessore alla sanità e welfare, Elena Gentile- con mutate e nuove esigenze delle famiglie pugliesi, prime tra tutte quelle di conciliazione vita-lavoro, si inserisce la necessità di dotare il nostro territorio e il tessuto produttivo pugliese di figure professionali con competenze specifiche in grado di fornire consulenza alle aziende e di costruire un migliore raccordo con la rete dei servizi di cura per le persone e per le famiglie”. La formazione specialistica di un primo gruppo di consulenti "innovatori" sarà realizzata attraverso un corso formativo denominato "Welflex – Produttività, conciliazione lavoro-famiglia. Consulenti per il cambiamento aziendale in Puglia".
Il percorso ha l'obiettivo di formare 25 consulenti in tema di innovazione organizzativa, welfare aziendale, supporto alla genitorialità e contrattazione di secondo livello, che avranno modo di operare all’interno di contesti aziendali pugliesi, grazie ad una borsa di studio della durata di 6 mesi. Il percorso tuttavia sarà aperto, in una prima fase di formazione di base, a 40 persone. Per accedere occorre avere tra i 24 e i 39 anni, essere laureati, avere una comprovata esperienza di lavoro, in azienda o altra organizzazione profit e non profit, di almeno 12 mesi. Sarà data priorità alle persone disoccupate. Per quanto riguarda l'esperienza di lavoro maturata, verrà invece privilegiata l'attività nel settore della gestione risorse umane, relazioni industriali, consulenza alle aziende e agli enti locali in ambiti tematici afferenti a quelli presidiati da questo progetto. Inoltre i candidati dovranno essere residenti sul territorio regionale. Le domande di ammissione, devono essere redatte sullo schema di domanda contenuto nel bando, pena l’inammissibilità e dovranno pervenire a Italia LavoroSpA entro il termine perentorio delle ore 12 del giorno 28 aprile 2014, esclusivamente con raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a Italia Lavoro, Via Guidubaldo del Monte, 60 – 00197 Roma, indicando sulla busta "Selezione per Progetto Welfare Aziendale Puglia".
Il bando e maggiori informazioni possono essere attinte dalla home page del sito ItaliaLavoroSpA (link www.italialavoro.it). (comun.)

 


 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 04 Aprile 2014 @ 11:54  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)