Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Prima Pagina
  Lunedì 2 febbraio 2015 alle ore 12.00 il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola sottoscriverà con le Forze dell’Ordine il rinnovo della convenzione per il monitoraggio dei siti inquinati regionali. Alla sottoscrizione,...
Caroli su vertenza OM. Costituito Tavolo per nuove manifestazioni di interesse

“La partecipazione diretta del ministro Guidi all’odierno tavolo della vertenza OM - ha detto l’assessore al lavoro, Leo Caroli, rappresenta un forte segnale di ‘riattenzione’ da parte del Governo alla vertenza.


“In particolare- ha continuato l’assessore - l’intervento diretto del Ministro ritengo rappresenti una vera e propria presa in carico del processo di reindustrializzazione dello stabilimento di Modugno ed ha indubbiamente contribuito a placare lo stato di agitazione sociale ed istituzionale conseguente al dirottamento del piano industriale Metec verso altre aree di crisi (Sicilia, Termini Imprese).


“Attribuisco a questa presa in carico - ha detto ancora Caroli - una sorta di valore risarcitorio nei confronti della Puglia in generale e, in particolare, dei lavoratori e delle loro famiglie colpevoli di aver creduto al nuovo investimento.
“Siamo pronti adesso all’impegno, nel gruppo di lavoro costituito ad hoc dal Ministero (ne fanno parte Ministero e Regione, ndr) per valutare le nuove manifestazioni di interesse che oggi sono state annunciate. La Regione – ha concluso Caroli -  farà di tutto perché le legittime aspettative dei lavoratori non vadano, nuovamente, deluse”.
 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 08 Gennaio 2015 @ 14:55  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Morte improvvisa dipendente regionale in ufficio. Dichiarazione Caroli

“Francesco Labate era un uomo buono. Disponibile sempre verso quanti gli erano accanto ed ai quali non ha mai fatto mancare l’appoggio della sua semplice e profonda umanità. Oggi, mentre era in assessorato, ci ha lasciato all’improvviso. Senza fare rumore. E noi non sappiamo spiegare alla sua famiglia che Francesco, uscito per andare al lavoro, non farà più ritorno a casa. Ai suoi cari va la mia solidarietà, la mia vicinanza per un dolore tanto intenso quanto inspiegabile”.


Così l’assessore al lavoro, Leo Caroli, dopo l’improvvisa scomparsa, di Francesco Labate, dipendente della Regione, presso l’assessorato al Lavoro.
 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 08 Gennaio 2015 @ 14:53  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Caroli: "Positivo tavolo romano su vertenza Sangalli di Manfredonia"

L’assessore al Lavoro, Leo Caroli, ha partecipato oggi a Roma al tavolo sulla vertenza “Sangalli” di Manfredonia, industria vetraria che ha annunciato licenziamenti di personale al termine del ciclo produttivo di parte degli impianti. Ma secondo Caroli “Oggi è stata scongiurata la dismissione del sito di Manfredonia”.

“L’azienda – ha spiegato – aveva presentato un piano che nei fatti prevedeva la riduzione da 250 addetti provenienti da tre società diverse a 36 complessivi da inserire in una sola, la Sangalli Vetro, unica a non detenere uno specifico know how avanzato”.

“Prendo atto con soddisfazione – dichiara – del passo indietro dell’azienda rispetto alla dismissione di Manfredonia e in particolare per l’accoglimento del nostro invito a riformulare un piano che prevedesse: a) la gestione concorsuale dell’amministrazione dell’intero gruppo e non solo degli stabilimenti di Manfredonia, b) la stesura di un piano “armonico” che debba rispondere anche della conservazione dei livelli occupazionali, per la conservazione delle attività”.

“Nell’apprezzare – prosegue – il formidabile lavoro di sistema dei livelli istituzionali locali e del sindacato, non posso non voler lodare anche il costruttivo atteggiamento dei colleghi della Regione Friuli-Venezia Giulia che hanno fatto propria la richiesta di gestione unitaria della vertenza, stabilendo così il principio che non esistono investimenti, territori o personale di serie A o B”.

“La Regione Puglia – conclude – continuerà il proprio impegno per restituire dignità al territorio in sofferenza e reddito ai lavoratori che da settimane presidiano ininterrottamente i cancelli”.

Domani giovedì 8 gennaio (ore 11.00) Caroli sarà presso il Ministero Sviluppo Economico per la vertenza “OM” di Bari-Modugno.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 07 Gennaio 2015 @ 18:54  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Di Gioia su osservazioni Corte dei Conti a Bilancio regionale
La Regione Puglia in attuazione della previsione inserita nell’art. 3 del decreto legge n. 35/2013 (pagamento dei debiti degli enti del Servizio Sanitario Regionale) ha avuto accesso nell'anno 2014, per l' importo di euro 318.171.000, alla anticipazione di liquidità prevista per la copertura degli ammortamenti non sterilizzati nei bilanci degli enti del SSR. Tale finanziamento ha garantito la ricapitalizzazione degli enti del servizio sanitario regionale. Le modalità di contabilizzazione delle relative poste, oggetto del rilievo della Corte dei Conti è stato effettuato per competenza, secondo le indicazioni del Ministero dell'Economia e delle Finanze, Ragioneria Generale dello Stato - Ispettorato Generale per la Spesa Sociale e formano oggetto di comune applicazione da parte di tutte le regioni che hanno avuto accesso alla misura. "Prendiamo atto delle osservazioni e delle sollecitazioni contenute nella pronuncia della Sezione regionale di Controllo della Corte sulla Legge di Bilancio 2014 - dichiara l'Assessore regionale al Bilancio Di Gioia - e anche in relazione al ricorso pendente presso la Corte Costituzionale sulla questione, sollevato dalla Sezione Piemontese della Corte, porteremo la questione all'attenzione delle competenti strutture del Ministero dell'Economia e delle Finanze e della Conferenza delle Regioni perchè il problema possa trovare tempestiva e condivisa soluzione". Com.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 07 Gennaio 2015 @ 15:10  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Calamità naturali in agricoltura, Nardoni: partono sopralluoghi
"Siamo pronti a circoscrivere le aree interessate e a quantificare i danni alle colture agricole e floricole. Per questa ragione da domani mattina effettuerò, insieme ai funzionari e tecnici degli Uffici provinciali all’agricoltura dei singoli territori, allertati già l’ultimo dell’anno, alcuni sopralluoghi nelle aree maggiormente colpite e per cui si avanza la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità. La macchina è partita e contiamo, dunque, di dare risposte in tempi più che celeri". Così l’assessore Nardoni che dopo aver ricevuto sollecitazioni e segnalazioni pervenute dalla provincia di Bari, dalla BAT dalla provincia di Brindisi, ha già messo in moto la macchina amministrativa nel tentativo di dare ristoro al comparto profondamente colpito dalla forte nevicata del 30 e del 31 dicembre scorso. "Il percorso verso il riconoscimento dello stato di calamità dovrà prendere in considerazione i vari settori colpiti – afferma ancora Nardoni – considerato che sulle colture arboree saremo in grado di fare una stima più puntuale nei prossimi giorni, mentre per quanto riguarda le serre da fiore purtroppo il danno sembrerebbe già evidente in tutta la sua portata devastatrice. Per tale ragione i computi tecnici ho chiesto vengano effettuati nel più breve tempo possibile al fine di fornire immediate risposte ai numerosi imprenditori messi in ginocchio dall’evento calamitoso". "Un fronte, quello delle calamità – continua l’assessore regionale – su cui dobbiamo essere in grado di agire con maggiore prevenzione a partire dai prossimi strumenti di programmazione del Programma di Sviluppo Rurale in cui grande risalto è dato alla gestione del rischio e appunto alla protezione delle colture". Il primo sopralluogo riguarderà domani mattina alle 12.00, le aziende degli operatori floricoli di Terlizzi.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 06 Gennaio 2015 @ 14:48  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Lun 19.1 Pentassuglia a Taranto per conferenza stampa Centro Salute Ambiente

La conferenza stampa prevista per  venerdì 9 gennaio, alle ore 11.00, delll'assessore alle Politiche della Salute, Donato Pentassuglia, a Taranto presso l'Auditorium del Padiglione Vinci (Ospedale Santissima Annunziata)  sul "Centro Salute e Ambiente: lavori in corso", nell'ambito dei provvedimenti legislativi nazionali sulla "Terra dei Fuochi" è rinviata a lunedì 19 gennaio

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 05 Gennaio 2015 @ 13:32  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Pentassuglia illustra provvedimenti e prospettive per Sanità

L’assessore alle Politiche della Salute, Donato Pentassuglia, ha tenuto questa mattina una conferenza stampa per fare il punto sugli ultimi provvedimenti in materia sanitaria e sulle prospettive per il sistema pugliese.

“Ben 28 sono state le delibere approvate nell’ultima giunta dell’anno scorso, tutti frutto della concertazione con le parti sociali e con il partenariato. Nessun blitz dunque, ma documenti che danno elementi di certezza univoci e unilaterali ai direttori generali indicati, che dal 12 gennaio saranno commissari proprio per non lasciare il sistema senza governo in una situazione così complessa. Dal 12 saranno commissari per concedergli il tempo di formare la squadra di DS e DA, per conoscere e organizzare le macchine aziendali, anche perché fino a questa mattina non conosciamo ancora i provvedimenti che il governo intende attuare per in materia di sanità anche per il problema della cosiddetta “terra dei fuochi” che coinvolge anche la Puglia”.

“Oggi – prosegue – voglio dare anche un saluto a tutti gli operatori sanitari che con la ristrettezza delle risorse umane stanno lavorando con abnegazione. Allo stesso tempo dico che tenteremo di isolare le poche mele marce con il lavoro quotidiano in un sistema complesso e difficile”.

Pentassuglia è poi passato a illustrare i provvedimenti: “Il varo della rete regionale delle malattie reumatiche, dà completezza al sistema ed è stata richiesto dalle associazioni. Il Policlinico sta già lavorando per l’avvio. E poi la rete ematologia, che vedrà nella equipe della prof.ssa Specchia del Policlinico l’hub di una rete con funzionali spoke”.

L’assessore ha specificato che a fine gennaio “ci sarà l’opportunità di comunicare ai DG sia il DIEF, documento economico e finanziario, che la rimodulazione dei servizi territoriali e ospedalieri, secondo quanto previsto dal Patto per la salute”.

Tornando ai provvedimenti, l’assessore ha poi parlato del piano della prevenzione e della formazione, di aver “chiuso la partita di villa Dragonetti nella Asl Bat dove è rimodulata l’offerta di posti letto salvaguardando i posti di lavoro”.

E ancora, la delibera per i centri HCV (epatite C cronica) per la distribuzione del Sofosbuvir, farmaco molto costoso che cura la malatta. “Solo il Policlinico gestirà con attenzione la somministrazione per i cittadini con codice STP, al fine di evitare possibili malversazioni e cessioni illegali del medicinale che come è noto costa moltissimo alle casse pubbliche”.

Inoltre è stata revocata la delibera sull’appropriatezza della prescrizione degli inibitori della pompa protonica, “dando ai prescrittori la responsabilità diretta di uso e di danno”. E’ stata ridefinita e rifinziata l’attività dell’osservatorio epidemiologico regionale, varato il progetto “Anziani in movimento” e nominata molto prima dell’estate la commissione per gli stabilimenti balneari.

“Abbiamo varato la rete delle strutture pubbliche e private per la radiodiagnostica” ha aggiunto, e poi le linee guida per il campionamento della composizione del cemento.

Chiusa positivamente la verifica di metà mandato per il DG del Policlinico, Vitangelo Dattoli e “ci costituiremo parte civile nei provvedimenti di violenza contro le donne e minori per i femminicidi”. Ancora: “Ed ecco lo schema di regolamento della psichiatria domiciliare”.

“Per il controllo della spesa farmaceutica, abbiamo poi approvato il dipartimento del farmaco – ha spiegato – distinguendo tra farmacie territoriali e ospedaliere per il controllo e il monitoraggio della spesa. Il governo centrale ha fatto infatti un provvedimento paradossale: bene ha fatto a ridurre la quantità di pillole nelle scatole, sapendo che spesso si butta parte delle medicine per cure di pochi giorni. Ma questo negli ospedali non serve e anzi crea problemi, visto che le confezioni aperte restano in reparto. Dovremo agire per evitare diseconomie”.

“Abbiamo accorpato i distretti nelle città capoluogo. Non li ho cancellati, ma era intollerabile che nelle città ci fossero capi distretto che trattassero in maniera differente i cittadini di rioni diversi. Lo vorrei fare e si farà anche in altre aree: penso alla Valle d’Itria dove ci sono tre distretti diversi dove i tre capi non si parlano e i cittadini devono fare chilometri per le pratiche che per legge si potrebbero fare vicino casa. A Bari, Foggia e Taranto ora il sindaco ha un solo interlocutore per i piani sociali di zona e per le necessità delle popolazioni. Per il resto dei distretti lavoreremo sempre nell’ottica di favorire i servizi ai più indigenti e sfortunati”.

Sul futuro, Pentassuglia ha detto che “approveremo il Dief e spero di portare in Commissione il disegno di legge per la riforma dell’Ares, che vedrà andare a breve in pensione il suo DG attuale. La riforma metterà in condizione assessore e Giunta di avere nell’agenzia un supporto tecnico-scientifico che governi le scelte politiche. Il provvedimento di legge arriverà nella fase finale della consigliatura, ma sempre nel rispetto per i cittadini pugliesi che non hanno bisogno di blitz, ma di leggi che consentano al sistema di lavorare”.

Pentassuglia ha poi rivolto un plauso alla struttura dell’Assessorato, “che pur ridotta all’osso con pochissimi impiegati “C” è riuscita dopo il parere dell’11 dicembre a pagare all’Università già il 16 dicembre quanto dovuto per l’accordo. Siamo riusciti a chiudere il contenzioso con le ex CCR per l’Oncologico, che potrà portare a una nuova mission per l’ente e che spianerà la strada per l’apertura del quarto pronto soccorso a Bari presso la Cbh-Mater Dei. Infine con la struttura stiamo abbattendo i tempi di pagamento delle fatture ai fornitori.

Siamo già a meno 50%, passeremo dai 150 giorni a 60/80 giorni. Tutto questo non risolve i problemi della sanità: ma spianerà la strada ad altre azioni sul “falso” problema delle liste d’attesa e del completamento delle assunzioni del personale a tempo indeterminato dopo l’uscita dal Piano di rientro”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 05 Gennaio 2015 @ 13:22  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Protezione civile: situazione meteo
Emesso in data odierna, dal Dipartimento della Protezione Civile, un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede per la Puglia, a partire da domenica 4 gennaio e per le successive 24-36 ore, venti tendenti a forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca o burrasca forte con mareggiate lungo le coste esposte. IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE: • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti; • evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...); • non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami; • prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili; • in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 03 Gennaio 2015 @ 18:37  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nardoni: Puglia raggiunge e supera obiettivi spesa PSR

La Puglia dell’agricoltura raggiunge e supera l’obiettivo di spesa per il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, sgomberando così il campo delle polemiche che avevano caratterizzato il finale dell’anno appena trascorso.

A darne notizia è l’Assessore al ramo, Fabrizio Nardoni, che commentando i dati di AGEA, in qualità di organismo pagatore, si dice più che soddisfatto.

E’ il segnale evidente di una Puglia in buona salute e che mostra, senza dubbio alcuno, la sua capacità di investire e crescere in settori strategici e di modernità del comparto – afferma – prova ne sono le azioni finanziate che riguardano l’innovazione, l’aggregazione e il sostegno  agli investimenti produttivi. Significativo in questo senso – continua Nardoni – non solo il lavoro svolto sulle strade rurali materiali, ma anche su tutta l’infrastrutturazione che riguarda la rivoluzione digitale delle aree rurali pugliesi per cui abbiamo liberato dal Patto di Stabilità 28 milioni di euro da destinare alla copertura del territorio con la banda ultra larga a 30 mbps.

In soldoni il successo si traduce in numeri che vanno ben oltre gli obiettivi di spesa prefissati.

Agea infatti registra un superamento di quota FEASR pari a 10,122 milioni di euro rispetto alla quota fissata di 142,240 milioni. Infatti nell’anno 2014 sono stati conseguiti pagamenti in quota FEASR per complessivi 152,362 milioni di euro.

In termini di spesa pubblica nel 2014 si sono registrati pagamenti per 255,877 milioni di euro mentre risultano predisposti dalla Regione ulteriori elenchi di pagamento, da liquidare entro il prossimo mese di gennaio 2015, pari a 18,279 milioni di euro.

Nel complesso, il quadro dei pagamenti ed elenchi cumulati dell’intero programma, aggiornati alla data del 31 dicembre 2014, risulta di Euro 1.308.969.353,02 relativi ai pagamenti già effettuati e agli elenchi di pagamento da liquidare nel mese in corso.

Il livello di esecuzione finanziaria è pari, dunque, all’82,1%.

A fronte dei dati comunicati da AGEA, l’Assessore Nardoni conclude dicendo: “questo dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, che la Puglia si conferma come Regione italiana con una delle migliori per rendimento non sono in termini di spesa, ma anche in termini di qualità delle azioni messe in campo, con performance assolutamente positive (pari all’87,1% e all’85,7% di avanzamento della spesa) specie nelle misure dell’Asse 1 e 2 del PSR (ASSE 1 - Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale, ASSE 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale).  

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 03 Gennaio 2015 @ 14:59  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Protezione civile: situazione meteo
La Sala Operativa del Servizio Protezione Civile della Regione Puglia comunica che la criticità legata all’emergenza neve del 30-31 Dicembre 2014 è in graduale miglioramento su gran parte della Regione. I Comuni nei quali sono ancora attive le strutture operative di Protezione Civile sono: Spinazzola (BT), Minervino Murge (BT), Alberobello (BA), Altamura (BA), Martina Franca (TA), Monte Sant'Angelo (FG). La rete autostradale e statale è percorribile, permangono difficoltà di transito sulla SS93 e sulla SS172 dovute alla presenza di ghiaccio. L’ANAS sta provvedendo ad effettuare lo spargimento di sale nei tratti critici. Per quanto riguarda la viabilità provinciale si segnala il transito con catene sulla SP231 Andria-Corato. Il Centro Funzionale Decentrato comunica che non sono previste precipitazioni di rilievo per la giornata odierna e per quella di domani e che le temperature sono in graduale rialzo. Nella sezione Bollettino di Aggiornamento si riporta la mappa delle temperature registrate alle ore 10.00 su tutta la Regione.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 02 Gennaio 2015 @ 14:14  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)