Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Caroli:"Garanzia Giovani no strumento per ricerca consenso"
“Il programma Garanzia Giovani non può e non deve diventare terreno di battaglia per la prossima campagna elettorale e strumento di ricerca del consenso sulla pelle e sul dramma dell’inoccupazione dei nostri giovani – ha detto Leo Caroli, assessore al Lavoro, commentando alcune segnalazioni pervenute agli uffici regionali competenti di enti e soggetti che, pur non avendo alcun titolo, contattano i ragazzi iscritti e non iscritti al programma al fine di fornire loro informazioni e tutoraggio – Voglio ricordare alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi che gli unici soggetti autorizzati a fornire supporto su Garanzia Giovani sono esclusivamente i Punti di Accesso al Piano Garanzia Giovani, i Centri per l’Impiego e i soggetti parte delle ATS che hanno partecipato all’Avviso Multimisura e relativi Youth Corners, nonchè, ovviamente, la Regione Puglia. I giovani iscritti al programma possono rivolgersi in ogni momento a questi soggetti e, per ogni informazione, possono chiedere aiuto al nostro servizio di Richiedi Info Garanzia Giovani, sia via telefono che mail. Non vi è alcun bisogno di intermediari, di conoscenti, di ambienti politici per accompagnare i giovani nella attuazione del programma. Non permetteremo che in periodo di campagna elettorale si possa speculare sulla pelle dei giovani pugliesi, anche facendo ricorso a iniziative regionali che sono state costruite per garantire assoluta trasparenza delle procedure. Infine, esprimo grande soddisfazione per l’operato dei Centri per l’impiego pugliesi che in una situazione di enorme difficoltà causata dalla assenza di chiarezza sul futuro dei servizi e dei lavoratori addetti, stanno comunque garantendo standard di servizio estremamente positivi ed in linea con le realtà più avanzate del paese.”
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 31 Marzo 2015 @ 13:01  » «
Caroli: rispettare clausola sociale per mense personale Amm. Penitenziaria

“Le amministrazioni pubbliche del nostro territorio devono impegnarsi a garantire il mantenimento degli attuali assetti occupazionali e delle condizioni normative e di reddito in essere per i lavoratori impegnati negli appalti, impedendo che il subentrare di una nuova azienda nella gestione dell’appalto divenga strumento di compressione dei diritti acquisiti dai lavoratori o, addirittura, porti alla espulsione dei lavoratori coinvolti”.

Lo ha detto Leo Caroli, assessore al Lavoro, commentando l’esito negativo del tavolo istituzionale di confronto per il cambio appalto per il servizio di ristorazione per le mense obbligatorie per il personale di polizia penitenziaria.

“Le clausole sociali previste dal ccnl sottoscritto dalle organizzazioni confederali devono sempre trovare applicazione, salvo nei casi in cui vi sia una modifica sostanziale del servizio appaltato. In tutti gli altri casi chiediamo alle amministrazioni pubbliche pugliesi di predisporre atti di gara che facciano salvi i diritti dei lavoratori, senza consentire ad aziende che si presentano nel nostro territorio di operare al ribasso riducendo orari e retribuzioni già ai minimi e licenziando lavoratori che vivono una situazione di enorme fragilità nel mercato del lavoro. Si tratta di una condizione di civiltà del lavoro; i minori costi degli appalti connessi alla riduzione della spesa pubblica non possono e non devono scaricarsi sui lavoratori”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 18:13  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Approdo Tap. Vendola: "Regione Puglia si prepara a negare intesa su Melendugno"

 “La Regione Puglia si appresta a negare l’intesa sull’approdo del gasdotto TAP nella Marina di Melendugno, a San Foca”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola commentando l’esito della riunione del tavolo tecnico, convocata quest’oggi a Roma, a seguito della rimessione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico del procedimento TAP.

“Registriamo - ha spiegato Vendola – da parte del tavolo tecnico convocato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri una indisponibilità sostanziale a valutare localizzazioni alternative, nonostante la disponibilità manifestata da alcuni territori che ponevano come unica condizione la conoscenza del progetto, delle compensazioni e la verifica del consenso da parte delle comunità locali”.

Per Vendola “la sequenza di riunioni del tavolo tecnico appare soltanto come il tentativo di prendere tempo e perdere tempo su una decisione che evidentemente era stata già assunta”.

“La Regione Puglia, da parte sua – ha aggiunto Vendola - non ha mai inteso negare al Governo centrale le sue prerogative in materia di scelte energetiche strategiche e non ha mai innalzato i vessilli di una contrapposizione ideologica. Ha posto solo e soltanto due condizioni imprescindibili: la validazione scientifica e ambientale da un lato e la validazione democratica dall’altro”.

“Sulla prima condizione – ha spiegato il Presidente – basta riferirsi all’argomentato parere negativo del Ministero dei Beni Culturali oltre che al parere negativo della VIA regionale. Sulla questione invece del consenso si registra, con tristezza, una pesante campagna lobbistica che si rivela la negazione di un processo di legittimazione democratica. Nel momento in cui dovesse essere formalizzata la decisione dell’approdo TAP a Melendugno – ha concluso Vendola – la Regione Puglia reagirà con tutti gli strumenti a sua disposizione”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 18:05  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Giunta stanzia altri 4 milioni per la lotta alla Xylella
Mentre era in corso l’incontro tra il Comitato tecnico-scientifico, il commissario per la Xylella, Silletti e i vertici della Regione Puglia, tra cui l’Assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, il governo regionale portava in giunta l’ennesimo atto concreto nei confronti dell’emergenza che sta attanagliando il Salento. “La Regione Puglia continua ad avere al cospetto di tale epidemia un approccio solido e pragmatico – dice l’Assessore Nardoni – solido quanto le risposte finanziarie che sono arrivate dalla Giunta regionale di oggi, che dopo il primo stanziamento di circa 6 milioni di euro, ha deciso nella seduta odierna di individuare un capitolo di spesa dal bilancio autonomo di ulteriori 4 milioni di euro. “Ad oggi, insieme ai 2milioni e 600 mila euro del Ministero e i 5 milioni del Fondo nazionale di solidarietà – spiega Nardoni – tutti queste risorse sono ascrivibili all’impegno della Regione che su tutti i fronti si è battuta per il riconoscimento nazionale ed europeo di una emergenza del tutto inedita per una nazione comunitaria. “I 4 milioni di euro deliberati nella riunione di Giunta regionale di oggi serviranno per intensificare ulteriormente le attività di monitoraggio e ricerca e per sostenere il Piano di interventi che serviranno a contenere l’epidemia. “Abbiamo l’obbligo di fermare questa pandemia, evitando strumentalizzazioni e valutando con attenzione gli effetti di ulteriori empasse – ha detto Nardoni – ma insieme abbiamo il dovere di sostenere e supportare un comparto agricolo che non può essere lasciato solo, partendo innanzitutto da olivicoltori e vivaisti di quella terra.” (comun.)
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 17:22  » «
Giunta approva accordo per Polo bibliotecario regionale in ex Caserma Rossani
La Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore all’Urbanistica, Angela Barbanente, ha approvato il testo dell’Accordo tra Regione e Comune per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale nella ex Caserma Rossani di Bari. L’accordo prevede quanto condiviso nel percorso partecipativo “Ri-Accordi Urbani” e nel “Patto per Bari” e sarà incentrato sulle palazzine A e F della ex Caserma tra via G. Petroni e c.so Benedetto Croce. La Regione – si legge nell’accordo - sosterrà finanziariamente il livello di progettazione da porre a base di gara, nonché i lavori di completamento, recupero funzionale, allestimento e valorizzazione degli edifici A e F della Caserma Rossani, con Fondi per lo Sviluppo e la Coesione e con la programmazione unitaria. Il Comune sarà stazione appaltante nella progettazione ed esecuzione dei lavori per il recupero funzionale, l’allestimento e la valorizzazione degli edifici A e F della Caserma Rossani per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale. Le modalità di gestione del complesso immobiliare dove ci sarà il Polo bibliotecario, dopo la ristrutturazione e riqualificazione al fine dell’erogazione dei servizi propri della Teca del Mediterraneo e della Mediateca regionale, saranno definiti con appositi e successivi atti. L’accordo sarà firmato dal Presidente della Giunta Regionale, dal Presidente del Consiglio Regionale e dal Sindaco di Bari.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 17:14  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta regionale estende blocco assunzioni ad Agenzie e amministrativi ASL
Giunta. Estende blocco assunzioni a proprie Agenzie ed Asl In osservanza alla circolare 1/2015 dei Ministri per la Semplificazione e degli Affari regionali, relativa alle linee guida per il personale delle Province,la Giunta regionale ha esteso anche alle Agenzie ed alla Asl regionali ( per queste ultime il riferimento è al solo personale amministrativo) le “eventuali assunzioni a tempo indeterminato a valere sui budget 2015 e 2016”. Queste, precisa la delibera “ sono subordinate al necessario espletamento di apposite procedure di mobilità volontaria, riservate esclusivamente al personale di ruolo degli enti di area vasta in possesso dei requisiti professionali contenuti nei rispettivi bandi. Restano consentite “in capo ai soggetti sopra individuati, le assunzioni, a valere sui budget degli anni precedenti il 2015 e 2016, nonché quelle previste da norme speciali e che, per quanto attiene l'assunzione delle categorie protette, resta fermo l'obbligo di copertura della quota di riserva, al quale si può adempiere anche attraverso l'acquisizione di personale in mobilità dagli enti di area vasta assunto in applicazione della normativa vigente in materia di categorie protette; di dare atto che possono essere concluse le procedure di mobilità volontaria avviate prima del 1° gennaio 2015 e che eventuali nuove procedure di mobilità volontaria, secondo quanto precisato, saranno riservate al personale di ruolo degli enti di area vasta e potranno essere avviate solo all’esito del perfezionamento degli elenchi per la mobilità di detto personale;
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 17:10  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Giunta regionale. Terminati lavori
Di seguito la sintesi dei principali argomenti discussi ed approvati dalla Giunta regionale: La Giunta regionale ha approvato la riapertura dei termini per la trasmissione degli elenchi, da parte degli Enti di Formazione Professionale accreditati e già convenzionati con le Amministrazioni provinciali, degli operatori da impiegare nei Centri per l’impiego. Come si ricorderà, infatti, a seguito degli incontri con le organizzazioni sindacali e con le associazioni degli enti di formazione, è stato siglato un accordo che impegna la Regione Puglia ad incrementare di 31 unità le risorse da occupare presso i centri per l’impiego di delle amministrazioni d Taranto e BAT. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato le Linee guida per la formazione dei volontari di Protezione Civile impegnati nelle attività di lotta agli incendi boschivi. Il documento risulta modificato rispetto a quanto previsto nell’analoga delibera del 2014. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato il Programma Operativo 2015 per la Promozione dello sport e delle attività motorio-sportive. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha espresso, per quanto di propria competenza, giudizio di compatibilità positivo per l’impianto di produzione di energia elettrica da fonte eolica, denominato “ Castellani” da realizzare nei Comuni di Maschito,Venosa, Palazzo San Gervasio e Forenza, costituito da n. 25 aerogeneratori ed una potenza complessiva di 75 MW. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato il Programma di formazione degli operatori del settore pubblico e del privato sociale, nonché delle associazioni di auto mutuo-aiuto che si occupano di prevenzione, cura e riabilitazione del Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) . ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ LA Giunta regionale ha autorizzato le Direzioni Generali delle ASL a dare attuazione alla delibera di riorganizzazione della Rete di Emergenza-Urgenza (n.2251/2014) limitatamente alla riorganizzazione delle postazioni territoriali 118. La Giunta ha precisato in delibera che la “ copertura finanziaria derivante dal provvedimento rientra nelle quote indistinte del Fondo Sanitario Regionale assegnate alle ASL
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 17:08  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Appuntamenti Assessore Nardoni 31 marzo 2015
Martedì 31 marzo, alle ore 12, l’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, insieme con l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Loredana Capone, incontrerà i rappresentanti regionali delle Organizzazioni Professionali al fine di definire l’accesso ai Programmi Operativi per gli investimenti produttivi di trasformazione. La riunione si terrà nella sede dell’Assessorato, Lungomare N. Sauro, 45 – Bari.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Marzo 2015 @ 12:38  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Toscana approva Piano Paesaggistic0. Congratulazioni v.Presidente Barbanente

Di seguito, la nota che  lla vicepresidente ed assessore alla Qulità del Territorio, Angela Barbanente, ha inviato alla sua collega della Toscana per l'approvazione del Piano Paesaggistico.Dopo la Puglia,la  Toscana è la seconda Regione italiana ad essersi dotata dello strumento urbanistico.

"Mi complimento con la collega Anna Marson per l’approvazione del piano paesaggistico della Toscana, uno strumento che, con il piano paesaggistico approvato lo scorso 16 febbraio dalla Regione Puglia, condivide la prospettiva di perseguire un diverso modello di sviluppo, fondato sulla salvaguardia, valorizzazione e riqualificazione del  patrimonio paesaggistico per garantire un futuro socioeconomico sostenibile e durevole alla comunità regionale. La tensione innovatrice che ha ispirato entrambi i piani e l’impegno, la passione e la tenacia di tanti soggetti individuali e collettivi che ne hanno consentito l’approvazione non dovranno allentarsi nella fase attuativa. Le difficoltà incontrate nella fase di approvazione dei piani dimostrano, infatti, che le resistenze al cambiamento sono ancora tante e particolarmente insidiose, nonostante le sempre più frequenti crisi ambientali e la perdurante crisi economica, entrambe figlie di vecchi modelli di sviluppo insostenibile". 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 28 Marzo 2015 @ 13:45  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giannini: arriva un bando per la riqualificazione degli edifici scolastici
L’Assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Giannini, comunica che è di imminente pubblicazione un bando per la concessione di contributi in conto capitale finalizzati alla riqualificazione di edifici scolastici per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado nel territorio regionale. I contributi sono destinati ai Comuni per contrastare il preoccupante fenomeno della dispersione scolastica in quanto si prevede di realizzare sia interventi infrastrutturali connessi a conseguire la migliore e più completa fruibilità degli immobili esistenti, nonché l’ammodernamento di attrezzature e dotazioni tecnologiche. Sono disponibili oltre 54 milioni con un limite massimo per ciascun intervento di un milione di euro. Tali risorse si aggiungono ad altre già stanziate nel Piano Triennale per l’Edilizia scolastica. Le istanze dovranno essere presentate al Servizio LL.PP. con le modalità previste nel bando di prossima pubblicazione anche sul sito della Regione Puglia. I Comuni avranno a disposizione 30 giorni di tempo per presentare l’istanza che dovrà essere corredata anche di progetto preliminare. “Sono particolarmente contento di poter diffondere questa notizia sia per la finalità sociale dell’iniziativa e del correlato importante impegno finanziario assunto, sia per le modalità facilitate nella presentazione delle domande previste dalla procedura messa appunto dai tecnici dell’Assessorato nel solco impresso da quest’Amministrazione per la semplificazione amministrativa, sia,soprattutto, perché i beneficiari finali dell’iniziativa saranno, di fatto, i pugliesi del futuro”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 27 Marzo 2015 @ 17:15  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)