Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Notte Taranta. Emiliano e Capone: "Storia successo e orgoglio di una comunità"

 
“Questa musica per noi ha lo stesso effetto di quando si ascolta l’inno nazionale, lo stesso tipo di emozione. La Notte della Taranta è un momento nel quale anche le istituzioni, concertate insieme, riescono a realizzare l’obiettivo di far divertire le persone e a indirizzarle verso tematiche importanti. Ogni anno da quel palco riusciamo a parlare anche delle cose più difficili, e non a caso in questa edizione abbiamo scelto il tema della Pace. Si tratta del festival più importante d’Italia, uno dei più importanti d’Europa, che porta grandi risultati in termini di identità culturale, ma anche economici, e di questo siamo molto orgogliosi. Merito del gioco di squadra, perché una cosa non dura vent’anni se non è nelle corde di tutti. Significa che la Puglia è matura per vivere eventi come questo senza meccanismi appropriativi individuali che sono poi la distruzione alle volte di tante belle iniziative culturali nel nostro paese. La Puglia è europea, è già matura, ma non perde la sua radice.
Dunque il mio non è un orgoglio individuale, ma di comunità. La nostra energia sta in questa comunità meravigliosa che è la Puglia e l’Italia nel suo complesso. La nostra regione è a disposizione del paese e siamo convinti di poter far tanto”: queste le parole del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel corso della conferenza stampa di presentazione de La Notte della Taranta 2017, oggi a Roma, presso il Mibact, alla presenza del Ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini.

“La taranta ha una forte tradizione – ha detto Emiliano - è un ballo d’amicizia e d’amore, che ha una capacità di tradurre la nostra natura di contadini, marinai e pescatori. Questo ballo riunifica l’intero Sud e rappresenta l’Italia perché, dopo Fratelli d’Italia, le tarantalle sono la cosa che fa pensare immediatamente in tutto il mondo al nostro paese. I vent’anni di questo Festival sono stati di contaminazione, anni nei quali grandi musicisti si sono impegnati nell’opera di utilizzare questo ritmo mediterraneo per costruire esperienze nuove, e devo dire con grande successo”.

“Vent'anni di musica, di racconto della nostra terra, delle nostre tradizioni, delle nostre radici – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Loredana Capone - La Notte della Taranta non è solo un festival, è la messa in scena di una storia, di una comunità: quella salentina. Una comunità che ha imparato a lottare, che ha saputo resistere al 'Vento Freddo sull'Arneo', che, nonostante tutto, è riuscita a tenersi stretto il valore della propria cultura aprendosi all'altro, a chi è arrivato da sponde più lontane in cerca di libertà. È quella libertà che in questi anni l'Orchestra e i vari ospiti del Festival hanno provato a raccontare, esorcizzando attraverso l'arte e la musica un male che non ha tempo: il male di chi si ostina a marcare differenze anziché unire. La connessione è il filo conduttore de La Notte della Taranta, la condivisione di ciò che siamo e da dove veniamo che, grazie all'impegno di tutti i protagonisti di questa meravigliosa avventura, oggi si è tradotto in valore turistico, economico, nella capacità delle nostre strutture ricettive di accogliere e migliorare le proprie performance”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 31 Maggio 2017 @ 14:59  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Nunziante: "Non è la Regione a chiudere le porte dei musei"

 
In riferimento al servizio relativo al museo archeologico “Santa Scolastica” di Bari andato in onda nella puntata di martedì 30/05/2017 del programma televisivo “Striscia la notizia”, il vicepresidente Antonio Nunziante precisa che la Regione Puglia, a fronte dei tagli effettuati dal Governo nei confronti della Città metropolitana di Bari (come anche delle altre Province pugliesi), ha liquidato, nel mese di gennaio 2017, un contributo straordinario di 2 milioni e 650 mila euro a favore della stessa Città metropolitana per garantire, senza soluzione di continuità, prioritariamente i servizi culturali connessi all’esercizio di biblioteche, musei e pinacoteche.
Tanto, nelle more del previsto intervento del Governo nazionale, atteso che la Costituzione (art. 117, comma 2, lettera s) assegna allo Stato la competenza esclusiva alla tutela dei beni culturali e, pertanto, il riordino di tale funzione è demandato alla legislazione statale in ragione dell’Accordo Stato - Regioni in conferenza unificata dell’11 settembre 2014.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 31 Maggio 2017 @ 12:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Infrazioni europee.Santorsola:attendiamo risultati lavoro istruttorio



“In tema di discariche cosiddette preesistenti e del fatto che esse possano costituire oggetto di sanzioni da infrazioni comunitarie vanno precisati alcuni aspetti. In primo luogo le presunte infrazioni non riguardano tematiche di ordine ambientale o sanitario bensì procedure di chiusura e post gestione dei siti anche in ordine alla congruità delle garanzie finanziare prestate dai soggetti privati per esercire gli impianti. Si tratta, questo si, di adempimenti formali da portare a termine”. A dichiararlo l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Domenico Santorsola.
“Il Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche e Paesaggio della Regione segue la questione ed ha puntualmente controdedotto gli appunti della Commissione Europea, attraverso una corposa documentazione inviata al Ministero dell’Ambiente e da quest’ultimo trasmessa a Bruxelles, sulla quale non abbiamo ancora ricevuto riscontri ufficiali. Nel plico – prosegue Santorsola – è stato ricostruito lo stato dell’arte dei 5 impianti, così come emerso dalla documentazione in possesso della Provincia BAT, dove erano incardinati i procedimenti. In particolare è emerso che due degli impianti, quello di Trani (Igea) e quello di Bisceglie (Cogeser) sono ancora in gestione ed hanno prestato garanzie finanziari congrue e, quindi, sono evidentemente fuori dalla casistica dell’art. 14 della Direttiva 1999/31/CE (che riguarda appunto gli impianti non in esercizio). I due impianti di Andria (F.lli Acquaviva e D’Oria), pur non essendo in esercizio, hanno piani di adeguamento approvati e realizzati. L’iter effettivamente da perfezionare riguarda l’impianto di Canosa (Cobema) dove pure la via è definita ed è stata acquisita la disponibilità del gestore ad effettuare gli interventi richiesti”.
“L’esigenza di chiarezza - conclude Santorsola - scaturisce dalla necessità di restituire una informazione corretta oltre a dare evidenza del lavoro svolto da Dipartimento e Strutture Tecniche dell’Assessorato”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 18:51  » Comunicati S. Stampa Giunta «
REGIONE FINANZIA ALLUNGAMENTO PISTA AEROPORTO DI FOGGIA

 
A SEGUITO MODIFICA REGOLAMENTO UE

Con riferimento alle nuove norme sugli aiuti di Stato per semplificare le regole sugli investimenti pubblici a favore di porti e aeroporti, annunciate dalla Commissione europea il 17 maggio scorso, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dichiara:

“La Regione Puglia ha deciso di finanziare l’allungamento della pista dell’aeroporto di Foggia fino al 95 per cento, la massima intensità possibile consentita dal regolamento dell’Unione europea.

Confermiamo, così, la strategicità di un’infrastruttura già inquadrata come prioritaria nella pianificazione e nella programmazione regionale, già finanziata e stabilizzata nel bilancio regionale (sul capitolo numero 1146020 che riguarda il Fondo di Sviluppo e Coesione e sul capitolo ‘figlio’, il numero 1147022, che mette in condizione Aeroporti di Puglia di pagare gli espropri e i lavori).

Come ufficializzato dalla Commissione UE, il regolamento di modifica entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Non appena questo accadrà, la Regione Puglia ritirerà la cosiddetta pre-notifica, trasmessa, il 21 dicembre 2016, alla Direzione Generale Concorrenza della Commissione europea, con cui, sotto l’egida della Rappresentanza permanente dell’Italia presso l’UE, erano in corso le valutazioni circa la natura di aiuto di Stato dell’investimento, l’intensità dell’aiuto stesso e l’ipotesi subordinata di percorrere la procedura del Servizio di interesse economico generale (SIEG), a dimostrazione della ferma volontà di percorrere ogni strada per raggiungere lo scopo di allungare la pista del ‘Gino Lisa’.

Il ritiro della pre-notifica è diventato possibile perché le nuove norme, annunciate dalla Commissione europea il 17 maggio scorso, autorizzano gli Stati membri a effettuare investimenti pubblici negli aeroporti regionali senza previa approvazione della Commissione.


Le novità introdotte confermano, peraltro, che Regione Puglia e Aeroporti di Puglia avevano correttamente inquadrato la questione interpellando la DG Concorrenza e sospendendo la gara provvisoriamente aggiudicata. La Commissione europea ha saggiamente compreso che abbiamo tutti bisogno di recuperare semplicità e tempo per taluni investimenti che servono a superare ritardi infrastrutturali e a migliorare l’accessibilità ai territori.

Il nuovo Regolamento generale di esenzione per categoria, il cosiddetto GBER, conferma la posizione su cui gli uffici regionali e Aeroporti di Puglia SpA stavano lavorando, facendo perno sulle caratteristiche di aree interne della provincia di Foggia come i Monti Dauni, il Gargano e le Isole Tremiti.

Riteniamo, infatti, che l’allungamento della pista dell’aeroporto della Capitanata rientra nella previsione di esenzione di cui al nuovo articolo 56-bis del Regolamento UE e che la soglia di intensità del finanziamento possa spingersi fino al 95%: 75% previsto dal punto 11 dell’articolo 56 bis, a cui si aggiunge il 20% previsto dal punto 12, trattandosi di infrastruttura al servizio di vaste aree certamente caratterizzate da marginalità territoriale e oggettiva perifericità.

Sono certo che il territorio della provincia di Foggia sarà in grado di mobilitare il restante 5%, in modo da rendersi co-protagonista del pieno rilancio di uno scalo da integrare nel sistema aeroportuale pugliese”.(e.l.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 18:48  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Capone: Giunta approva 26 milioni di investimenti per i PIA

Quasi 26 milioni di investimenti in un un’unica tornata con un’agevolazione pubblica di 9,8 milioni e occupazione per 286 unità (tra vecchi e nuovi occupati). Sono i numeri degli ultimi Pia (Programmi integrati di agevolazione) approvati in via definitiva ieri dalla Giunta regionale pugliese.

Si tratta di otto progetti di vari settori produttivi (trasporti, imballaggi, Ict, turismo, meccanica, agroalimentare) che utilizzano l’incentivo regionale dei Pia nelle tre diverse versioni, Pia Medie Imprese, Pia Piccole Imprese e Pia Turismo per ampliare la produzione, innovare progetti e prodotti e internazionalizzare promuovendo sui mercati esteri le proprie attività. Un vero e proprio boom di questo incentivo che nella nuova programmazione sta esprimendo tutto il suo potenziale introducendo ricerca e sviluppo sperimentale anche nelle piccole imprese.

A spiegarlo è l’assessore regionale allo Sviluppo economico Loredana Capone, che ha portato in giunta i provvedimenti:

“Le piccole e medie imprese pugliesi stanno mostrando dinamismo e volontà di emergere sui mercati contrastando crisi e concorrenza anche attraverso l’innovazione e l’internazionalizzazione. Il record di richieste sui Pia del ciclo di programmazione 2014-2020 è davvero significativo: abbiamo una richiesta totale sui Pia Medie Imprese, Piccole imprese e Turismo che a maggio 2017 già supera i 538 milioni di euro a neanche due anni dall’avvio dei nuovi incentivi. A questo dato si aggiungono gli investimenti in ricerca per 116 milioni e mezzo realizzati con i soli Pia sia dalle medie che dalle piccole imprese.

Su questi progetti c’è un intero sistema al lavoro: le imprese innanzitutto ma anche le università e i centri di ricerca e c’è la Regione che con il supporto di Puglia Sviluppo ha creato incentivi che alzano l’asticella dell’innovazione ma allo stesso tempo sono versatili, si adattano alle esigenze delle imprese e sono privi di scadenza, quindi le imprese investono quando sono davvero pronte. Se una misura ha successo è sempre frutto di un grande lavoro di squadra”. Ad investire sono otto imprese:

Istop Spamat Srl di Molfetta (Ba) spende 4,4 milioni di euro ed oltre (di cui 2 milioni di euro le agevolazioni pubbliche) per acquistare mezzi di movimentazione merci e container e per lo sviluppo tecnologico dell’azienda a Bari nella Banchina di Levante; Iceplast Srl di Bitonto (Ba) che opera nel settore degli imballaggi industriali flessibili progetta di realizzare a Troia con un investimento del valore di oltre 2 milioni di euro (di cui 753mila euro il contributo pubblico) per l’implementazione di una nuova linea che permetterà l’aumento della produttività con un’attività di ricerca per realizzare film a spessore ridotto, antistatici e più resistenti al vapor d’acqua; Cedat 85 Srl impresa Ict di San Vito dei Normanni (Br), nello stesso comune investe più di 3,3 milioni di euro (di cui 1,7 milioni di euro le agevolazioni pubbliche) per ampliare la sede esistente, acquistare nuove apparecchiature, realizzare un progetto di ricerca e sviluppo. L’obiettivo di tutto ciò è sviluppare tecnologie innovative per la trascrizione automatica del parlato con nuove competenze legate all’interpretazione semantica che consentano di recuperare informazioni correlate al contesto in tempo quasi reale. Riguarda il turismo l’investimento di Robinson Club Italia Spa, società detenuta dalla Tui Ag di Hannover (Germania), leader mondiale nel settore turismo con un fatturato complessivo di circa 18 miliardi di euro.

Il gruppo sta realizzando con i Pia della nuova programmazione (2014-2020) un investimento di quasi 8 milioni di euro (di cui poco meno di 2 milioni le agevolazioni pubbliche) a Marina di Ugento (Le), nel proprio villaggio vacanze “Robinson Club Apulia”. L’investimento prevede il miglioramento qualitativo della struttura ricettiva esistente attraverso la ristrutturazione di tutte le camere per aumentarne il confort complessivo e prevede anche l’incremento dei servizi turistici offerti, per questo sarà integralmente rifatta l’area giochi ragazzi rinnovando i giochi per bambini, realizzando una nuova piscina riscaldata e ristrutturando anche le due piscine già esistenti. Al miglioramento dei servizi in generale si aggiungono migliorie tecnologiche finalizzate anche ad innalzare le prestazioni energetiche ed ambientali del villaggio.

Sempre nel settore del turismo Costruzioni Mg Srl di Santeramo in Colle investe più di 1,3 milioni di euro nello stesso comune per recuperare e valorizzare un edificio storico con interventi di restauro e risanamento conservativo che lascino alterate la struttura e le caratteristiche originali dell’edificio. Qui sarà realizzato un albergo a 3 stelle dotato di 8 camere e 24 posti letto; Si passa nel settore della meccanica con l’investimento di Tecnoacciai Srl di Modugno (Ba) che si occupa della lavorazione trasformazione di prodotti siderurgici vari e nello stesso comune realizza un investimento di oltre 2,7 milioni di euro (di cui 951mila euro l’agevolazione pubblica) per realizzare un nuovo opificio adiacente a quello esistente per il quale saranno acquistati macchinari, impianti, attrezzature e software di ultima generazione mentre l’attività di ricerca e sviluppo sarà finalizzata ad ottimizzare la selezione dei fornitori e la logistica interna ed esterna.

Dba Lab Srl di Villorba (Tv) azienda del settore Ict con sedi anche a Padova, Milano, Roma, Napoli e Leverano (Le), investe a Lecce più di 1,3 milioni di euro (di cui 733mila euro le agevolazioni pubbliche) per realizzare una nuova unità produttiva con l’obiettivo di concentrare in questa sede le attività di ricerca e sviluppo per la progettazione, erogazione e assistenza sui sistemi tecnologici per il monitoraggio e la gestione delle aree portuali, con riferimento alla gestione ambientale e alla sicurezza degli operatori. Riguarda infine l’agroalimentare l’investimento del Biscottificio D’Onofrio Srl di Foggia che nella stessa sede investe più di 2,49 milioni di euro (di cui poco più di 1 milione le agevolazioni pubbliche) per ampliare la sua unità produttiva e realizzare nuove celle frigorifere per ottimizzare i flussi delle materie prime e dei prodotti finiti. La società inoltre confezionerà automaticamente il biscotto monodose e introdurrà il formato plum-cake (barretta morbida). Nella stessa giornata di eri sono stati firmati i disciplinari di altri tre investimenti realizzati sempre con i Pia: quello di Martinucci Srl a Specchia (Le) per più di 1,6 milioni di euro, di Progetti e Soluzioni Spa a Bari per oltre 2,2 milioni di euro e di Soffigen Srl a Triggiano (Ba) per più di 1,9 milioni di euro.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 16:58  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Tecnici competenti acustica. Uniformati criteri riconoscimento professione


La crescente sensibilità delle popolazioni in relazione agli effetti dell’inquinamento acustico ha reso indispensabile, negli ultimi anni, la figura del tecnico competente in acustica che, tra le proprie competenze ha quelle di effettuare le misurazioni, verificare l’ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme, redigere i piani di risanamento acustico, svolgere le relative attività di controllo ai fini della tutela dall’inquinamento acustico. Con l’entrata in vigore della nuova norma nazionale, non sarà più la Regione che fino ad oggi gestiva- con le province- la tenuta degli Albi, ma direttamente il Ministero. Compito della Regione, però, è il dare notizia della modifica intercorsa. Lo rende noto l’assessorato all’Ambiente che spiega:


“Recentemente la norma nazionale (Capo VI del D.Lgs. 17 febbraio 2017, n.42) ha apportato alcune importanti novità, in riferimento al riconoscimento della professione, alla formazione e all’aggiornamento professionale dei tecnici competenti in acustica, facendo rientrare la stessa tra le “professioni non organizzate in ordini o collegi di cui alla L. n.4/2013. Inoltre è stata centralizzata a livello Ministeriale (Ministero dell’Ambiente) la tenuta e gestione dell’elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere la professione di tecnico competente in acustica e uniformati i criteri di riconoscimento dei titoli e della formazione dei tecnici.


“In ragione delle recenti novità introdotte, i tecnici competenti già iscritti agli elenchi regionali/provinciali e che intendono iscriversi all’elenco nazionale, potranno presentare all’Ente che ha effettuato il riconoscimento della qualifica (Regione o Provincia/Città Metropolitana), entro il 18.04.2018 la “domanda di iscrizione” secondo format scaricabile dal Portale Ambientale della Regione Puglia al seguente link:
http://ecologia.regione.puglia.it/portal/portale_autorizzazioni_ambientali/acustica “

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 16:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
di Gioia presenta la Festa delle Ciliegie, a Conversano dal 2 al 4 giugno

Presentata questa mattina, nell’Assessorato regionale all’Agricoltura, la 14esima edizione della Festa delle Ciliegie, in programma a Conversano (Ba), dal 2 al 4 giugno, con la cultivar ‘Ferrovia’, protagonista indiscussa dell’evento.

“Appuntamento immancabile, non solo per la città di Conversano, ma per tutta la nostra regione”.
Così l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, che ha presentato l’evento insieme al presidente del Comitato organizzatore ‘Sapori in Conversano’, Vincenzo Lippolis, che riunisce le locali associazioni degli agricoltori (Acli, Coldiretti, Confagricoltura, Copagri e FederAgri) e il sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio.

“La festa della ciliegia Ferrovia, frutto straordinario tipico e peculiare della tradizione agricola del sud est barese – ha proseguito di Gioia - celebra la bontà e la qualità di un prodotto straordinario, attirando migliaia di visitatori grandi e piccoli. L’assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia ha accolto e sostenuto un evento importante come questo per la risonanza che offre ai produttori, in termini di promozione e valorizzazione dell’intero comparto. Un settore che, al pari di altri, deve essere tutelato, con politiche di sostegno ad hoc. La ciliegia è un prodotto oggettivamente delicato e soggetto ad eventi atmosferici come piogge e grandini. Il PSR 2014-2020, con la Misura 4.1, prevede per le aziende agricole sostegni al miglioramento strutturale che consentano di prevenire danni e di mettere in sicurezza il raccolto. Al tempo stesso la Regione ha avviato da tempo una interlocuzione con i servizi della Commissione europea per comprendere con quali metodologie favorire la protezione fisica dei raccolti dal mutevole andamento climatico. Agli agricoltori, ad ogni modo, si chiede lo sforzo di aggregarsi, di rafforzare una filiera che può e deve essere vincente, specie sui mercati esteri, non indifferenti a un prodotto gustoso e unico al mondo come le nostre ciliegie”.

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 12:49  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Domani mer 31.5 confstampa a Roma per Notte Taranta 2017

ROMA - Mercoledì 31 maggio 2017 - ore 12.00

Ministero dei beni e delle attività culturali Salone del Ministro - Via del Collegio Romano, 27

Presentazione della ventesima edizione del festival "La Notte della Taranta" Concertone finale 26 agosto 2017 - Melpignano (Lecce)

Un nuovo maestro concertatore per la ventesima edizione del festival di musica popolare più grande d'Europa. Quattro big internazionali provenienti da tre continenti, oltre a nomi di primo piano del panorama musicale italiano. Mercoledì a Roma la presentazione de La Notte della Taranta 2017, in programma nel Salento ad agosto. Diciotto tappe, in altrettanti centri, dal 6 al 24 agosto, prima del concertone finale che si terrà a Melpignano (LE) il 26 agosto nel suggestivo scenario naturale dell'ex Convento degli Agostiniani. All'incontro con la stampa, in cui saranno annunciati gli ospiti del concertone e il programma del festival, parteciperà il nuovo maestro RAPHAEL GUALAZZI, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l'assessore regionale all'Industria turistica e culturale Loredana Capone, il presidente della fondazione "La Notte della Taranta" Massimo Manera, il direttore generale di UNICEF Italia Paolo Rozera e il sindaco di Melpignano Ivan Stomeo.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 12:23  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Piemontese presenta "Regata dei Parchi" del 2 giugno

L’assessore allo Sport Raffaele Piemontese ha presentato l’edizione 2017 della Regata dei Parchi, che si terrà da Vieste a Lastovo (Croazia) il prossimo 2 giugno), organizzata dalla sezione di Vieste della Lega navale italiana e dallo Yacht Club Biograd, nell’ambito del Grande Slam del Gargano, che comprende la Regata dei Parchi, le Diomedee, la Lions Daunia Cup e la Gargano Summer Race. Sono intervenuti il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, i rappresentanti degli organizzatori e dei Comuni coinvolti nella manifestazione sportiva. E’ intervenuto telefonicamente per un breve saluto anche il presidente Emiliano.

“Approfitto dell’occasione – ha detto l’assessore allo Sport Raffaele Piemontese - per salutare, anche a nome dell’assessore Capone che è impegnata in un altro appuntamento - gli organizzatori della Lega Navale di Vieste e dello yacht club croato. Ma voglio ricordare che questa è un’iniziativa che vuole convalidare il filone degli investimenti sul settore turistico e sportivo voluto dal presidente Emiliano. Perché la Regione vuole che la passione dello sport si trasformi anche in economia del turismo e che la Puglia possa sempre più essere meta di uomini e donne che provengono da tutto il mondo non solo per le bellezze naturali e culturali e per la gastronomia, ma anche per la pratica sportiva. E il gemellaggio con la regata tra Vieste e le coste croate può essere un’occasione per promuovere il Gargano attraverso lo sport”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 12:20  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giannini gio 1.6 presenta progetti viabilità e manutenzione stradale
Giovedì 1° giugno, alle ore 11.00, nella saletta dell’Assessorato ai Trasporti (Nuova sede regionale – Via Gentile 52, IV piano – Bari Japigia) l’assessore ai Trasporti Giovanni Giannini presenterà in conferenza stampa alcuni progetti in materia di viabilità, con gli interventi dei programmi “Strada Facendo 1” e “Strada Facendo 2” non avviati e la riprogrammazione degli interventi di manutenzione delle strade provinciali.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 30 Maggio 2017 @ 10:23  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)