Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Prima Pagina
 Sul piano di ristrutturazione della Fiera del Levante, una dichiarazione congiunta del Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e del Presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli. “Abbiamo finalmente definito e chiarito in...
Maxi-truffa olio di oliva, i complimenti di Vendola alle forze dell'ordine

 “Vorrei esprimere la mia personale soddisfazione e gratitudine, e quella dell’intera comunità pugliese, alle forze dell’ordine, ai loro vertici e alla magistratura che ha operato nella direzione di indagini molto efficaci”.
Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha commentato l’operazione della Guardia di Finanza di questa mattina ad Andria, che ha portato all’arresto di 16 imprenditori affiliati a tre distinte associazioni per delinquere, che gestivano un giro d’affari illecito, stimato in 30 milioni di euro, sulla trasformazione dell’olio di oliva.
“Il lavoro investigativo svolto dalla Guardia di Finanza – ha proseguito Vendola – in uno dei settori strategici per la Puglia, ci inorgoglisce. Oggi sono stati assicurati alla giustizia dei veri e propri criminali, che hanno causato un danno enorme all’immagine della nostra regione. L’indagine ha consentito il sequestro di tonnellate di olio di qualità scadente o contaminato miscelato con altri grassi di dubbia provenienza. Si tratta di un risultato importante e, per questo, ribadisco il mio grazie a chi opera per smantellare traffici che feriscono mortalmente il nostro territorio”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 24 Luglio 2014 @ 13:46  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Godelli presenta centenario e premio "Vittorio Bodini"
L’assessore al Mediterraneo e Attività culturali, Silvia Godelli, ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione del premio letterario internazionale “Vittorio Bodini”, in occasione del centenario della sua nascita. La cerimonia di premiazione si terrà a Lecce il 30 agosto presso il Teatro Romano. “E’ un anniversario lungo – ha detto la Godelli che era in conferenza stampa con Valentina Bodini, il prof. Antonio Lucio Giannone, Carla Guido e Stefano Marciano, l’editore Livio Muci e l’assessore di Lecce Carmen Tessitore – il percorso di queste celebrazioni ha avuto una propulsione costante grazie a Valentina Bodini, che ci ha messo lena e vigore per tutte le tappe. Abbiamo riempito di contenuti il calendario, consentendo al nostro territorio di entrare in relazione con altri. Il 30 agosto sarà una serata speciale, per dare eco alle poesie di Bodini. Le parole che produceva infatti avevano la capacità di rappresentare l’anima del territorio, ma avevano anche una valenza universale. Proveremo a rifare in qualche modo quelle scritte sui muri con i suoi versi come abbiamo fatto allo scorso Salone del Libro di Torino”. Il programma è su www.vittoriobodini.it
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 24 Luglio 2014 @ 13:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
PSR, Nardoni: meno propaganda: il piano sviluppo rurale è condiviso

Comprendo le sollecitazioni, molto meno l’informazione superficiale su un tema che riguarda il futuro sviluppo socio-economico della Puglia e una platea vastissima di agricoltori e imprese di settore. Per questa ragione credo che prima di avviare campagne propagandistiche e strumentali, a fini elettorali, e che certo non giovano agli agricoltori pugliesi, sarebbe stato utile appurare la realtà dei fatti relativa al prossimo Programma di Sviluppo Rurale assumendo informazioni o direttamente da me o da uno dei tanti componenti il tavolo di confronto che in questi mesi abbiamo tenuto in Assessorato.

La risposta alla conferenza stampa di questa mattina del gruppo FI e PDL in Consiglio regionale, da parte dell’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni non si fa attendere.

L’assessore, infatti, invia a tutti i consiglieri regionali il documento di intesa raggiunto con il partenariato socio-economico lo scorso 17 luglio.

Un atto che certifica l’ampia condivisione raggiunta sulle scelte strategiche relative alla prossima programmazione e individua le schede delle misure che si intendono attivare con il loro relativo piano finanziario per le quali il protagonisti del mondo agricolo pugliese invieranno le loro osservazioni entro il 1° agosto. Voglio rassicurare, pertanto, - continua Nardoni - i consiglieri di minoranza sul prossimo programma di sviluppo rurale. Perché il PSR 2014-2020 è solido e gode di ottima salute così come testimonia l’intesa in allegato che definisce anche i tempi della concertazione e l’invio alla Commissione Europea.

E’ mia intenzione – conclude l’Assessore regionale - informare e coinvolgere i consiglieri inviando anche a loro tutti i documenti sui quali si discute con il partenariato. Questa piccola operazione di facilitazione comunicativa, facilmente rintracciabile anche attraverso l’interrogazione diretta degli uffici preposti, spero ci possa mettere al riparo in futuro da altre inutili bagarre ai danni di una agricoltura che ha bisogno di fatti concreti e meno propaganda.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 23 Luglio 2014 @ 19:12  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nardoni: la proposta per la PAC "Primo Pilastro"

Qui di seguito la dichiarazione dell'Assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni sulla proposta di decreto PAC Primo Pilastro.

"Abbiamo chiesto più volte di riequilibrare la proposta sugli accoppiati e non più tardi di stamane abbiamo reiterato la richiesta di un incontro anche alla luce dell’ordine del giorno approvato ieri in Consiglio regionale. Dobbiamo constatare, però, con forte rammarico ed esprimere disappunto circa la volontà del Ministro di andare avanti per la sua strada e proporre il decreto sulla PAC al prossimo Consiglio dei Ministri.

Se questo avverrà sarà un attacco senza precedenti ad un comparto, come quello dell’olivicoltura pugliese, che in caso di assenza di risposte adeguate dovrò sostenere fino alle estreme conseguenze. Con riferimento alla bozza di decreto sulla PAC primo pilastro, sottoposta all'esame tecnico delle regioni da parte del MIPAF, e sulla decisione del Consiglio dei Ministri, la Regione Puglia esprime ancora una volta ferma contrarietà e conferma la necessità di un incontro urgente con il ministro già richiesto con separata nota in pari data"

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 23 Luglio 2014 @ 19:10  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giannini: Ciclovia Adriatica in Puglia: ristampata dalla Regione la guida

 

E' giunto alla seconda ristampa il road-book "Ciclovia Adriatica in Puglia". La guida descrive il miglior percorso stradale esistente di circa 1.000 Km, varianti incluse, per pedalare, da nord a sud lungo il tratto regionale dell’itinerario per cicloturisti n.6 della rete ciclabile nazionale Bicitalia, dal confine con il Molise a Santa Maria di Leuca.
La pubblicazione, anche in inglese, già redatta in collaborazione con la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è disponibile anche in formato elettronico sul portale della mobilità della Regione, sul sito di Bicitalia e a breve sul portale internazionale Eurovelo.com.
Le prime 5.000 copie stampate lo scorso anno nell’ambito del progetto CiELo - City-port Eco Logistics, finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013, di cui la Regione Puglia è partner di progetto insieme ai comuni di Bari, Brindisi, Corfù e Patrasso, sono volate vie” – racconta l’Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Puglia Gianni Giannini. “Numerose richieste sono pervenute anche da Australia, Stati Uniti, Canada, Brasile, Russia - prosegue l’assessore – dopo che la notizia della produzione della pubblicazione è stata rilanciata dal sito internazionale specializzato Eurovelo.com”.
Richieste di nuove copie sono pervenute anche dall’ufficio per l’accoglienza turistica di Piazza Moro, a Bari, dove turisti in bici hanno molto apprezzato il road-book, che ha favorito il prolungamento del loro soggiorno in Puglia. Ora sono a disposizione altre 3.500 copie. Ci auguriamo che la prossima edizione possa essere aggiornata con la descrizione di adeguati interventi infrastrutturali e servizi per ciclisti lungo la dorsale adriatica e che nuove pubblicazioni dei percorsi di Bicitalia in Puglia possano essere messe a disposizione dei cicloturisti. A tal fine, con la prossima programmazione 2014-2020, si tenderà a potenziare gli interventi che si collocano all’interno dei percorsi di Bicitalia e di Eurovelo in territorio pugliese”.
Il road-book della Ciclovia Adriatica pugliese si presenta come uno strumento pratico con cartografia semplice e testo essenziale, sufficiente a descrivere un percorso bello e lungo, ma con un indice di ciclabilità ancora modesto. Infatti si tratta di strade per quanto possibile a basso traffico. Tra le informazioni al ciclotutista lo stato della pavimentazione delle strade e la tipologia di sede stradale.
La Ciclovia Adriatica, che lungo il suo percorso incrocia stazioni, porti e aeroporti, diventa inoltre fruibile anche da chi arriva da molto lontano o dagli altri paesi del Mediterraneo. Brindisi e Bari, tra l’altro, sono terminali rispettivamente del percorso europeo EuroVelo n. 5 “Ciclovia Romea-francigena” (Londra-Roma-Brindisi) e di quello nazionale n. 10 BicItalia “Ciclovia dei Borboni” (Napoli-Bari) e rappresentano la porta d'accesso alla “Ciclovia dell”Acquedotto, variante pugliese del percorso n. 11 di BicItalia, il cui primo tratto in Valle d'Itria è stato inaugurato alcuni mesi fa dal Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. (comun.)

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 23 Luglio 2014 @ 13:02  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Nardoni gio 24 luglio

Giovedì 24 luglio 2014, alle ore 10, l’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, in veste di Coordinatore nazionale Agricoltura in Conferenza Stato-Regioni, presiederà i lavori della Commissione Politiche Agricole, convocata nella sede della Delegazione della Regione Puglia in Via Barberini, 36 a Roma.

Alle ore 13, sempre in veste di Coordinatore nazionale della Commissione Politiche Agricole, parteciperà ai lavori del Comitato Tecnico Agricolo, convocato presso la sede del Ministero per i Rapporti con le Regioni in Via della Stamperia, 8 a Roma.

Alle ore 15, presiederà il Tavolo tecnico nazionale del comparto florovivaistico per un confronto sulle problematiche del settore. All’incontro sono invitati i direttori dei mercati floricoli d’Italia, il Presidente dell’Associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia, il direttore generale e il dirigente del Ministero per le Politiche Agricole, Emilio Gatto e Alberto Manzo. L’incontro si terrà nella sede della Delegazione della Regione Puglia in Via Barberini, 36 a Roma.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 23 Luglio 2014 @ 10:51  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Compost, Nicastro: "Chi si lamenta, ha mai presentato un progetto?"

“Ho sempre dato per scontato che fosse chiaro per tutti un concetto: la differenziata è differenziata se i materiali separati non finiscono in discarica. Altrimenti è semplicemente uno spreco di denaro pubblico su cui i cittadini dovrebbero essere informati.

Davo anche per scontato che fosse chiaro un altro concetto: dal territorio leccese che è uno dei più attivi nel lamentare l'assenza di impianti di compostaggio non è mai giunta agli uffici regionali una disponibilità per l'allocazione di un impianto da finanziare attraverso la procedura negoziale prevista nell'azione 2.5.2 linea di intervento 2.5 del PO FESR 2007-2013. Sarebbe interessante che i sindaci che lamentano la pressione dell'ecotassa a causa della mancanza di impianti di compostaggio chiedessero conto ai presidenti degli Ato che hanno gestito la materia fino a qualche mese fa”.

Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro.

“La Regione ha avviato un tavolo permanente tra Oga e compostatori per la gestione dei flussi verso gli impianti in maniera tale da utilizzare al massimo le disponibilità in attesa che partano nuovi impianti in fase di progettazione e realizzazione.

Peraltro ha anche stanziato 12,5 mln di euro per il compostaggio di comunità rivolto ai comuni con un massimo di 4mila abitanti.

Dall'altro lato spesso notiamo invece la tendenza a sollevare i problemi, addossando responsabilità agli altri enti e rimanendo in attesa di affondare il colpo ad ogni passaggio: un esempio per tutti – conclude Nicastro rivolgendosi al sindaco di Corigliano – è quello della vecchia discarica su cui il sindaco Fiore ha costruito una crociata personale. Peccato però che non abbia anche dato seguito amministrativo a questa volontà di definizione del procedimento nel momento in cui con i fondi erano disponibili ed il progetto di chiusura definitiva dell'impianto pronto.

Per mesi l'ufficio bonifiche del mio assessorato ha atteso risposta fino al punto che, per rispondere alle istanze dei cittadini di Corigliano che chiedono la soluzione di quell'annoso problema e per evitare che andassero persi i fondi, abbiamo dovuto esercitare i poteri sostitutivi avviando l'iter con l'ufficio lavori pubblici della Regione”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 23 Luglio 2014 @ 09:26  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Vendola scrive Ambasciatrice Palestina: "Ricostruiremo struttura cura bambini"

 Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha scritto questo pomeriggio all’Ambasciatrice della Palestina Mai Al Kaila.

Qui di seguito il testo della lettera 

Cara Ambasciatrice,
tra le tante terribili notizie di morte e devastazione che giungono ogni giorno da Gaza, c’è anche quella della distruzione dell’ambulatorio pediatrico che la mia Regione, con un intervento di cooperazione, aveva finanziato. Per noi era un piccolo segno di amore per i bambini palestinesi. Ora è solo uno spazio di macerie.
Mi rivolgo a Lei in questo momento di profonda angoscia non solo per esprimere solidarietà e vicinanza al Suo popolo, ma anche per informarLa della mia decisione di ricostruire quella struttura di cura e di accoglienza per i bimbi palestinesi.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 22 Luglio 2014 @ 17:42  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Collegamento ferroviario Aeroporto/stazione Bari. Vendola: "Una sfida vinta"

 “Noi oggi presentiamo i risultati della sfida per la modernizzazione della Puglia. Una sfida che abbiamo vinto e che ci incoraggia a moltiplicare i luoghi sui quali essa può e deve continuare”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenuto questa mattina in conferenza stampa, insieme con l’assessore ai trasporti Gianni Giannini e i vertici di Ferrotramviaria e Ferrovie Appulo lucane, per la presentazione del report di bilancio del primo anno di attività del collegamento ferroviario tra il centro della città di Bari e l’Aeroporto Karol Wojtyla.

“Le cifre e i dati parlano da soli – ha continuato Vendola - la Puglia non è soltanto la Puglia dei “comitatini”, non c’è soltanto il partito dei no e l’insofferenza nei confronti di qualunque cantiere. Ci sono dei no che io considero molto importanti e che hanno dentro di sé il profumo del futuro e ci sono anche dei sì che sono fondamentali e propedeutici ai processi di modernizzazione. Occorre avere la consapevolezza che la modernizzazione del territorio non necessariamente comporta cantieri devastanti e ad alto impatto ambientale, la modernizzazione può essere assolutamente compatibile con la difesa della bellezza e degli ecosistemi”.

“Il diritto alla mobilità è il tema fondamentale che deve affrontare un territorio che vuole modernizzarsi – ha aggiunto Vendola - il diritto alla mobilità è un diritto umano fondamentale dei cittadini. E io credo che sia molto importante quello che abbiamo pensato e costruito intorno all’aeroporto Karol Wojtyla di Bari. Pensare che tutta la Puglia possa essere connessa con l’aeroporto più importante della città capoluogo è una esperienza che poteva apparire una mera declamazione lirica. Oggi invece ci sono i dati del traffico passeggeri che sono straordinari e che ci indicano una prospettiva. Se ci si affaccia in quell’angolo di Puglia ci si rende conto di quanto il cambiamento sia stato grande”.

Per Vendola, l’aeroporto Karol Wojtyla rappresenta “dal punto di vista degli interventi di ambientalizzazione, un sistema aeroportuale che non teme competizione. L’efficientamento energetico e quello idrico, i pannelli fotovoltaici, la presenza dell’asilo nido aziendale ne fanno il luogo emblematico di una idea del modello di sviluppo che noi abbiamo praticato”.

“Per noi – ha concluso Vendola - è la visione che si può osare, che si può andare oltre una certa pigrizia della politica e della cultura”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 22 Luglio 2014 @ 16:14  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Rifiuti, Nicastro: "Nonostante i gufi, nessuna emergenza"

“Se si hanno due macchine ed una è a fare il tagliando, è del tutto evidente che si deve fare tutto con l'altra. La vicenda, su cui si tenta di scatenare una tempesta, relativa al momentaneo trattamento dei rifiuti dell'ex bacino BA5 presso l'impianto di Poggiardo è davvero singolare. L'assurdità della vicenda sta nel fatto che, a seguito delle rimostranze sei territorio per il temporaneo trattamento dei rifiuti del bacino barese a Poggiardo, l'ufficio Rifiuti della Regione ha convocato un incontro tra i soggetti interessati. La regolamentazione dei flussi è una competenza degli Oga, nello specifico quello di Lecce e quello di Taranto che però non hanno ritenuto di partecipare a quell'incontro”. Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro.


“Devo chiarire che, nonostante qualcuno continui a sperare di vedere la Puglia sommersa dalla spazzatura, questo non accadrà perché, nonostante le proteste di amministratori locali in cerca di appigli per costruire la propria carriera politica, siamo pronti a gestire le criticità ragionando, come sempre abbiamo fatto, di una Puglia che è unica dal Gargano al Salento. Non ci sono, tanto per chiarire, comuni 'con il fiato sospeso', come qualche giornale ha titolato perché per quelli che biostabilizzavano a Conversano torneranno a farlo riprendendo poi a conferire a Brindisi. E, tanto per dirla tutta, nessuno è corso ai ripari – prosegue Nicastro – l'ordinanza per la biostabilizzazione dei rifiuti dell'ex Ba5 a Poggiardo era limitata al tempo dell'ordinaria manutenzione degli impianti”.
“Non è accettabile che le legittime istanze dei cittadini di Poggiardo, al pari di quelle di tutti gli altri pugliesi, diventino il grimaldello per l'irresponsabilità politica di chi, pur essendo autorità sanitaria sul territorio, non riesce ad immaginare una solidarietà 'che vada aldilà del proprio orticello o della propria bottega. I contratti di gestione degli impianti presenti sul territorio pugliese prevedono che gli stessi gestori individuino percorsi alternativi dei flussi in caso di manutenzione senza aggravi economici e che, conseguentemente, gli organi locali preposti si determinino per gestire il tutto. In questo caso, come spesso accade, la Regione - conclude Nicastro - si è dovuta sostituire a chi si sottrae alle fase operative e di gestione delle problematiche per poi riservarsi il diritto di recriminare sulle decisione prese da altri. Quanto alle emissioni odorigene, in assenza di attività diretta dell'autorità sanitaria cittadina, predisporremo ulteriori controlli al fine di tutelare i cittadini”.


 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 22 Luglio 2014 @ 15:23  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)