Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Tavolo interassessorile contro la violenza di genere insediato oggi
Si è insediato oggi, martedì 14 marzo, il coordinamento interassessorile per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere, organismo espressamente previsto dalla legge regionale n.29/2014 (art.6) per promuovere e sostenere politiche integrate e coordinate in favore delle donne vittime di violenza. All'incontro, annunciato dell'assessore al Welfare Salvatore Negro in occasione dell'8 marzo, hanno preso parte l’assessore Loredana Capone e l’assessore Anna Maria Curcuruto, Serenella Molendini, Consigliera di parità regionale, Magda Terrevoli su delega della garante per i minori, Rosy Paparella, Francesca Zampano e Giulia Sannolla, referenti della struttura regionale competente per materia. “Le politiche regionali integrate assumono importanza e rappresentano un valore aggiunto soprattutto sui temi dell'inserimento lavorativo e dell'assistenza alloggiativa, in tema di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne”, ha sottolineato l’assessore Negro. “La stessa convenzione di Istanbul orienta i decisori politici a promuovere l'integrazione delle policy per garantire l'efficacia e la tempestività degli interventi programmati”. Massima la sensibilità manifestata dalle componenti del coordinamento che, sin da subito, si sono impegnate nella ricerca di soluzioni e strategie orientate a favorire percorsi sostenibili e duraturi di autonomia, psicologica, economica e alloggiativa. L’assessore Salvatore Negro ha espresso massima soddisfazione per la collaborazione e il contributo assicurato da tutte le partecipanti all'incontro.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 19:03  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano e Negro:Giunta anticipa 200mila euro per parrucche pazienti oncologiche

"Oggi la giunta regionale - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - ha approvato un provvedimento che permetterà di erogare a donne pazienti oncologiche sottoposte a cure chemioterapiche, contributi per l’acquisto di parrucche, come parte integrante del percorso di assistenza e sostegno. Si tratta di un piccolo ma speriamo importante gesto per chi sta affrontando le cure. Abbiamo così mantenuto un impegno preso appena poche settimane fa e che ha già trovato ampio consenso tra i cittadini pugliesi e tra i volontari che operano a stretto contatto con i malati oncologici".

“La Giunta regionale - spiega l’assessore regionale al Welfare Salvatore Negro - ha stabilito un’anticipazione di 200mila euro da destinare a contributo per l’acquisto di parrucche per le pazienti pugliesi con alopecia da terapia oncologica. Abbiamo sbloccato una situazione che rischiava di trascinarsi a lungo a causa dei non sempre brevi iter legislativi. Ricordo infatti che nel Bilancio di Previsione per l’anno 2017, approvato con l. r. n. 41 del 30 dicembre 2017, era stato accantonato un importo di 600.000 euro nel fondo speciale per il finanziamento di leggi regionali per contribuire all’acquisto di parrucche a favore di donne e minori con alopecia da terapia oncologica, che siano residenti in Puglia. Nelle more dell’approvazione, da parte del Consiglio regionale, di concerto con la Conferenza dei Capogruppo e della III Commissione, abbiamo stabilito una anticipazione di 200mila euro (dei 600mila previsti), istituendo una apposita misura che va incontro alle fasce più deboli della popolazione”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 18:49  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone visita expo specializzata "Levante prof" alla Fiera del Levante di Bari
L’assessore allo Sviluppo economico e al Turismo e Cultura, Loredana Capone, ha visitato oggi gli stand di “Levante Prof”, rassegna specializzata sull’agroalimentare, accompagnata dalla commissaria della Fiera del Levante Antonella Bisceglia e dal patron della manifestazione, Ezio Amendola, della Dmp. Il nuovo padiglione della Fiera ha accolto 300 espositori e finora circa 12.000 visitatori alla ricerca delle ultime novità in materia sulla filiera del grano – panificazione, pasticceria, pizzeria e pasta fresca - gelateria, birra, vino, bar, ristorazione, confezionamento, forni, macchinari ed attrezzature, pubblici esercizi e hotellerie. La manifestazione è aperta esclusivamente agli operatori del settore Ho.Re.Ca (hotel, restaurant, catering), con un programma di iniziative come convegni, seminari, showcooking, dimostrazioni e laboratori. “Questo settore – ha spiegato Capone – è strategico per l’economia regionale. La filiera dell’agroalimentare è strettamente connessa anche al turismo, visto che sono molti gli stranieri che vengono in Puglia e cercano food experiences di qualità e innovative. Questa fiera delle tecnologie e dell’industria di trasformazione delle materie prime per l’alimentazione. Questa fiera si sta sempre più affermando come il luogo dove si possono venire a vedere le nuove tecnologie per migliorare i processi produttivi e di trasformazione e migliorare l’efficienza delle nostre imprese e la qualità dei prodotti, anche tramite la formazione. L’impresa enogastronomica è un’eccellenza internazionale della Puglia e vogliamo migliorarla sempre di più. E le fiere servono: la Fiera del Levante continua ad avere sempre più attrattività, specializzandosi con fiere di settore. In Fiera ci sarà a breve il Salone nautico, punto di riferimento per tutto il meridione: si deve andare avanti su questa strada”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 18:43  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano domani a Milano per "Panorama d'Italia"
Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano interverrà domani a Milano alla conferenza stampa di presentazione della quarta edizione di “Panorama d'Italia” la live&media experience di Panorama, che racconta l’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti, insieme al direttore Giorgio Mulé e ai Presidenti della regione Lombardia Roberto Maroni e della regione Umbria Catiuscia Marini, in rappresentanza delle 9 regioni toccate dal tour. La conferenza si terrà domani mercoledì 15 marzo, alle ore 10.30 a Milano, nel Mondadori Megastore, in piazza Duomo 1.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 17:55  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta regionale. Seduta conclusa

 Terminata la seduta  odierna della Giunta regionale. Di seguito, la sintesi dei principali argomenti discussi ed approvati.

 


Approvata dalla Giunta regionale l’autorizzazione alla spesa per gli interventi urgenti di Protezione civile in merito all’emergenza neve del gennaio 2017. La Giunta ha dettato i criteri di riparto delle risorse - pari a 1.500.000,00 euro - stanziate con DPGR n.4 del 11.01.2017, con il quale il Presidente della G.R. dichiarava lo stato di emergenza - in favore delle amministrazioni comunali insistenti sui territori che hanno sostenuto spese per fronteggiare l’emergenza. ^^^^^^^^^^^ Varata, dalla Giunta regionale,la struttura del Distinct body, in materia di aiuti di Stato.
L’organismo è previsto dal Common Understanding, il documento sottoscritto il 3 giugno scorso tra la DG Concorrenza della Commissione Europea ed il Dipartimento per le Politiche Europee (DPE) ed incardinato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per rafforzare gli assetti istituzionali per il controllo degli aiuti di Stato in Italia. Tra gli obiettivi principali del Common Understanding, quelli di aumentare la certezza giuridica in materia di aiuti di Stato, diminuire i rischi e le conseguenze negative di una non corretta applicazione delle norme, rispettare e contenere i tempi procedurali.

Per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti, il Common Understanding prevede che tutte le amministrazioni centrali e regionali concedenti aiuti di Stato debbano procedere alla designazione di distinct bodies che svolgano la funzione di centro di competenza, all’interno delle amministrazioni concedenti aiuti, al quale rivolgersi per questioni in materia di aiuti di Stato.

Il distinct body riveste principalmente il ruolo di fornire supporto, sotto forma di pareri non vincolanti, per la preparazione delle misure che hanno un impatto sulle risorse pubbliche (ad esempio in termini di erogazione di risorse ovvero di rinuncia ad entrate) a vantaggio di soggetti che esercitano attività economica.
La verifica sull'esistenza o meno di un aiuto di Stato diventa sempre più rilevante poiché dal 1° gennaio 2017, se una misura costituisce un aiuto di Stato, essa deve essere inserita nel Registro Nazionale degli Aiuti di Stato. Infatti, ai sensi dell’articolo 52 della legge 24 dicembre 2012, n.234, a decorrere dal 1º gennaio 2017, l'adempimento degli obblighi di inserimento e di interrogazione del Registro degli Aiuti di Stato costituiscono condizione legale di efficacia dei provvedimenti che dispongono concessioni ed erogazioni degli aiuti. L'inadempimento dei predetti obblighi comporta la responsabilità patrimoniale del responsabile della concessione o dell'erogazione degli aiuti ed è rilevabile anche dall'impresa beneficiaria ai fini del risarcimento del danno.

Inoltre, le Amministrazioni, qualora lo ritengano opportuno, potranno richiedere al distinct body di verificare la compilazione della Scheda AdS (Aiuti di Stato) che dovrà accompagnare la bozza di atto istitutivo o modificativo della misura di aiuto.

Il parere del distinct body può essere infine richiesto dagli uffici che predispongono le misure di aiuto in caso di pre-notifica o in caso di misure esenti dall’obbligo di notifica ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione (c.d. misure GBER).
Qualora l’ufficio che predispone la misura di aiuto voglia richiedere il parere del DPE, dovrà preventivamente acquisire il parere del distinct body. Se, a seguito di detta consultazione, l’ufficio ritenga utile acquisire ulteriori valutazioni del DPE, dovrà far pervenire tale richiesta per il tramite di uffici di livello dirigenziale generale che trasmetterà, unitamente alla richiesta, anche il parere del distinct body.

La struttura del distinct body, indipendente, è stata localizzata dalla Giunta nell’ambito del Segretariato della Presidenza che non gestisce fondi comunitari.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La Giunta regionale ha approvato l’avviso di avvio dell’iter dell’intesa regionale, necessaria, come previsto dal DPCM n. 21/2017, per la gestione degli spazi finanziari tanto con operazioni di investimento finanziate con il ricorso ad operazioni di indebitamento che mediante l’utilizzo di risultati di amministrazione degli esercizi precedenti.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
“ Norme per lo sviluppo dello Sport per Tutti”.L’Esecutivo pugliese ha approvato il Protocollo di intesa 2016-2017 e lo schema di convenzione tra la Regione Puglia, l’Ufficio scolastico regionale ed il Comitato Paralimpico Puglia

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha ammesso l’impresa Experis Srl, con sede a Milano e l’impresa aderente Sm Optics srl, sempre con sede a Milano, alla fase di presentazione del progetto definitivo riguardante investimenti in R&S, per complessivi € 5.910.048,48, con agevolazione massima concedibile pari ad € 3.531.830,26.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha espresso l’indirizzo all’approvazione del progetto definitivo presentato dal Soggetto Attuatore “ Grotta Palazzese”, con sede a Polignano a Mare, per un importo complessivo ammissibile di € 8.588.170,87 per Attivi Materiali e con un onere per la finanza pubblica pari a € 2.147.042,72 per Attivi Materiali e con la previsione di realizzare, a regime, un incremento occupazionale non inferiore a 6.91 unità lavorative (ULA).

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Approvato dalla Giunta regionale il testo di uno schema di ddl che, concluso l’iter, consentirà ai mezzi delle organizzazioni di volontariato del Sistema di Protezione Civile Regionale, l’esenzione dal pagamento della Tassa automobilistica
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Il trasferimento su base volontaria dei migranti che si erano stabiliti nel cosiddetto “ Granghetto” di Rignano Garganico ( agro S. Severo), ha consentito l’emersione di problematiche e criticità alle quali dare soluzione nell’immediato , non appare semplice- soprattutto con mezzi i mezzi ordinari previsti dalle misure già messe in campo dalla Sezione Sicurezza del Cittadino-.
La Giunta regionale, valutando positivamente il supporto della Protezione Civile regionale alle attività già predisposte, ha dunque “ autorizzare la Sezione Protezione Civile ad operare, con le proprie procedure, presso il complesso immobiliare sito in via del Demanio - Contrada San Ricciardo, di proprietà del Comune di San Severo, al fine di garantire nella presente fase straordinaria, l’assistenza agli immigrati lavoratori stagionali, utilizzando ulteriori risorse economiche, oltre quelle già disposte con DGR n. 212 del 21 febbraio 2017, sufficienti a coprire le attività per un lasso di tempo di tre mesi. L’esecutivo ha quindi previsto, per la realizzazione di tali azioni una spesa complessiva di € 250.000,00 ed autorizzando il Dirigente della Sezione Protezione Civile al prelievo di tale somma al fine di assicurare celerità ed efficienza nella gestione.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Nelle more dell’approvazione, da parte del Consiglio regionale, della legge che disciplinerà il contributo pubblico per l’acquisto di parrucche per le donne pazienti oncologiche, sottoposte a cure chemioterapiche, la Giunta regionale ha stabilito una “ anticipazione” di 200mila euro ( dei 600mila previsti), istituendo una apposita misura. Le Aziende Sanitarie Locali pugliesi implementeranno i loro siti con ogni opportuna informazione.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Nello more della nomina del nuovo Direttore Generale dell’IRCCS “ De Bellis”, di Castellana Grotte ( dopo le dimissioni del prof. Pietro Tateo e quelle successive dei componenti la Commissione di Indirizzo e Verifica –C.I.V.- ), la Giunta regionale ha nominato il prof. Tommaso Antonio Stallone Commissario straordinario al fine di garantire la prosecuzione dell’attività dell’Istituto.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 15:50  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Presentata la sesta edizione del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere

Presentata questa mattina in Presidenza la sesta edizione del “festival delle donne e dei saperi di genere” che per oltre 20 giorni (dal 20 marzo al 21 aprile) attraverserà l’intera città di Bari, con una trasferta a Matera il 21 marzo, ed un programma ricchissimo di eventi. 9 seminari, 8 proiezioni, 4 spettacoli, 1 mostra, 3 laboratori, 60 ospiti. Un festival unico in Italia nel suo genere per la contaminazione tra i saperi e per la capacità di costruire un ‘un altro sapere’ basato sulla multidisciplinarietà. Fotografia, danza, filosofia, cinema, scrittura e teatro mescolati insieme in seminari, riflessioni, spettacoli e laboratori.
Hanno presentato il festival in conferenza stampa, Aldo Patruno, direttore del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Titti De Simone, Consigliera politica del Presidente per l'attuazione del Programma, Francesca Romana Recchia Luciani, ideatrice e direttrice del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere Maurizio Sciarra e Giandomenico Vaccari, presidente e vice presidente di Apulia Fulm Commission, Giulia Delli Santi, Teatro pubblico pugliese e Rosa Gallelli, Coordinatrice del CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere di UniBA.
Per Aldo Patruno “con questo festival è stato amore a prima vista sin dallo scorso anno”.

“E’ una iniziativa difficile nel suo impianto e nella sua ispirazione – ha detto Patruno - ma è un bene confrontarsi con la complessità. E’ importante che su certi temi si aprano i dibattiti e che in questi si sviluppino poi le contaminazioni. Questa cooperazione tra le università, le nostre partecipate, Apulia Film Commission e Teatro Pubblico pugliese, e lo stesso Dipartimento Turismo ed economia della Cultura della Regione, mette insieme pezzi del sistema culturale ma anche temi e riflessioni differenti. La trasferta a Matera poi significa creare una connessione con questa città, significa costruire un ponte, avviare una collaborazione reale che si realizza su un asse importante che è quella della cultura e dei saperi di genere. Mi auguro – ha concluso Patruno - che questo festival, anche con la programmazione e il finanziamento triennale che da quest’anno riusciamo a garantire premiando la qualità e l’ispirazione dei progetti, riesca ad evolversi ulteriormente e a crescere ancora di più perché questa terra ha enorme bisogno di dibattiti e riflessioni”. 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 13:57  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Per due giorni Bari ospita esperienze di innovazione da otto Paesi europei


Alla conferenza di lancio del progetto europeo Talia (15-16 marzo 2017)
protagoniste le pratiche di successo dell’industria culturale e creativa e dell’innovazione sociale pugliese
 Arriveranno da Belgio, Grecia, Francia, Bosnia-Herzegovina, Spagna, Portogallo e Slovenia gli esperti di innovazione sociale che il 15 e 16 marzo a Bari prenderanno parte alla conferenza di lancio del progetto TALIA (Territorial Appropriation of leading-edge lnnovation Actions), di cui la Regione Puglia è leader partner, attraverso la Sezione Ricerca, Innovazione e Capacità Istituzionale, e che è finanziato dal programma Interreg MED. La conferenza è in programma a partire dalle ore 9.00 al Nicolaus Hotel di Bari.
Obiettivo del progetto è quello di sperimentare un “modello mediterraneo di innovazione”, in grado di valorizzare le politiche e le pratiche regionali di specializzazione intelligente, e trasmetterlo ai vari territori interessati, creando così una comunità europea sui temi dell’innovazione sociale e della creatività. Per fare ciò, TALIA si propone di raccogliere i risultati rivenienti da 6 progetti MED, finanziati nel 2016 per promuovere la creatività e l’innovazione sociale, con l’obiettivo di facilitarne il trasferimento ad altre comunità e garantirne la diffusione territoriale. Si tratta di iniziative tematiche, dedicate rispettivamente a sharing economy, cross fertilization, co-working, creatività nel tessile e abbigliamento, innovazione negli appalti pubblici, industria culturale e creativa.
In Puglia, grazie alla strategia SmartPuglia 2020, la Regione ha dato vita in questi anni a significative esperienze pilota, come gli Apulian ICT Living Labs, basate su Open Data, Innovazione Sociale e Creatività.
Il 15 marzo, introdurranno i lavori Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale e creativa, Vito Albino, commissario straordinario di ARTI e Gennaro Ranieri, amministratore unico di InnovaPuglia; successivamente, sarà la volta di esperti europei e italiani, tra cui Nuno Vaz Silva della Commissione Europea-Programma Interreg MED e alcuni partner di progetto, che interverranno sulla definizione del modello mediterraneo di innovazione.
Gli stessi, nel pomeriggio, discuteranno con una varietà di interlocutori anche locali in sei sessioni parallele (una per ogni progetto tematico) delle possibili applicazioni del modello ai singoli ambiti, in una logica di sviluppo dell’innovazione che vede coinvolti governi territoriali, impresa, ricerca e società civile. I risultati dei progetti tematici saranno raccolti per facilitarne il loro trasferimento ad altre comunità (cioè ad altri Programmi tematici, a Commissione Europea, Stati membri, network istituzionali e/o tematici, etc.) e condivisi per poter trarre il massimo beneficio dall'impatto complessivo nei territori coinvolti.
Il 16 marzo, invece, è in programma una riunione di progetto riservata ai partner dei progetti tematici e di TALIA.
Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Interreg MED con quasi un milione e mezzo di euro (di cui circa 360mila euro alla Regione Puglia in qualità di leader partner), TALIA coinvolge altri cinque partner in tutta Europa: l’Unione delle Camere di Commercio greche - UHCC (Grecia), l’Istituto Nazionale per la ricerca nelle Scienze Informatiche e per l’automazione – INRIA (Francia), l’Agenzia per lo Sviluppo Economico - PREDA (Bosnia-Herzegovina), il Consorzio per la Società dell’Informazione e della conoscenza Fernando de los Rios (Spagna) e lo European Network of Living Labs ENoLL (Belgio). (Comun.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 10:09  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Negro, tavolo interassessorile contro violenza donne: anticipato alle 13
Si comunica che il Tavolo inter-assessorile per favorire la piena integrazione delle politiche regionali a sostegno delle donne vittime di violenza, convocato dall’Assessore alle Pari Opportunità Salvatore Negro per domani martedì 14 marzo, sarà anticipato alle ore 13.00 e si terrà nella sede della Presidenza del Lungomare Nazario Sauro di Bari. I principali compiti attribuiti al Tavolo inter-assessorile (legge regionale 29/2014) sono: la formulazione di proposte da sottoporre alla Giunta regionale relativamente al potenziamento e alla qualificazione dei servizi per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, le misure per gli inserimenti socio-lavorativi delle donne vittime di violenza e gli interventi per garantire adeguata assistenza economica e di alloggio. Sono componenti del Tavolo gli assessori competenti sulle tematiche della salute, inclusione, sociale, immigrazione, politiche abitative, formazione e lavoro, cultura, la consigliera regionale di parità, la Responsabile dell'Ufficio garante di genere, la Garante regionale dei diritti del minore, il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 20:37  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano su insediamento commissione consiliare su criminalità organizzata
Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, saluta con soddisfazione l'insediamento della Commissione regionale di studio e di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia istituita con Legge Regionale 29/2016: "il contrasto alle mafie si poggia su alcuni pilastri che considero imprescindibili, uno di questi è l'assunzione di responsabilità da parte della politica nel mantenere la guardia sempre alta su questo fenomeno. Il Consiglio Regionale pugliese sul tema specifico sta dando prova di sensibilità e unione al di là degli schieramenti partitici. Con l'avvio delle attività della Commissione si completa un cerchio iniziato con l'istituzione della Sezione Antimafia Sociale presso la Presidenza della Regione. Auguro buon lavoro alla Presidente Rosa Barone eletta all'unanimità ed a tutti i componenti della Commissione."
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 18:12  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone e Piemontese a assemblea generale degli imprenditori balneari pugliesi

“La Regione è parte lesa come voi imprenditori dalla direttiva Bolkestein”.

Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo, Loredana Capone, intervenendo all’assemblea generale dei balneari di Puglia sul DDL di riordino delle concessioni demaniali marittime, alla presenza del ministro degli Affari regionali, Enrico Costa. “Perché le imprese balneari sono come le altre imprese, che noi incentiviamo e sosteniamo con una serie di incentivi pubblici e fondi europei. La Regione ha scelto di inserire gli stabilimenti balneari nel Titolo II Turismo e nel Pia Turismo, perché sappiamo che è imprenditore quello che è definito dall’articolo 2082 del Codice civile. E quindi meritano lo stesso trattamento rispetto alle altre imprese. Abbiamo inserito quindi i relativi codici Ateco che non c’erano, con la consapevolezza che aiutare ad investire un’impresa come uno stabilimento balneare, con gli incentivi regionali, significa limitare il danno al paesaggio, contro le cementificazioni della costa e aiutare imprese che hanno un altro numero di addetti. Nel corso di questi anni sono state molte le imprese che abbiamo aiutato a demolire e a ricostruire in maniera precaria, rispettando il paesaggio e offrendo i servizi al pubblico, dove i comuni non riescono a offrire i servizi nelle spiagge libere”. “Con il Prefetto di Lecce – ha aggiunto - poi siamo intervenuti rispetto alla sovrintendenza sulla questione dello smantellamento delle strutture ad ogni fine stagione. Come è possibile chiedere lo smantellamento ad ogni fine stagione, quando poi c’è il piano strategico Puglia 365 che chiede di fornire servizi tutto l’anno?” Prosegue l’assessore: “La Regione quindi da un lato agisce con gli incentivi, dall’altro con l’accompagnamento insieme a Anci e Autorità di Bacino per tenere in piedi le strutture che se vengono demolite non solo causano un onere economico, ma creano anche disagi per i turisti che cercano posti attrezzati. La direttiva Bolkestein tratta poi la situazione italiana come tutte le situazioni europee: Ma ci sono differenze tra gli stati: l’uguaglianza formale può portare danni, perché si considerano uguali situazioni che sono diseguali: lo dice la nostra Costituzione che l’uguaglianza deve essere sostanziale”. “Da noi - ha concluso - la nascita degli stabilimenti balneari è per fornire servizi ad un’utenza di tipo familiare in maniera stabile. Quando le imprese hanno investito, si sono fidate dello Stato di avere una concessione demaniale di lungo periodo. E quindi dovevamo porre dei paletti contro la Bolkestein che pretende di mettere tutti a gara. Si deve tenere conto della necessità che gli investimenti compiuti, in molti casi con i soldi della Regione – per questo ho detto che siamo parte lese – siano valorizzati. Non possiamo annullare gli investimenti di imprese che danno lavoro alle persone: si deve stabilire un periodo transitorio che consenta l’ammortamento, periodo che sia il massimo possibile, concordandolo con la commissione europea. Supporteremo in tal senso il ministro Costa rispetto ad un’azione che porti a una proroga motivata che salvaguardi sia il diritto all’impresa che il principio della concorrenza”.

All’assemblea è intervenuto anche l’assessore al Demanio, Raffaele Piemontese.

“Ho apprezzato – ha detto a margine Piemontese – il fatto che ora ci sia un testo di un DDL per il riordino delle concessioni demaniali, perchè a seguito della sentenza del Consiglio di Stato c’è stata una situazione di paralisi e di caos normativo per gli imprenditori balneari che non hanno avuto più certezza per il futuro e che ha impedito ulteriori investimenti per un comparto importante della nostra economia. Ci sono stati poi interventi da parte della Corte di giustizia europea e quindi oggi è importante che il Governo e il Parlamento inizino a dare certezze al settore. La Puglia è estremamente interessata, perche abbiamo 970 chilometri di costa, 65 comuni balneari e abbiamo tutto l’interesse pubblico affinchè le nostre spiagge siano belle e attrattive per lo sviluppo del turismo: è interesse pubblico che le spiagge abbiano i migliori servizi”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 17:48  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)