Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Capone oggi a conferenza nazionale organizzazione UIL TUCS

L’assessore allo Sviluppo Economico e Turismo, Loredana Capone, ha partecipato questa mattina a Bari alla conferenza di organizzazione nazionale della UIL Tucs, sindacato del turismo, commercio e servizi, alla presenza del segretario generale Uil, Carmelo Barbagallo. Dopo i saluti, l’assessore Capone ha posto l’accento sulle politiche regionali per lo sviluppo che si intrecciano anche con l’industria turistica, i servizi e il commercio.

“La Regione Puglia è molto dinamica: i dati più recenti sugli incentivi sono precisi. Per le imprese che si occupano di turismo, servizi e commercio la Regione incentiva in tre modi: quello degli incentivi per la crescita degli investimenti e l’occupazione, quello della tutela delle situazioni di non bancabilità, con il microprestito e infine con il sostegno per la ricerca e l’innovazione. Gli incentivi alle imprese spesso sono unici in Italia: per il titolo II Turismo, solo per la nuova programmazione 2014-2020 abbiamo investimenti già presentati per 342 imprese per un valore di investimenti di 145 milioni. Sul PIA turismo abbiamo 26 iniziative per un valore di 171 milioni. Ci sono quindi quasi 600 milioni di investimento sul turismo (tra pubblico e privato), incentivati dalla Regione Puglia, che offrono occupazione. Per il commercio: sulle 2.750 domande presentate per le piccole imprese, 1.112 sono in materia di commercio. Se in questi anni di crisi non ci fossero stati gli incentivi regionali alle imprese, staremmo ancora peggio con questa crisi. Ci sono quindi 150 milioni di investimenti realizzati nel settore. Poi ci sono le nuove imprese: per “Nidi” del turismo, con i giovani o per i disoccupati, ci sono 7,5 milioni di investimento per circa 130 domande: stiamo parlando di piccolissime imprese che stanno nascendo con una dotazione di fondi regionali per aiutarle. Per la ristorazione abbiamo altre 130 domande con altri 7 milioni di euro di investimento. Siamo trasformando in maniera imprenditoriale settori che prima non lo erano. Per il microprestito alle imprese non bancabili, che rischiavano di uscire dal mercato, in questo anno e mezzo abbiamo stanziato, tramite Puglia Sviluppo, 3,5 milioni per la ristorazione e 6 milioni per il commercio”.

“Con il sindacato di questo vogliamo parlare, di politica industriale”.

“L’industria 4.0 ci vede tutti impegnati – ha aggiunto - per intervenire: dobbiamo prepararci molto. La Puglia non è all’anno zero: abbiamo sviluppato già la Smart Specialization Strategy per la programmazione dei fondi europei anche con il digitale. L’investimento su industria 4.0 e sul digitale comporterà la formazione di nuove figure professionali e la riconversione di molti lavoratori. Ed è un percorso da cui non si può tornare indietro: sia per i piccoli studi professionali che per le grandi industrie labour intensive come quella agroalimentare. Dovremo ricollocare molti lavoratori in settori innovativi, ad esempio trasformando i negozi e riattrezzarli nell’era dell’e-commerce. La Regione vuol lavorare insieme al sindacato, difendendo gli investimenti delle imprese e i diritti e le competenze dei lavoratori, tenendo al centro la vita delle persone”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 16 Marzo 2017 @ 12:19  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano: spettacolare la foto di Brindisi dal satellite ESA
“Che emozione vedere la nostra regione da questa prospettiva unica e spettacolare”. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ringrazia il direttore Josef Aschbacher (Earth Observation Programmes ESA) per avergli inviato la prima presa dal satellite Sentinella 2B, una bellissima immagine di Brindisi (in allegato). Il satellite Sentinella 2B del programma europeo Copernicus è stato lanciato con successo lo scorso 7 marzo con il Vettore Vega dalla Guyana francese. Dopo le fasi iniziali legate alle operazioni, che si sono concluse dopo tre giorni, lo strumento a bordo del satellite (una camera multispettrale ottica) è stato accesso ieri. La prima immagine acquisita e recuperata attraverso la stazione di Matera riguarda la Puglia e la città di Brindisi.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 16 Marzo 2017 @ 12:13  » «
Turismo: Capone presenta bando per educational tour in Puglia
Presentato ieri all’Aeroporto di Bari in una sala gremita da oltre cinquanta rappresentati dei comuni di tutta la Puglia l ‘avviso pubblico per manifestazione di interesse per la organizzazione di iniziative di ospitalità di giornalisti e opinion leader in occasione di eventi e riti della stagione primaverile promossi dai Comuni della Puglia. Lo scopo è quello di dare massima visibilità agli eventi legati alla Pasqua e alla primavera in Puglia. Un modo per far conoscere e apprezzare la Puglia a giornalisti, editori, blogger, troupe televisive che potranno poi raccontarla sui media e sui social. Dopo i saluti del vicepresidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile , l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone ha illustrato il nuovo bando, insieme con il Direttore del Dipartimento Turismo, Aldo Patruno e il Responsabile del Piano strategico Puglia365, Luca Scandale. L’incontro è stato l’occasione per fare anche il punto delle iniziative di promozione e di comunicazione da mettere in campo nei prossimi mesi. “E’ stato un confronto estremamente positivo. Dal dialogo con i comuni si impara sempre reciprocamente. La presentazione di un nuovo bando da 500 mila euro per sostenere le attività di educational con giornalisti e opinion leader provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero è diventata l’occasione per sentire i comuni rispetto alle attività di organizzazione dell’accoglienza. La Regione, attraverso Pugliapromozione, ha fatto tanta promozione e continueremo a farla; anzi stiamo organizzando in tutte le destinazioni dei nuovi voli diretti per Bari e per Brindisi alcuni road show per presentare la Puglia e organizzeremo incontri btob con i nostri operatori e i tour operator e le agenzie di viaggi dei Paesi delle nuove rotte in maniera tale da avere un maggior numero di turisti. Ma quando arrivano i turisti in Puglia devono trovare una buona accoglienza; pur salvaguardando l’autenticità dei nostri luoghi e la bellezza del dialogo con le comunità, c’è bisogno di dare servizi organizzati perché i turisti facciano buone recensioni. Ottima la cucina, deve però essere ben presentata; ottimi i luoghi e i beni culturali, ma devono essere fruibili al meglio e collegati al meglio. Questo richiede uno sforzo da parte di tutti, ciascuno secondo le proprie competenze, Comuni, Regione, operatori, responsabili dei trasporti e dei collegamenti, per poter rendere una vacanza in Puglia una bella esperienza da ricordare e da ripetere”. Dei 500 mila euro disponibili nel bando “Ospitalità Comuni primavera” 300 mila riguardano gli avvenimenti programmati fra il 9 aprile e il 9 maggio 2017 e 200 mila quelli fissati fra il 10 maggio e il 21 giugno. Ogni comune può presentare un solo progetto che sarà finanziato per un massimo di quindicimila euro. Saranno privilegiate le associazioni fra Comuni e le proposte in co-marketing.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 16 Marzo 2017 @ 11:39  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Tap: Regione su spostamento ulivi. Emiliano: salvaguardare quella costa

Il Dipartimento Ambiente della Regione Puglia, con riferimento alla autorizzazione rilasciata per lo spostamento degli alberi di ulivo nell’area interessata dal progetto di Tap, ha per l'ennesima volta richiesto un intervento chiarificatore del Ministero dell’Ambiente in ordine all’ottemperanza alla prescrizione A.44 del Decreto VIA ministeriale (relativo appunto agli alberi di ulivo da spostare). Il Dipartimento ha nuovamente reiterato i motivi ostativi alla dichiarazione di piena ottemperanza della prescrizione in relazione all’istanza di verifica di assoggettabilità a VIA presentata dalla società Tap ed attualmente in corso presso il Ministero dell’Ambiente.

Come è noto il nuovo progetto dell’exit point del micro tunnel, essendo di recentissima definizione progettuale (l’ultima documentazione progettuale risale infatti al 16 gennaio), risulta ancora non consolidato e quindi non valutabile ai fini della sua compatibilità ambientale. Inoltre la legge regionale n.7/2016 in materia di espianto e reimpianto ulivi, all’art. 3, prevede che è “fatta salva la realizzazione di opere pubbliche…” a condizione che “si sia adempiuto a tutte le prescrizioni rivenienti dal provvedimento VIA e che la relativa verifica di ottemperanza si stata asseverata da tutti gli enti competenti”.

È evidente che tale ultima circostanza non è assolta nel caso dell’opera Tap per la quale, come noto, sono ancora in corso le verifiche di ottemperanza alle prescrizioni apposte nel DM n. 223/2014. Infine giova ricordare che, ad oggi, la Regione continua a non avere nessuna evidenza del gasdotto che dovra connettere l'opera al nodo Snam di Mesagne. Essendo il gasdotto opera tecnicamente connessa ad al progetto TAP, la totale mancanza di informazioni circa la consistenza nonché l’effettiva definizione progettuale e di cantiere del gasdotto impedisce oggettivamente di considerare alla luce delle disposizioni normative (nazionali e regionali) pienamente ottemperata la prescrizione A.44. Tali considerazioni, secondo la nota del Dipartimento Ambiente della Regione, non consentirebbero l’inizio dei lavori di espianto.

“La Regione Puglia - dichiara il presidente Michele Emiliano - continua, nel rispetto della legge, a compiere qualunque atto necessario per salvaguardare un tratto di costa tra i più belli d'italia. Purtroppo non posso non constatare che, come sempre accaduto nella vicenda Tap, il Governo continua ad espropriare il territorio della sacrosanta possibilità di concorrere a determinare le scelte che lo riguardano. Soprattutto quelle che rischiano di avere un impatto definitivo e devastante sul territorio stesso”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 19:05  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Santorsola: guerra culturale a abbandono incontrollato rifiuti nell'ambiente

“Considerare terreni incolti, lame, grotte e qualunque altra cavità del terreno come adatta all’illecito abbandono di rifiuti è una pessima abitudine che cerchiamo di combattere concretamente da anni. Lo facciamo con strumenti concreti come il protocollo d’intesa con le forze dell’ordine, con la pubblicazione di bandi che mettono a disposizione dei comuni risorse economiche per rimuovere i rifiuti abbandonati e ripristinare lo stato dei luoghi”.

Così l’assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Domenico Santorsola.

“C’è chi, soprattutto tra chi fa politica, preferisce lo strumento della denuncia a mezzo stampa per ritagliarsi un pezzo di visibilità e demonizzare i soggetti istituzionali che, con senso di collaborazione, cercano di arginare un fenomeno che è principalmente culturale e, purtroppo, molto più vicino al quotidiano di ciascuno di quanto si possa immaginare. Condanno fermamente – prosegue Santorsola – anche il semplice malcostume di atteggiamenti non responsabili in materia di rifiuti, figuriamoci i traffici illeciti”. “Ma l’impegno comune, fuori e dentro le istituzioni, in politica, nel mondo della società civile e dell’associazionismo e, soprattutto, nel quotidiano di ciascuno deve essere a combattere la superficialità, gli atteggiamenti non responsabili, gli illeciti ambientali ogni giorno, in ogni contesto. Una battaglia culturale – conclude Santorsola – che non si combatte con la voglia di stare sotto i riflettori, bensì con la forza di essere presenti, di essere propositivi e concludenti”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 17:40  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano oggi a Milano per "Panorama d'Italia"

"Il turismo aumenta il reddito base, e il reddito base rappresenta la ricchezza effettiva di un Paese. L'altro mezzo per giungere allo stesso risultato sono le esportazioni e le rimesse. Quindi il turismo è centrale perché non è un metodo economico che scambia il denaro sullo stesso territorio, ma fa crescere in maniera molto più accelerata il Pil di ogni nazione e di ogni regione. Per l'Italia è – ovviamente - una vocazione quasi obbligata, perché è il paese con il maggiore patrimonio culturale del mondo tra bellezze artistiche e architettoniche. Oggi grazie a “Panorama” abbiamo avuto la possibilità di parlare a tutta l'Italia della Puglia, una terra dove il turismo è esperienziale. La nostra regione ha redatto il primo piano strategico del turismo, in attuazione della nuova legge in materia. Abbiamo salvato una competenza turistica in capo alle regioni grazie all'esito del referendum.

Adesso bisogna dimostrare che ogni regione - anche in collaborazione con le altre, come detto oggi citando la collaborazione con Matera Capitale europea della cultura 2019 - può dare al paese intero quei risultati che noi ci aspettiamo.

La bellezza va valorizzata, ma serve anche un incremento del Pil, e il turismo sembra fatto apposta per darci questo risultato". Questo l'intervento del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano oggi a Milano alla conferenza stampa di presentazione della quarta edizione di "Panorama d'Italia", la live&media experience della rivista Panorama, che racconta l’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti, insieme al direttore Giorgio Mulé e ai Presidenti della regione Lombardia Roberto Maroni e della regione Umbria Catiuscia Marini, in rappresentanza delle 9 regioni toccate dal tour.

Emiliano ha anche parlato della proposta di decarbonizzazione, nuova frontiera per coniugare sviluppo industriale e tutela dell'ambiente: "Accanto al turismo non bisogna rinunciare ad altre vocazioni tradizionali - ha aggiunto - crediamo all'industria, ma ovviamente l'industria non deve essere pericolosa, per questo abbiamo lanciato il piano di decarbonizzazione per immaginare uno sviluppo industriale basato su presupposti totalmente diversi, dove è l'ambiente che detta l'agenda all'economia e non il contrario".

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 17:19  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Ex Galateo, Capone: organizzeremo consultazione pubblica per recupero

“Per l’ex Galateo oggi l’urgenza è il recupero. Approfitteremo della ristrutturazione del parco, che intendiamo offrire a cittadini e turisti, per una grande consultazione. Sarà un recupero partecipato”. A comunicarlo è l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone che spiega: “La Regione Puglia sta elaborando un programma di animazione territoriale finalizzato ad incontrare tutti i cittadini per capire come risponderebbero alla domanda ‘Quale futuro per il Galateo?’”.

“Con questo immobile che è di proprietà di Puglia Valore Immobiliare, la società di cartolarizzazione della Regione Puglia, abbiamo un problema rilevante: il degrado. Se non interverremo tempestivamente – sottolinea l’assessore – non solo l’immobile si rovinerà ulteriormente perdendo valore, ma potrebbe diventare pericoloso per i cittadini. Il restauro di un edificio così importante come il Galateo è estremamente oneroso per le casse pubbliche, qualunque sia la sua destinazione.

Non a caso la Regione Puglia lo sta presentando insieme con altri immobili di sua proprietà a Mipim 2017, il salone di Cannes dedicato all’immobiliare, proprio per sondare l’interesse di investitori privati. Dopo di che – rimarca – se ci saranno proposte interessanti da parte di privati o di soggetti istituzionali sul complesso immobiliare, escluso il parco che sarà pubblico, saranno adeguatamente vagliate Se saranno valide, la Regione nell’ambito delle sue possibilità cercherà di trovare delle soluzioni. In ogni caso, sarà un recupero del Galateo condiviso con tutti coloro che abitano la città e che da tempo, ormai, ci chiedono di prendercene cura”. Il calendario degli appuntamenti con i cittadini è in fase di elaborazione. Gli appuntamenti partiranno a fine marzo e dureranno per circa tre mesi. Riguarderanno sia l’edificio che il parco, quest’ultimo oggetto a sua volta di un progetto di restauro a carico della Regione Puglia. I dettagli saranno forniti in seguito da Puglia Promozione incaricata di organizzare gli eventi.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 15:18  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Leo: "L'Istituto Consoli di Castellana è una nostra eccellenza"

 
“L’Istituto Superiore Alberghiero Consoli di Castellana Grotte è un’eccellenza del nostro territorio e non solo perché è stato il primo istituto alberghiero pubblico in Italia, ma anche perchè ha raccolto e formato al suo interno, e continua a farlo, una ricchezza di competenze che oggi è in giro per il mondo a raccontare sapientemente i nostri territori. Abbiamo però la necessità di fare sistema, di creare una filiera degli istituti alberghieri, di sostenere il dialogo e di aumentare capacità di saper narrare ciò che facciamo. Questa è la nostra sfida e questo è quello su cui dobbiamo lavorare insieme con passione e competenza”.

Così l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo che questa mattina in conferenza stampa ha presentato il primo trofeo internazionale “Una vita in cucina” organizzato dallo stesso istituto Consoli di Castellana in collaborazione con la “Fondazione Consoli” costituita lo scorso anno per volere degli eredi del cav. Angelo Consoli, uno dei più grandi chef europei del XX secolo, fondatore 60 anni fa del primo istituto alberghiero italiano pubblico.

“Fare un concorso internazionale rivolto agli studenti degli istituti alberghieri europei ed extraeuropei è un ottimo modo per celebrare i 60 anni dell’Istituto Consoli e per omaggiare la figura del suo fondatore, lo chef e Cavaliere del Lavoro Angelo Consoli - ha proseguito Leo – è esattamente questo quello che chiediamo agli istituti pugliesi: di specializzare i nostri ragazzi e le nostre ragazze rispettando le vocazioni del territorio, ma in una visione ampia, internazionale ed innovativa. L’Istituto Consoli rappresenta un’eccellenza della scuola pugliese perché forma operatori del settore turistico, alberghiero e della ristorazione con i piedi ben piantati nella tradizione e lo sguardo rivolto al futuro e a tutto ciò che ci circonda.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 14:41  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone a conferenza di lancio progetto europeo TALIA

 

+“Siamo contenti che la Puglia sia la regione capofila del progetto TALIA in cui sono coinvolte tante realtà del bacino del Mediterraneo. Con loro vogliamo partecipare alla costruzione di un nuovo futuro per quella che è stata per millenni la culla della cultura e della creatività”.

Con queste parole Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale e creativa, è intervenuta questa mattina alla conferenza di lancio del Progetto europeo TALIA.

“Creatività e innovazione sono fonte di crescita sociale e di sviluppo economico – ha proseguito - La creatività trasforma gli ambienti di vita e il paesaggio, generando città e luoghi più inclusivi e accoglienti. L'innovazione interviene in questo processo con nuovi linguaggi e nuove tecnologie, permettendo di realizzare nuovi prodotti e servizi, dunque sviluppo. Insieme, creatività e innovazione ci permettono di creare una nuova storia del Mediterraneo. Abbiamo il compito non solo di valorizzare l'immenso patrimonio di creatività del Mediterraneo, ma anche e soprattutto di dar vita a nuove idee e a nuove possibilità di crescita sociale ed economica, per lasciare anche noi un'eredità importante alle nuove generazioni. La creatività – ha concluso la Capone - diventa strumento di innovazione sociale, perché riesce a generare nuove idee di impresa e nuova occupazione".

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 13:17  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Depuratore Nardò, Emiliano: "Al via progetto per riuso totale acque reflue"

Dichiarazione del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Come ribadito a Manduria nei giorni scorsi, la Regione Puglia è impegnata in un'opera di recupero e riuso totale delle acque reflue affinate. Insieme all'assessore Giovanni Giannini e al Direttore di Dipartimento Barbara Valenzano abbiamo varato un programma di ricognizione e progettazione destinato a mutare definitivamente il volto della depurazione in Puglia. Con il fondamentale contributo di AQP stiamo dando vita ad un sistema virtuoso che attraverso l'innovazione tecnologica consentirà il riuso totale, a fini diversi e compreso l'utilizzo in agricoltura, di tutta l'acqua depurata e affinata al massimo grado consentito dall'attuale tecnologia. In questo processo è coinvolto a pieno titolo il depuratore di Nardò-Porto Cesareo. Il Dipartimento e Acquedotto Pugliese stanno lavorando intensamente per varare il progetto esecutivo che consenta di raggiungere il risultato di riutilizzare completamente l'acqua depurata, sul modello Manduria”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Marzo 2017 @ 10:47  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)