Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Morte studente a Lecce-Alba Sasso

 Appresa la notizia della inaccettabile scomparsa di Andrea De Gabriele, il 17enne tragicamente morto questa mattina presso il Liceo Scientifico “De Giorgi” , a Lecce, l’assessore al Diritto allo Studio, Alba Sasso, ha detto: “ Credo che davanti alla scomparsa di un ragazzo così giovane, ogni parola rischia di essere fuori luogo. Questo è il momento del dolore terribile e innaturale che nessuna famiglia e nessuna comunità scolastica dovrebbe vivere mai. Ti sia lieve la terra Andrea, ci stringiamo alla tua famiglia”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 08 Gennaio 2014 @ 19:27  » Comunicati S. Stampa Giunta «
OMFESA. Positivo il tavolo ministeriale.Soddisfazione Caroli e Capone


Omfesa. E’ assai positivo il giudizio che gli assessori al lavoro, Leo Caroli ed allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, danno delle novità emerse questa mattina al tavolo ministeriale per Omfesa.
In particolare, per ciò che riguarda la manifestazione di interesse ufficialmente avanzata da Assifer , che potrà consentire il ritorno alle attività di manutenzione , sospese a causa dell’avvio della procedura fallimentare.
A tal proposito, Trenitalia si sarebbe impegnata a definire, d’intesa con la curatela fallimentare, le soluzioni più utili all’affitto del ramo d’azienda finalizzato alla ripresa delle attività produttive.
“ Un formidabile risultato- dice Loredana Capone- inimmaginabile solo pochi mesi fa. Abbiamo chiesto ed ottenuto che il Ministero monitori con noi e con le parti sociali l’andamento del percorso tracciato che la Regione Puglia sosterrà con tutti gli strumenti a sua disposizione, guardando all’implementazione dei servizi di manutenzione”.
“ Coglieremo l’occasione- ha detto Leo Caroli- del sopralluogo che il dott. Grassi, Amministratore Delegato di Assifer, effettuerà presso gli stabilimenti salentini di Omfesa per illustrare il pacchetto delle azioni di sostegno ai nuovi investimenti ed all’assunzione definitiva dei lavoratori exOmfesa, tanto da indurre la nuova azienda a radicarsi nel territorio pugliese”.
“ Ancora una volta- hanno concluso i due assessori regionali - l’azione congiunta di Istituzioni, parti sociali e lavoratori ( che con le loro azioni di lotta hanno saputo tenere alta la tensione sulla loro situazione) offre nuove e positive prospettive per lo sviluppo del nostro territorio”.
 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 08 Gennaio 2014 @ 15:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone e Caroli: arrivano concordato preventivo e Cigs per gruppo Filanto

Gli assessori al Lavoro, Leo Caroli e allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, comunicano che oggi le tre aziende del “cluster” Filanto – gruppo Filograna - non ancora ammesse, sono state ammesse alla procedura di concordato preventivo.

“Dunque – spiega l’assessore al Lavoro Caroli – da oggi tutti i lavoratori del gruppo Filanto hanno 24 mesi di cassa integrazione straordinaria. Già 150 dei 160 dipendenti delle altre due aziende sono stati riassunti, ma la decisione di oggi del tribunale dà protezione agli altri 450 operai”.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 03 Gennaio 2014 @ 17:26  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Gentile oggi a Foggia: abbattere liste di attesa in sanità

Riportiamo le dichiarazioni dell'assessore al Welfare, Elena Gentile, oggi a Foggia in conferenza stampa presso la Asl locale (insieme ai vertici di Asl e OORR):  

"Abbiamo centrato il pareggio dei conti delle Asl. E i pagamenti ai creditori si sono ridotti a pochissimi mesi di attesa, a 200 giorni, al di sotto della media nazionale. Il nostro obiettivo è ora senza dubbio l'abbattimento dei tempi delle liste di attesa".

"La salute dunque non solo come cura dei malati e delle malate, ma anche rispetto dei conti che permetteranno 500 milioni di euro di investimenti in nuovi ospedali e luoghi di cura, ad infrastrutture di medicina territoriale. Il tutto inserito in un'idea di presa in carico globale della persona debole. Penso alle 300 famiglie SMA che curiamo, ai 45 piani di zona, alle assistenze domiciliari integrate, al progetto Rosa per le badanti, alle 10.000 famiglie che hanno accesso ai nuovi asili nido. Per il 2014 penso a quello che succederà a Taranto con l'accordo di programma quadro per il nuovo ospedale da 700 posti e al nuovo ospedale di Monopoli-Valle d'Itria".

"Uno dei punti dolenti e dolorosi dell'offerta sanitaria - ha proseguito la Gentile - è quello dell'insopportabile lunghezza dei tempi di attesa per gli esami specialistici. Abbiamo affrontato con decisione questo argomento, condividendo il percorso con i sindacati, con le associazioni dei professionisti che saranno coinvolti in questa esperienza.

Apriremo gli ospedali di sabato e di domenica, soprattutto le unità operative di radiologia, per la radiodiagnostica per immagini, per le Tac, le Risonanze magnetiche, per gli esami di gastroenterologia e per gli esami cardiologici. Insomma un ospedale che diventa più accogliente, anche utilizzando tempi e spazi mai sperimentati nel passato. Cercheremo di abbattere le liste di attesa, e lo faremo utilizzando non solo le risorse del Fondo sanitario ma anche in maniera intelligente, quella quota parte di risorse che sono destinate al fondo per l'abbattimento delle liste di attesa rivenienti dalla libera professione dei medici".

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 03 Gennaio 2014 @ 15:40  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Accordo Dussman-Sindacati: dichiarazione Leo Caroli

L'assessore al Lavoro, Leo Caroli, ha diffuso la seguente nota: "La sottoscrizione di una intesa tra Dussman e categorie sindacali confederali rappresenta sicuramente una buona notizia della quale prendiamo atto con grande rispetto.

I 3.000 lavoratori impegnati nelle attività di pulizia delle nostre scuole, hanno condotto una lunga battaglia, non priva di tensioni , per il mantenimento, dopo il passaggio d’appalto, delle 35 ore lavorative, delle condizioni di lavoro e di reddito consolidate nella precedente gestione. Purtroppo, la quantità e qualità dei servizi da loro resi, insieme agli attuali livelli occupazionali e retributivi, sono stati messi in discussione dal rinnovo d’appalto affidato dal Ministero dell’istruzione della Universita’ e della Ricerca - MIUR alla Dussman, in Puglia e diversamente da quanto accaduto altrove, con un ribasso sulla base d’asta del 60% , a parità di attività svolta.

Avevamo chiesto la revoca dell’affidamento, ci eravamo battuti per l'unità sindacale e la revisione del metodo di gestione degli appalti che prevede bandi e, conseguentemente, condizioni di attività differenti tra regione e regione. Avevamo denunciato il rischio di reintroduzione delle “gabbie salariali” e, addirittura, di “ gabbie dei servizi”. Purtroppo, il Ministero non ha soddisfatto queste richieste. E le risorse aggiuntive che sindacati e lavoratori sono riusciti ad ottenere, con la legge di stabilità, per l’affidamento alla Dussman di ulteriori servizi sino al 28 febbraio, pur rappresentando una formidabile boccata d’ossigeno, non garantiscono la sostenibilità futura delle attività, la stabilità occupazionale. Cosa accadrà quando le risorse aggiuntive saranno esaurite? La Dussman chiede alla Regione di contribuire alla stabilità occupazionale dei lavoratori provati dall’incertezza attuale. Stiano tranquilli in azienda, quel contributo ci sarà, così come c’è stato sino ad oggi. Monitoreremo con tavoli regionali l’andamento delle attività e dei servizi scuola per scuola, controlleremo gli elenchi dei lavoratori perché non venga ad alterarsi in alcun modo la platea storica di riferimento, parteciperemo al tavolo nazionale del 31 gennaio al MIUR perché altre risorse vengano rese disponibili e perché la Puglia, i suoi studenti, le loro famiglie, i lavoratori delle pulizie vengano rispettati come meritano.

Ma nessuno pensi che la soluzione stia nella cassa integrazione in deroga regionale: non si può attivare. Semplicemente perché, a prescindere dalla buona volonta’ dei sindacati e da quella politica delle istituzioni, le aziende cosiddette plurilocalizzate , che hanno, cioè, appalti in più regioni, come Dussman, non possono fruire della cassa regionale, possono bensì accedere solo a quella in deroga ministeriale. Quindi, è il solo Governo che potrà mettere le risorse. Risulterebbe però singolare che quelle rivenienti dalle economie di un appalto affidato con la riduzione del 60% venissero poi girate alla stessa azienda con la Cassa integrazione. Cui prodest?"

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 02 Gennaio 2014 @ 21:36  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Conferenza stampa fine anno: gli interventi degli assessori

Alla conferenza stampa convocata oggi dal presidente Vendola presso la sede regionale di Japigia per fare il punto sulle attività regionali del 2013, sono intervenuti tutti gli assessori (assente solo Alba Sasso, anche se il presidente ha voluto far riferimento alla straordinaria esperienza di “Diritti a scuola”, diventata buona pratica a livello nazionale. In sintesi, ecco quanto riportato dai singoli esponenti del governo regionale.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 30 Dicembre 2013 @ 17:21  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Caroli, mancato accordo lavoratori pulizia scuole "Azienda grande delusione"

“Non sono bastate 10 oredi trattativa - dichiara l'assessore al Lavoro Leo Caroli - per arrivare ad un accordo sul cambio appalto dei servizi di pulizia nelle scuole. L’approvazione dell’emendamento alla legge di stabilità che aveva stanziato i fondi per garantire la prosecuzione a parità di condizione per due mesi aveva fatto sperare in un esito differente. Proprio per questo la Regione Puglia ha aperto l’incontro odierno invitando le parti a raggiungere un accordo che potesse consentire, anche in attuazione delle disposizioni di legge in materia recentemente approvate dal Parlamento, il pieno mantenimento degli attuali assetti occupazionali e delle condizioni di lavoro in essere".

"Ma - prosegue - nonostante il grande senso di responsabilità delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, l’azienda non ha voluto accettare il testo di mediazione proposto dall’Assessore e faticosamente condiviso dalla maggioranza delle organizzazioni sindacali. Con grande amarezza dico ai lavoratori che con le loro lotte si erano guadagnati uno spiraglio di speranza che oggi pare chiudersi, che la Regione continuerà la battaglia a fianco dei lavoratori sul Tavolo nazionale perché vengano ripristinate le condizioni economiche preesistenti".

"Ho chiesto all’azienda di riflettere nelle prossime ore sulla possibilità di riaprire questo spiraglio riconsiderando la propria posizione. Confido in un positivo riscontro in assenza del quale il Ministero dovrà tornare a valutare l’ipotesi di revoca della gara. Voglio, infine, ringraziare le forze dell’ordine che hanno consentito la pacifica conclusione di una giornata estremamente difficile”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 27 Dicembre 2013 @ 20:14  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nicastro oggi relaziona su Ilva a Commissione Ambiente Camera dei Deputati

“La Regione Puglia non condivide l’iniziativa legislativa di cui al DL. 136/2013 soprattutto nella parte in cui consente lo slittamento dei tempi di attuazione dell’AIA così come rilasciata e modificata dal Ministero dell’Ambiente, nonché nella parte in cui cerca di superare la normativa vigente in materia di discariche di rifiuti pericolosi e non pericolosi. Riteniamo che l’azione legislativa possa indicare soluzioni finalizzate alla riduzione della tempistica prevista dalla norma per la definizione dei procedimenti amministrativi ma non possiamo condividere una norma che 'crea eccezioni' ad aziendam che, fra le altre cose, potrebbero generare confitti con la normativa europea in materia e conseguenti procedure di infrazione comunitaria”.

Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro, si è espresso in Commissione Ambiente della Camera nell'audizione prevista all'interno dell'iter di conversione in legge del decreto 136/2013.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 27 Dicembre 2013 @ 15:53  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nicastro domani ven 27.12 a Roma in audizione in Commissione ambiente Camera

L'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro, sarà domani a Roma in audizione, alle ore 10.30, presso la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati per riferire sul tema dei rifiuti.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 26 Dicembre 2013 @ 13:00  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Incidenti stradali, rapporto Arem,Giannini:"Continua calo numero morti e feriti"

L’Assessore alla Mobilità e infrastrutture Giovanni Giannini, comunica che sono stati resi noti i risultati dell’attività di monitoraggio che ha stimato il fenomeno dell’incidentalità stradale con lesione, avvenuta all’interno del territorio regionale svolta dall’Ufficio di Monitoraggio per la Sicurezza Stradale dell’Agenzia Regionale per la Mobilità nella regione Puglia che, sulla base dei dati trasmessi dalle Polizie municipali, dall’Arma dei Carabinieri e dalla Polizia stradale. Da tale elaborazione è emerso che nel 2013 si sono verificati in Puglia 10.055 incidenti stradali con lesioni a persone. Il numero dei morti, entro il trentesimo giorno dal sinistro, è pari a 255, mentre i feriti ammontano a 16.259.

I dati provvisori del 2013 indicano una tendenza alla diminuzione sia del numero degli incidenti che di quello dei feriti e dei morti: rispetto al 2012, infatti, gli incidenti con lesioni a persone calano dell’1,6%, il numero dei morti del 3,4% e quello dei feriti dell’1,2%. Il calo del numero di morti, rispetto al 2001, - anno di avvio della risoluzione comunitaria per perseguire il dimezzamento della mortalità per incidente stradale - è pari al 44,8% (era 42,9% nel 2012, 41,1% nel 2011e 36,8% nel 2010). Il tasso di mortalità per incidente stradale in Puglia, elaborato al 2013, è pari a 63 morti per milione di abitanti.

Tale valore si è sensibilmente ridotto rispetto al dato osservato al 2001 quando il tasso era pari a 115 morti. L’andamento dell’incidentalità stradale prospettato per il 2013 è conforme al trend consolidato che ha visto nel 2012 diminuire, rispetto all’anno precedente, del 9,2% gli incidenti, del 9,3% i feriti e del 5,4% i morti su base nazionale, mentre per lo stesso periodo su base regionale si è registrata una diminuzione rispettivamente del 15,6%, del 18,6% e del 2,6%. La Regione Puglia registra il 5,5% dell’ammontare totale degli incidenti stradali rilevati a livello nazionale, mantenendosi a distanza da regioni del nord, del centro e del sud che segnalano tassi più elevati. L’80% dell’incidentalità stradale in Italia è localizzata in nove regioni: di questa speciale classifica fa parte anche la Puglia che si colloca all’ottavo posto dopo Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Piemonte e Sicilia. Rispetto ai dati osservati nel 2011 la Puglia è, tra le nove regioni succitate, quella che ha raggiunto la più alta riduzione nel numero di incidenti stradali (-15,6%). Nel 2012 in Puglia sono stati quasi 20mila i conducenti coinvolti di cui l’1% è deceduto ed il 54% è rimasto ferito.

Dalla distribuzione per sesso, oltre il 75% dei conducenti coinvolti è di sesso di maschile di cui il 51% è risultato ferito, l’1% deceduto ed il 48% incolume. Tra le donne invece il 61,5% è risultato ferito, lo 0,3% deceduto ed il 38,2% illeso. Anche per il 2012 il fattore umano (distrazione, eccesso di velocità e mancato rispetto del codice della strada) risulta quello maggiormente responsabile dell’accadimento dell’evento sinistro stradale.

Tutte le informazioni contenute nel “Rapporto sulla sicurezza stradale – Stima anno 2013 nella regione Puglia” redatto dall’Ufficio di Monitoraggio per la Sicurezza Stradale dell’Agenzia Regionale per la Mobilità nella Regione Puglia sono disponibili sul sito dell’Assessorato alla mobilità all’indirizzo http://mobilita.regione.puglia.it nella sezione sicurezza stradale.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 23 Dicembre 2013 @ 10:31  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)