Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Prima Pagina
 Domani a Bari la presentazione ai giornalisti in anteprima mondiale con i protagonisti della scoperta e l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone Straordinaria scoperta nella storia della fisica delle particelle. Due ricercatori...
Nardoni domani 15.7 a presentazione iniziative GAC Mare degli Ulivi

GAC “Mare degli ulivi” e l’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia presentano il cartellone di eventi estivi nei comuni di Polignano a Mare, Mola di Bari, Monopoli e Fasano Il Gruppo di Azione Costiera “Mare degli Ulivi” presenta alla stampa, in collaborazione con l’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, l”Isola Dei Pescatori”, il cartellone di eventi estivi organizzati nei comuni di Mola di Bari, Fasano, Monopoli e Polignano a Mare, in programma nei mesi di luglio, agosto e settembre. La programmazione, promossa dal GAC “Mare degli Ulivi”, che comprende l’area dei Comuni di Mola di Bari, Fasano, Monopoli e Polignano a Mare, rientra nell’azione 4.f.1 “Azioni di rivitalizzazione turistica e sviluppo delle località e dei paesi costieri per conservarne l’attrattività” del Piano di Sviluppo Costiero.

L’incontro sarà nella sala conferenze della Presidenza della Regione Puglia (Lungomare N. Sauro 31, secondo piano), il 15 luglio 2014, alle ore 10.30, alla presenza dell’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari, Fabrizio Nardoni, insieme al presidente del GAC “Mare degli Ulivi”, Pierantonio Munno, e ai sindaci dei quattro comuni costieri. La programmazione estiva del GAC “Mare degli Ulivi” è attuativa del Piano di Sviluppo Costiero, finalizzato allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della qualità della vita nelle zone di pesca, come anche alla valorizzazione turistica del patrimonio storico, culturale, sociale e gastronomico.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 14 Luglio 2014 @ 12:43  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giannini: investimenti su Aqp richiesti da tutti i Comuni pugliesi
L’assessore alle Infrastrutture e Lavori Pubblici, Giovanni Giannini, commenta le dichiarazioni odierne del presidente del Gruppo di Forza Italia su Aqp. “La polemica politica a volte fa perdere il senso della realtà. Vorrei ricordare al presidente e ai componenti del gruppo di Forza Italia che il piano degli investimenti per il servizio idrico integrato varato dall’Autorità idrica pugliese vale circa 870 milioni di euro, di cui la Regione si fa carico con 528 milioni di fondi pubblici. Se la Regione non avesse risposto all’appello lanciato dai Comuni pugliesi, di ogni segno e appartenenza politica, ai cittadini sarebbe toccato o lo schizzare alle stelle della tariffa o il taglio degli investimenti, garantendo a stento la manutenzione ordinaria della rete. Vorrei poi ricordare che le modalità di calcolo della tariffa ci vengono imposte dall’Autorità nazionale, che è un residuo del governo Monti, all’epoca sostenuto anche dallo stesso gruppo cui appartiene il presidente Zullo. C’è di più: proprio per rispondere alla richiesta legittima di tutti i comuni pugliesi, la Regione ha lavorato per la concessione di un prestito oneroso per Aqp proprio al fine di tutelare gli investimenti e tener basse le tariffe. Non mi risulta peraltro che la Regione abbia perso finanziamenti destinati al sistema della depurazione, anzi il livello medio degli investimenti in Puglia è il più alto del Mezzogiorno e se vi sono stati ritardi, essi sono addebitabili solo ai tempi biblici con cui il Governo Berlusconi ha consentito alla Regione di utilizzare le risorse del Fas 2007-13, ovvero alle resistenze – in alcuni casi – da parte dei territori. Voglio rivolgere infine un invito a Zullo e al gruppo di Fi: piuttosto che promuovere sterili polemiche per guadagnare piccoli titoli sui giornali, sarebbe meglio collaborare per il bene dei pugliesi per salvaguardare beni primari per i cittadini: l’acqua, le reti idriche e l’ente di gestione di proprietà pubblica più grande d’Europa”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 11 Luglio 2014 @ 17:02  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone: la Puglia dell'aerospazio all'Air Show di Farnborough

Dopo il successo di “Space4You” (Bari, 27 e 28 febbraio 2014), conferenza sul settore dell’aerospazio, che ha visto per la prima volta la Puglia al centro del dibattito internazionale sui temi dello spazio, e il passaggio della presidenza di NEREUS (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) durante il Tolouse Air show (30 giugno e 1 luglio) al governatore Nichi Vendola, l’aerospazio pugliese sarà nuovamente protagonista a Londra in occasione del “Farnborough International Airshow”.

Grandi capacità industriali, spinta all’innovazione e alla ricerca, forte legame con il territorio e con il Governo della regione, strumenti di incentivazione mirati, gli ingredienti della ricetta che il sistema pugliese presenterà al mondo dell’aerospazio dal 14 al 20 luglio. L’appuntamento di Farnborough rappresenta il principale salone internazionale del settore. Per la Puglia si tratta di un’occasione imperdibile. La kermesse inglese è dedicata agli operatori dell’aeronautica, dello spazio, della difesa e della sicurezza e, più nel dettaglio, ai comparti della costruzione e dell’assemblaggio di aeromobili, dei satelliti, delle telecomunicazioni via satellite, degli armamenti aerei e terrestri, dei sistemi e delle attrezzature per aeroporti; della subfornitura meccanica, della metallurgia, dei materiali compositi, della manutenzione e dei servizi.

La Regione Puglia sarà presente all’evento con uno spazio espositivo che ospiterà, unitamente al Distretto Produttivo Aerospaziale Pugliese, al DTA - Distretto Tecnologico Aerospaziale e ad Aeroporti di Puglia, una delegazione di 10 imprese locali che, nel corso dell’evento, saranno sostenute e guidate nella ricerca e nello sviluppo di nuove opportunità di collaborazione con gli operatori internazionali del settore. “La Puglia di Farnborough – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone – è una Puglia consapevole, pronta a cogliere le opportunità che si profilano. Una Puglia che è diventata protagonista sui mercati esteri fino a giocare un ruolo chiave nel mondo dell’aerospazio. Si tratta di un risultato che premia la pluralità degli intenti, l’aggregazione, il coraggio di scommettere sul sistema, sulla ricerca sull’innovazione”. “Alcuni giorni fa – ha proseguito l’assessore – a Tolosa la Puglia ha ricevuto un importante riconoscimento: la presidenza delle rete NEREUS. Questo significa che l’impegno della Regione muove nella direzione giusta e che, se accompagnato da un maggiore interesse da parte del governo nazionale e un maggiore impegno su ricerca e competitività, si potranno raggiungere risultati più importanti e puntare su una leadership che vorrebbe dire, non solo eccellenza, ma anche occupazione, specializzazione, professionalizzazione.

Non a caso le esportazioni del primo trimestre del 2014 hanno totalizzato già un valore di 84 milioni di euro, con un trend in crescita sia per la Puglia che per l’Italia”.

“Il caso dell’aerospazio – ha concluso - riassume in pieno l’azione delle politiche regionali. La Regione ha guardato a questo settore come a una delle leve più strategiche nello sviluppo del territorio e, per questo, l’ha accompagnato con politiche attente ed efficaci. Il resto l’hanno fatto le imprese pugliesi” Il salone di Farnborough offrirà agli operatori di settore la possibilità di un aggiornamento completo sull’andamento del mercato e delle attività di ricerca e sviluppo in campo aerospaziale, sia in ambito civile che militare; per la delegazione pugliese è prevista l’attività di networking “Meet the buyer” in calendario il 15 e 16 luglio.

Nel corso dell’evento sarà aperta anche una finestra sull’Advanced Materials International Forum, conferenza sui materiali avanzati nei settori dei trasporti, organizzata dalla Regione Puglia il 18 e 19 settembre durante i lavori della Fiera del Levante di Bari. Nei due giorni di lavoro del Forum, i partecipanti, attraverso incontri, confronti e dibattiti, avranno la possibilità di approfondire le tendenze della domanda e le nuove potenziali applicazioni dei materiali avanzati nei settori dell’aerospazio, automotive e cantieristica navale. Saranno coinvolti rappresentanti del mondo della ricerca, istituzioni europee, nazionali e regionali, distretti produttivi e tecnologici, piccole e medie imprese e grandi committenti fino agli utenti finali di rilevanza internazionale. Tra gli appuntamenti del Forum, conferenza plenaria, focus settoriali e incontri "one-to-one". Advanced Materials International Forum è un'occasione imperdibile di confronto e di nuove collaborazioni ma anche un esempio concreto di internazionalizzazione della ricerca.

L'evento rappresenta un altro passo fondamentale della strategia “SmartPuglia 2020” per una regione intelligente, inclusiva e sostenibile. L’ultima edizione dell’Airshow di Farnborough ha riscosso un successo eccezionale in termini di espositori, con la partecipazione di oltre 1.500 espositori, e di visitatori specializzati (107.000 operatori di settore), 70 delegazioni militari provenienti da 46 Paesi e 13 delegazioni civili provenienti, invece, da 10 Paesi.

Le imprese pugliesi partecipanti all’evento: Blackshape spa di Monopoli (Ba), Comercalò di Brindisi (Br), Consorzio Optel di Brindisi (Br), Dema Spa di Brindisi (Br), EnginSoft Spa di Mesagne (Br), Giannuzzi srl di Cavallino (Le), GSE Industria Aeronautica di Brindisi (Br), Oma di Davide Arseni di Mesagne (Br), Processi Speciali di Brindisi (Br), Sitael Spa di Modugno (Ba). Com.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 11 Luglio 2014 @ 15:21  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Capone lun 14.7
Appuntamenti assessore Loredana Capone per lunedì 14.7: - ore 13.00 Assemblea generale 2014 Confindustria Bari - BAT, sul Patto Federativo sottoscritto tra le due Organizzazioni - presso Grand Hotel Masseria Santa Lucia di Ostuni (Br), con la partecipazione del Presidente Nazionale di Confindustria Giorgio Squinzi.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 11 Luglio 2014 @ 15:08  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Nardoni sab 12 e lun 14.7

Sabato 12 luglio, alle ore 21, l’assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, parteciperà alla serata conclusiva dell’evento “Il Vino Possibile”, organizzato nell’ambito della XII Edizione de “Il Libro Possibile” in Piazza Aldo Moro a Polignano (BA). Alle ore 22, interverrà al convegno sulla sicurezza alimentare, in programma sempre in Piazza Aldo Moro a Polignano per l’evento “Il Vino Possibile”.

Lunedì 14 luglio 2014, alle ore 10.30, parteciperà alla conferenza stampa di presentazione di “Apulia Film Festival” a Borgo San Simone – Crispiano (TA). Alle ore 15, presiederà una riunione con i rappresentanti delle Organizzazioni di Produzione Olearia per un confronto sulla Nuova PAC 2014-2020. La riunione si terrà nella sede dell’Assessorato (L.mare N. Sauro, 45 – Bari). Alle ore 17, interverrà al convegno “Attività dei N.A.S. nella sicurezza alimentare a salvaguardia della salute e del made in Italy”, organizzato nella sala “Selvarossa” di Cantina Due Palme in Via San Marco, 130 a Cellino san Marco (BR).

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 11 Luglio 2014 @ 11:01  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Godelli lun 14.7

Lunedì 14.7 l'assessore alle Attività Culturali e Turismo, Silvia Godelli sarà:

- a Foggia alle ore 11.00 presso la Camera di Commercio per la presentazione di "Festambiente Sud" festa di Legambiente "E' bello vivere al Sud", che si terrà a Monte Sant'Angelo dal 18 al 27.7;

- a Troia (Fg) per l'inaugurazione del Bibliocafé in via Ritucci alle ore 18.00. Il Bibliocafè si chiama "Skantinato 58": è una libreria, una biblioteca, uno spazio per la musica e le arti e una caffetteria con prodotti a km zero ed equosolidali.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 10 Luglio 2014 @ 16:37  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nardoni, caccia: approvato programma venatorio regionale

Arrivano regole e tempi certi per gli oltre 22.600 cacciatori pugliesi e per le aree sottoposte a tutele e interdizioni all’attività venatoria.

Approvato, infatti, martedì scorso il programma venatorio regionale. L’avvio della stagione è fissato al 21 settembre e terminerà al 31 gennaio 2015.

Si tratta sostanzialmente del risultato di confronti avuti con tutte le parti in causa: mondo tecnico-scientifico, rappresentanti delle associazioni venatorio e mondo ambientalistica. Nel 2013, secondo la relazione allegata al provvedimento regionale, si è assistito ad un lieve calo dei capi abbattuti rispetto agli anni precedenti. Condizione probabilmente dovuta alla diminuzione del numero di cacciatori regionali che nell’ultimo decennio risulta essersi ridotta del 25%. L’analisi coordinata dall’Osservatorio Faunistico Regionale, mette in evidenza anche una presenza continua sul territorio regionale, durante la stagione venatoria di fauna selvatica delle specie cacciabili, in particolare di “turdidi”, “beccaccia”, “colombaccio” e di quelle stanziali come volpi e cinghiali. Per quest’ultima specie, pur non avendo una stima sulla densità di popolazione presente sul territorio regionale – dice l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni – siamo in grado di parlare di un esubero rispetto alle densità ottimali, proprio in virtù delle innumerevoli richieste di risarcimento danni avanzate dagli agricoltori, specie nelle provincie di bari, Taranto e Foggia.

Allo stato attuale – si legge nella nota di accompagnamento allegata al programma venatorio - l’Osservatorio Faunistico Regionale rimane in attesa di conoscere i dati relativi allo studio del monitoraggio sulla fauna migratoria e stanziale, intrapreso dalle Province, salvo alcuni casi, più volte richiesti e sollecitati dal Servizio Caccia e Pesca Regionale, riservandosi la predisposizione di “Piani di Gestione” delle specie di fauna selvatica, ai sensi e per gli effetti delle vigenti normative e relative indicazioni in merito.

L’insieme dei dati rivenienti dall’elaborazione dei tesserini venatori e dagli studi di monitoraggio della fauna confluiranno in una banca dati che porrà la Struttura tecnica regionale nelle condizioni di studiare, in maniera più puntuale, la fenologia delle migrazioni e la densità di popolazione delle specie selvatiche.

La stessa si riserva di farlo quanto prima in base al materiale in possesso e di quello in via di acquisizione dalle Province e dagli Osservatori Faunistici provinciali. Le Zone di protezione della fauna selvatica (Oasi di protezione e Zone di ripopolamento e cattura), i Centri pubblici e le altre aree in cui è vietato l’esercizio venatorio nonché le zone a gestione privatistica sono individuate dal Piano faunistico venatorio regionale.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 10 Luglio 2014 @ 15:47  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nardoni: approvate nuove norme per fotovoltaico in serre vivai

"Il mondo del florovivaismo necessità di attenzioni nuove e politiche mirate. Dopo anni di relativa superficialità credo si debbano impostare delle azioni e delle risorse adeguate sui capitoli che consentono al settore di innovarsi ma anche di integrare il reddito".

Così l’Assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, commentando l’atto della giunta regionale che, dopo il coordinamento tecnico in Commissione Politiche Agricole svoltosi a fine giugno, prova a dare nuovi strumenti al settore.

Tra questi anche la delibera che proprio in Puglia introduce novità interessanti in merito ai criteri, modalità e procedimenti amministrativi connessi all’autorizzazione per la realizzazione di serre fotovoltaiche su tutto il territorio regionale.

Parliamo di strumenti in favore della produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili e che potrebbero consentire alle aziende agricole pugliesi – spiega l’assessore – di cogliere le opportunità connesse all’accesso agli incentivi, ma anche di ridurre il costo energetico nei processi produttivi. La delibera introduce infatti limiti differenti rispetto al rapporto tra la proiezione al suolo della superficie totale dei moduli fotovoltaici installati sulla serra e della superficie totale della copertura della serra stessa, facendo leva proprio sulle più recenti tecnologie di produzione di pannelli fotovoltaici in grado di disporre, per la copertura di serre, di moduli aventi caratteristica di semitrasparenza (con film sottile – ndr).

Dovranno sempre assunti tutti gli eventuali pareri previsti dalle norme urbanistiche, paesaggistiche e ambientali vigenti – sottolinea ancora Nardoni – ma in questa maniera offriamo ai produttori attivi, e non certo a chi ha serre dismesse, di garantirsi, in un periodo di particolare crisi del settore, di una integrazione al reddito agricolo integrando alla produzione, che dovrà restare funzione principale, impianti di produzione di energia elettrica. Sulla base delle informazioni tecnico-scientifiche assunte per la redazione dell’atto di governo la funzione principale dell’uso agricolo delle serre fotovoltaiche non è pregiudicata solo nell’ipotesi in cui la proiezione al suolo della superficie totale oscurata dai pannelli fotovoltaici o dalle componenti degli stessi non aventi caratteristiche di totale trasparenza non superi complessivamente il 25% della superficie totale della copertura della serra.

E’ fatta comunque salva, in casi particolari, la possibilità di sottoporre alla valutazione dell’ufficio Provinciale un progetto che preveda un rapporto tra la proiezione al suolo della superficie totale dei moduli fotovoltaici installati sulla serra e la superficie di copertura superiore al 25% e comunque nel limite del 50% sulla base di specifiche e documentate argomentazioni di carattere tecnico-scientifico da inserire nella relazione agronomica.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 10 Luglio 2014 @ 15:46  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Barbanente ven 11.7 e sab 12.7
Venerdì 11 luglio la Vicepresidente e Assessore alla Qualità del Territorio Angela Barbanente, alle 13.30 concluderà i lavori del seminario "Valorizzare il Paesaggio e Rigenerare la Città - La proposta INU per la Politica Regionale". Il seminario che si terrà presso l'Oasi Francescana in via Gentile 92 a Bari, con inizio alle h. 9.00, è stato organizzato dalla Sezione pugliese dell'INU(Istituto Nazionale di Urbanistica); sabato 12 luglio, la Barbanente, alle 9.30 parteciperà alla Tavola Rotonda "costruire sostenibile: dalla teoria alla pratica" che si terrà presso il complesso Solaria, Via S. Carlo 15 a Capurso. L'evento è stato organizzato dal Gruppo Stolfa Edilizia, per presentare il complesso residenziale "Solaria" costruito in classe energetica A+, primo in Puglia ad aver adottato il Protocollo Itaca Nazionale.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 10 Luglio 2014 @ 09:44  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nicastro ritira premio Consorzio Italiano Compostatori-Piano Reg. Rifiuti
“Il mio compito questa mattina è solo quello di ritirare questo premio che il Consorzio Italiano Compostatori ha voluto riconoscere alla nostra Puglia per l’ambizione e gli obiettivi del nuovo Piano Rifiuti. Ma non lo intendiamo come un premio di incoraggiamento quanto come un riconoscimento alla bontà delle scelte che abbiamo fatto in termini di programmazione, al lungo e proficuo lavoro di partecipazione che ha portato all’approvazione definitiva del Piano nel Consiglio Regionale e, infine, allo sforzo che tutto il territorio sta facendo, ancor di più in questi ultimi mesi, per dare una sferzata alle percentuali di differenziata”. Con queste parole l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro ha ritirato il premio che il CIC ha inteso attribuire alla Regione Puglia per il Piano Regionale dei Rifiuti, approvato definitivamente ad ottobre 2013, nell’ambito della premiazione per i Comuni Ricicloni 2014 di Legambiente a Roma. “Nessuno è profeta in Patria: a dispetto degli attacchi subiti, il Piano rifiuti della Puglia mostra di essere in linea con gli standard migliori del settore e riceve un premio. Ma, torno a dirlo, è un premio ai cittadini pugliesi che profonderanno il loro impegno in buone pratiche di differenziazione e di quei tanti amministratori locali che hanno deciso - conclude Nicastro - di far propria la sfida di fare della Puglia una regione europea, anche in tema di gestione dei rifiuti.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 09 Luglio 2014 @ 15:00  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)