Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Nicastro, Via: no a ricerca idrocarburi nello Ionio
“A seguito dell'espressione del parere tecnico del Comitato Via Regionale che si era determinato negativamente rispetto al permesso di ricerca idrocarburi liquidi e gassosi nel Mar Ionio (d 79 F.R.EN) chiesto da Enel Longanesi Development S.r.l., la Giunta Regionale, su mia proposta, ha fatto proprio quel parere che, adesso, sarà trasmesso al Ministero competente che sta prefezionando la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale di competenza statale”. A darne notizia l'Assessore della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro, con delega alla Qualità dell'Ambiente. “A parte le considerazioni sulle peculiarità su quel tratto di mare il Comitato ha tenuto in debito conto i pareri fortemente contrari espressi dai comuni di Corigliano Calabro, Taranto, Ugento, Patù e dell'amministrazione Provinciale di Lecce. Sul piano tecnico, oltre alla ferma convinzione che l'indipendenza energetica del nostro paese debba passare per altre via quali la valorizzazione degli sforzi fatti ad esempio della Puglia nel solco delle rinnovabili attraverso una razionalizzazione della rete nazionale che permetta l'immissione dell'energia prodotta da FER, rimane – prosegue Nicastro – indefinita e quindi non valutabile nel dettaglio tutta la parte relativa alla coltivazione di eventuali sacche di idrocarburi. Senza questo tipo di elementi che chiariscono i destini dei nostri mari in caso di coltivazione dei giacimenti il Comitato e, conseguentemente, la Giunta Regionale si sono espressi negativamente”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 28 Marzo 2014 @ 13:09  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Nardoni sab 29 e lun 31.3
Sabato 29 marzo, alle ore 9.30 l’Assessore Regionale alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, interverrà alla seconda giornata del convegno biennale del Centro Studi di Confindustria "Il capitale sociale: la forza del Paese", organizzato al Teatro Petruzzelli di Bari. Alle ore 10, porterà il proprio saluto all’Assemblea Congressuale Fedagri-Confcooperative Puglia in programma a Villa Romanazzi Carducci in Via Capruzzi a Bari. Lunedì 31 marzo 2014, alle ore 13, insieme con l’Assessore regionale alla Trasparenza e Legalità Guglielmo Minervini, presiederà una riunione preliminare con i rappresentanti regionali delle Organizzazioni Professionali Agricole per un confronto sui temi dell’accoglienza dei lavoratori immigrati per la raccolta del pomodoro, campagna 2014. La riunione si terrà nella sede dell’Assessorato presiederà una riunione preliminare con i rappresentanti regionali delle Organizzazioni Professionali Agricole per un confronto sui temi dell’accoglienza dei lavoratori immigrati per la raccolta del pomodoro, campagna 2014. La riunione si terrà nella sede dell’Assessorato (L.mare N. Sauro,45 – Bari). Alle ore 16, parteciperà alle celebrazioni per il primo decennale del GAL Daunofantino organizzate al Regio Hotel Manfredi di Manfredonia (FG).
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 28 Marzo 2014 @ 11:07  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Gentile domani sab 29.3 visita ospedali di Copertino e Galatina
Domani sabato 29 marzo alle ore 10.00 l'assessore al Welfare Elena Gentile sarà a Copertino (Le) per visitare il locale presidio ospedaliero. Alle 11.30 sarà la volta dell'ospedale di Galatina. "La presenza nei due ospedali - afferma la Gentile - completa la visita della rete ospedaliera salentina finalizzata a verificare "sul campo" potenzialità e criticità nel contesto di una possibile rilettura dell'intera rete ospedaliera della provincia di Lecce".
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 28 Marzo 2014 @ 08:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Gentile: nessun ridimensionamento dell'ospedale di Putignano
L'assessore al Welfare, Elena Gentile, ha diffuso la seguente nota: "Si rincorrono strumentalmente notizie prive di alcun fondamento circa il depotenziamento dell'ospedale "S.Maria degli Angeli" di Putignano. I venti di campagna elettorale seminano incertezze sul futuro del presidio pubblico di Putignano". "Voglio smentire - afferma Elena Gentile - la fondatezza delle notizie apparse sulla stampa locale. Non vi sono atti che possano dimostrare scelte di segno contrario assunte dall'assessorato e dal governo regionale finalizzate al ridimensionamento del nosocomio. Ben altri sono gli impegni di programmazione confermate dai documenti regionali che, pur in un momento di crisi determinato dai tagli alla spesa sanitaria sta avviando, grazie anche al piano assunzionale, il potenziamento delle strutture dell'intera rete ospedaliera pugliese. Aver definito la programmazione anche di nuovi presidi ospedalieri come quello di Monopoli significa potenziare, migliorare modernizzare l'intera rete dell'offerta di servizi". "Si discuta di questo, evitando di procurare allarme ingiustificato tra i cittadini" conclude la Gentile che annuncia una imminente visita al presidio ospedaliero.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 28 Marzo 2014 @ 08:47  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Appuntamenti Capone ven 28.3

Appuntamenti Capone ven 28.3:

- ore 9.30 Convegno "Smart technologies in agricoltura:nuove tecnologie a supporto della gestione sostenibile dell'irrigazione" organizzato all'istituto agronomico mediterraneo di Bari, dalla Regione Puglia, dal Cnr Ispa, dal SysMan e dal DyrectaLab presso l' aula magna dell'Istituto Agronomico Mediterraneo;

- ore 10.30  sala Triggiani Fiera del Levante - Conferenza stampa di presentazione dei bandi di manifestazione di interesse per la valorizzazione, riqualificazione e gestione di alcune aree della Fiera del Levante per la localizzazione di nuove attività all'interno del quartiere fieristico;

- ore 14.00 Task force Iacobucci presso Assessorato al Lavoro;

- ore 15.00 Convegno Confindustria "Il Capitale sociale: la forza del paese", presso Teatro Petruzzelli. 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 17:51  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone su Città del Gusto con Distretto Agr. Jonico Salentino e Gambero Rosso

Lo sviluppo economico collegato all’enogastronomia e alla promozione all’estero: questi gli ingredienti dell’intesa tra Gambero Rosso e Regione Puglia. Il progetto “Città del Gusto” si collega a una strategia che riguarda la Puglia ed è funzionale a creare il massimo indotto possibile attraverso l’eccellenza e la qualità dei prodotti pugliesi.

“Si tratta di un percorso sinergico – ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Loredana Capone - che la Regione Puglia e il Distretto Agroalimentare Jonico Salentino hanno voluto intraprendere con Gambero Rosso puntando su tre pilastri fondamentali: valorizzazione dei prodotti pugliesi, promozione del territorio, promozione dell’indotto imprenditoriale. “Città del gusto” sarà il diesel che consentirà al Salento e alla Puglia di risalire velocemente la sua posizione geografica per competere a testa alta con quelle regioni che si sono mostrate sinora un passo più avanti.

Una città fondata sul sapore, una fabbrica di eventi che abbracciano tutto il mondo del food&beverage, dal foodservice all’hotellerie, alla ristorazione, al retailing”. E’ questa la “Città del Gusto” che Gambero Rosso porterà a Lecce, una città che si candida a essere trampolino per la cultura enogastronomica italiana puntando su un’offerta formativa qualificata, sulla valorizzazione dei suoi prodotti e sull’innovazione dei processi di internazionalizzazione delle sue imprese. Il progetto muoverà i primi passi a partire da giungo 2014 con un programma ricco di conferenze, workshop, seminari sui principali temi di interesse dell’enogastronomia (educazione alimentare, cibo e salute, dieta mediterranea, nuovi scenari di marketing digitale del turismo di settore), percorsi alimentari, laboratori del gusto, itinerari gastronomici.

A fare da traino la formazione: corsi professionali sulla food fotography, sul food cost, sulla pianificazione del menu, sul management del vino, e un master universitario post-laurea, in collaborazione con l’Università del Salento e l’Università di Bologna, in “Gestione d’impresa Food&Wine e Turismo Enogastronomico”. “La Regione Puglia – ha proseguito Capone - ha lavorato molto, negli ultimi anni, sulla qualità della spesa pubblica. Abbiamo investito in qualità, ricerca, innovazione, internazionalizzazione. Oggi abbiamo il coraggio di osare, di sperimentare. Questo coraggio, però, deve trasformarsi in massima produttività e, in questo, la formazione gioca un ruolo fondamentale perché non basta avere prodotti di ottima qualità. E importante saperli anche confezionare, comunicare, è importante conoscere la legislazione del mercato di arrivo”.

Le Scuole di cucina Gambero Rosso, già presenti a Roma, Napoli, Catania, Palermo e Torino, offrono, infatti, una formazione altamente specializzata nel mondo dell’enogastronomia e, ad oggi, consentono un assorbimento della posizione lavorativa di chi vi partecipa pari a circa il 75%. “Non esiste formazione – ha detto Luigi Salerno, direttore Generale Gambero Rosso - se non ci sono le materie prime e qui abbiamo alcuni tra i più grandi prodotti del mondo. Noi di Gambero Rosso ci consideriamo un po’ come dei content provider. Amiamo produrre contenuti. Per fare questo, però, abbiamo bisogno di luoghi da comunicare e la Puglia, da questo punto di visita, rappresenta un argomento molto appetibile”. Un’abilità quasi innata quella del Salento e della Puglia nei confronti della cucina e delle produzioni agroalimentari, un’abilità che, però, dovrà sempre più coniugarsi con una specializzazione manageriale capace di amministrare questo prezioso patrimonio e con una spinta comunicativa che sappia diffondere il verbo della qualità dei prodotti tipici ben oltre i confini del territorio stesso. La Città del gusto, dunque, come opportunità per rilanciare il territorio e le sue eccellenze in un mondo, quello dell’enogastronomia, che richiede, ormai, sempre più tipicità. “E’ con questo intento - ha detto Maurizio Mazzeo, direttore DAJS – che abbiamo previsto la possibilità di ospitare nella Città del Gusto Jonico Salentina le trasmissioni del Gambero Rosso Channel. E’ per questo che il circuito leccese avrà un suo spazio editoriale sul portale dell’azienda leader in Italia nel settore enogastronomico, un portale che conta oggi decine di milioni di visitatori l’anno. Vogliamo far parlare il più possibile la città di Lecce, e la Puglia, con la rete “Città del Gusto” che Gambero Rosso ha voluto attivare. Una rete che oggi conta 7 tappe ma che punta a raggiungerne venti in Italia e dieci all’estero”.

Alla conferenza di presentazione del programma "Città del Gusto" 2014-2015 tenuta questa mattina presso la sede del Distretto Agroalimentare Jonico Salentino, a Lecce, ha partecipato anche il sindaco della città di Lecce Paolo Perrone: “Siamo fieri che Gambero Rosso abbia deciso di legare il proprio nome alla città di Lecce. “Città del Gusto” è oggi per noi un’occasione ghiotta per aumentare la nostra capacità di essere competitivi. Per una terra che punta sui prodotti di trasformazione l’agroalimentare, infatti, rappresenta un comparto che incide notevolmente sull’economia complessiva”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 17:04  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Forum sviluppo rurale:la parola ai cittadini su www.sviluppo.rurale.puglia.it


La Regione Puglia ha avviato nel maggio 2012 un nuovo processo di programmazione dello sviluppo rurale riferito al periodo 2014-2020. Un processo decisionale incentrato sul coinvolgimento attivo di tutti gli attori e i soggetti presenti sul territorio. Al termine della prima fase di lavoro sono stati individuati i fabbisogni di intervento più importanti che sono scaturiti dall’analisi statistica delle caratteristiche socio-economiche e ambientali del territorio regionale e, ancora, dalle sollecitazioni e dai suggerimenti avanzati da tutti i “portatori di interesse” che hanno voluto contribuire in prima persona alla costruzione del nuovo PSR 2014-2020 della Puglia.
Questi risultati – da ultimo - sono stati oggetto di confronto con il partenariato socio-economico pugliese in un interessante incontro dell’11 febbraio scorso.
Con il convincimento che sia fondamentale rendere ancor più partecipato e condiviso il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, avviamo oggi una nuova fase di consultazione on-line della popolazione pugliese, finalizzata ad individuare le strategie di sviluppo e gli strumenti operativi più efficaci e in grado di rendere l’agricoltura pugliese più competitiva, intelligente, sostenibile e inclusiva.
“A questo scopo – spiega l’Assessore alle risorse Agroalimentari della Regione Puglia - abbiamo aperto un forum per i cittadini della Puglia (sito www.svilupporurale.regione.puglia.it alla sezione Programmazione 2014-2020. Crediamo sia una eccellente occasione per consentire a tutti di portare il proprio contributo di idee e suggerimenti.” (comun.)
 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 16:10  » Comunicati S. Stampa Giunta «
POI ENERGIA. NICASTRO: “AMMINITRAZIONI COMUNICHINO PROGETTI FINANZIABILI”

“Abbiamo intenzione di valorizzare al massimo gli sforzi che le amministrazioni locali stanno facendo nel campo degli interventi coerenti con il Piano di Azione per l'energia sostenibile, per questo abbiamo avviato una ricognizione di tutti gli interventi che siano ad uno stato di progettazione definitiva con possibilità di essere realizzati al massimo entro 12 mesi dalla data di ammissione a finanziamento attingendo dai fondi del Pogramma Operativo Interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013”. Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro, comunica l'avvio di una ricognizione dei progetti.

“Vogliamo rendere efficace la nostra interlocuzione col Ministero competente e, quindi, premiare gli sforzi di quegli amministratori che stanno guardando al futuro della propria realtà anche sotto il profilo della sostenibilità ambientale e dell'efficientamento energetico, ecco perché invito tutti gli amministratori che hanno progetti pronti a darne comunicazione ai nostri uffici – conclude Nicastro – affinché ci si possa coordinare col Ministero per le risorse da destinare alla nostra Regione”.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 14:58  » Comunicati S. Stampa Giunta «
PEAR. NICASTRO: “APRIAMO FASE DI STUDIO PER AGGIORNAMENTO”


“Determinare lo scenario energetico regionale sia attraverso le attività istruttorie degli uffici che nella definizione degli impatti cumulativi è uno dei passaggi propedeutici alla definizione degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili momento essenziale per la regolamentazione e pianificazione in materia di produzione, trasporto ed energia per gli aspetti di competenza Regionale. La Puglia è già dotata di un proprio strumento programmatico, il Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR), adottato con Delibera di G.R. n.827 del 08-06-07, che contiene indirizzi e obiettivi strategici in campo energetico, in un orizzonte temporale di dieci anni. La Giunta regionale ha deciso di avviare l'attività di aggiornamento del PEAR principalmente in considerazione dello sviluppo territoriale che ha interessato, con particolare riguardo, le FER, anche ben oltre le previsioni del PEAR stesso”. Così l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia in relazione alla delibera di giunta che approva le convenzione con i soggetti istituzionali che lavoreranno insieme alle strutture regionali all'aggiornamento.(...)
 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 14:55  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Frutta nei succhi.Nardoni: il 3 aprile sentiremo il sistema delle Regioni

Anche l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, nella doppia di veste di amministrazione regionale e coordinatore del tavolo degli Assessori al ramo in Conferenza Stato-Regioni, si esprime sul no del sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Gozi, all’emendamento di alcuni parlamentari per l’innalzamento della quota percentuale di frutta nei succhi dal 12 al 20 per cento.
“La mancata approvazione dell’emendamento che aumenta la percentuale dal 12% al 20% del tenore di succo naturale nelle bevande analcoliche – dice Nardoni - sicuramente stride con la necessità di puntare sempre più su prodotti di qualità superiore, con la necessità di assicurare il benessere e la salute dei consumatori, in particolar modo quelle delle fasce di età più piccole, e non ultimo per importanza, con la necessità di salvaguardare i redditi dei produttori agricoli, che non trovano più i giusti riconoscimenti per il lavoro svolto nei campi. (...)
 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 27 Marzo 2014 @ 14:49  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)