Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)
Di Gioia, incontro con la filiera del comparto zootecnico da latte
“Un incontro utile con tutta la filiera per intraprendere, in uno spirito di condivisione, azioni adeguate e vantaggiose per tutti, sì da assumere, nel più breve tempo possibile, scelte che soddisfino tutti gli attori, a tutela del comparto zootecnico da latte”. Lo dichiara l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leo Di Gioia, nel corso dell’incontro di ieri con le organizzazioni professionali, di categoria e dei trasformatori pugliesi, “convocato con l’obiettivo di studiare un confronto decisivo tra soggetti della produzione, della trasformazione e commercializzazione – spiega Di Gioia -, e addivenire a una soluzione condivisa e accettabile per tutti, con il solo fine di tutelare l’intero settore e la qualità dei prodotti del nostro territorio. Assente, nostro malgrado, la grande distribuzione organizzata, con la quale il confronto sarebbe stato fondamentale”. “Nostro unico obiettivo è valorizzare la filiera, tutelare produttori, oramai al collasso per gli elevati costi: in dieci anni si è dimezzato il numero delle impianti produttivi. Un dato in preoccupante aumento, con il risvolto drammatico anche sul piano occupazionale e sociale”. “E’ complesso governare le leve del prezzo dalla produzione alla vendita al consumo nei tavolli dedicati alla filiera lattiero casearia, anche a livello nazionale. Ma possiamo e dobbiamo indirizzare le risorse a disposizione verso un meccanismo virtuoso che premi chi si mette in azione per salvare e migliorare il comparto. In questo il Programma di Sviluppo Rurale è strategico per indirizzare in maniera indiretta risorse a sostegno della produzione” “E’ condivisa la strategia che attiene i disciplinari di produzione del sistema di qualità a marchio Puglia, con l’integrazione di approcci etici anche sul prezzo. Riteniamo siano un altro importante strumento a supporto della garanzia e della tutela dei nostri prodotti. Un buon funzionamento del marchio ci difende e valorizza anche fuori confine. Proprio sui prodotti di qualità proveremo a investire quanto più possibile eventualmente rimodulando il piano finanziario del PSR, abbinandolo a un piano di comunicazione che riguarda il latte e i derivati, come tutti gli altri prodotti distintivi della nostra Regione e della nostra identità”.
Condividi via email  Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
Data: Sab, 19 Marzo 2016 @ 12:40
Categoria: Comunicati S. Stampa Giunta
Scritto da: