Direttore responsabile: Dott.ssa Maria Antonia Iannarelli
Bandiera Europa





Press Regione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)
Piemontese a Foggia sottoscrive accordo di programma con Università

 Un investimento lungo un secolo e un milione di euro sulle giovani competenze di riferimento per il secondo Policlinico pugliese. Sono questi i due elementi chiave illustrati, stamattina, nel corso della conferenza stampa seguita alla sottoscrizione dell'accordo di programma tra l'assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, e il Rettore dell'Università di Foggia, Maurizio Ricci.

"Un tale volume di investimenti in borse di studio – ha detto Piemontese - non solo è inedito ma è indirizzato sulle competenze specialistiche dei futuri medici, a testimonianza dell'importanza che attribuiamo alla qualità della salute e dei servizi per la salute dei pugliesi".

"Oltre un milione di euro per le specializzazioni dei corsi di laurea in area medica - ha aggiunto il Rettore Ricci - rappresenta per l'Università di Foggia un grande traguardo conseguito in tempi brevissimi: un traguardo non solo accademico, ma socio economico in quanto questi specializzandi, circa 30, diventeranno il riferimento dell'Azienda ospedaliero universitaria Ospedali Riuniti di Foggia tra diversi anni, nell'ambito di un ricambio generazionale all'insegna dell'affermazione del talento".

Più in generale, in controtendenza rispetto a quanto si registra a livello nazionale, nel bilancio di previsione 2016 di Regione Puglia, gli stanziamenti per il diritto allo studio sono aumentati, passando da 40,5 a 41,8 milioni di euro: 8,8 agli Enti Locali a sostegno della spesa relativa appunto al diritto allo studio e 7,6 per borse di studio e prestiti d’onore. Il milione di euro per le borse di studio di UniFg è destinato ai Dipartimenti di Scienze mediche e chirurgiche e Medicina clinica e sperimentale.

L'accordo di programma sottoscritto stamattina ha, invece, ceduto per 99 anni il diritto di superficie sulla parte del compendio di Via Romolo Caggese dove l'Università ha già realizzato l'Aula Magna, le aule della Facoltà di Economia, uffici, sale professori e servizi vari per gli studenti per oltre 5 milioni di euro di investimenti complessivi.

Già oggetto di un accordo sottoscritto venti anni fa, non si era ancora perfezionata la situazione giuridica sul patrimonio che la Regione Puglia si era impegnata a trasferire all’ateneo foggiano tre anni prima del decreto che ne sancì l’autonomia.

Solo il 16 maggio 2014, su iniziativa del rettore Ricci, UniFg ha sollecitato la definizione della situazione giuridica pendente in forza di una legge regionale del 1998 che prevedeva la concessione in diritto di superficie dell’intero compendio di via Romolo Caggese. Con la nuova Amministrazione Emiliano e su impulso dell’assessore Piemontese, la situazione è stata affrontata sfociando nella Delibera di Giunta Regionale approvata lo scorso 9 dicembre.

“È forte il motivo di soddisfazione nel vedere finalmente così intensa e fluida la collaborazione tra Università e Regione Puglia”, ha osservato il professor Ricci rilanciando l’idea del patto sociale che coinvolga istituzioni e realtà-socioeconomiche per lo sviluppo del territorio. (com)

Condividi via email  Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
Data: Lun, 07 Marzo 2016 @ 15:50
Categoria: Comunicati S. Stampa Giunta
Scritto da: