Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)
Emiliano all' ambasciatore polacco: "Dialogo su turismo, cultura, investimenti"

 Un forte legame storico che affonda le radici nel passato e un legame ancora più forte da costruire nell’immediato futuro. Le relazioni istituzionali tra la Puglia e la Polonia si sono consolidate ancora di più con l’incontro istituzionale svoltosi questo pomeriggio tra il presidente della Regione Michele Emiliano e l'ambasciatore  polacco in Italia Tomas Orlowski. Incontro che è servito a mettere a punto i principali temi sui quali dialogare e avviare una collaborazione, e cioè turismo, cultura, sviluppo industriale e aerospazio.

“Sono molto grato a sua eccellenza e all’intera Polonia - ha detto Emiliano - per lo straordinario contributo che hanno dato, in particolare qui in Puglia, le forze di liberazione durante la seconda guerra mondiale. Qui ospitiamo uno dei luoghi sacri alla storia della Polonia e alla storia della democrazia”.

“Nell’incontro di oggi – ha aggiunto il Presidente – oltre a confrontarci su questo grandissimo legame storico che esiste tra di noi e ad essere onorati per la presenza in Puglia, a Bari, della tomba della regina Bona Sforza, abbiamo anche esaminato la possibilità concreta di aumentare il flusso turistico polacco in Puglia e quello pugliese in Polonia, nonché la possibilità di aumentare le reciproche occasioni di investimento. Il boom economico polacco è un boom che va salutato con grande ammirazione da parte nostra e che ha consentito a molte imprese, anche italiane, di contribuire alla sua riuscita. Ora questa crescita consente all’economia polacca di immaginare anche investimenti nella nostra regione, investimenti che verranno esaminati e sostenuti dalla Regione Puglia”.

“Infine – ha concluso il presidente Emiliano - c’è un impegno comune a sostenere l’insegnamento della lingua polacca nella nostra Università di Bari, nei modi che saranno naturalmente possibili. Questo anche con l’obiettivo di agevolare queste attività turistiche ed industriali che possono essere favorite dalla conoscenza della lingua polacca. Non dimentichiamoci poi del gemellaggio e della collaborazione già esistente tra la città di Bari e quella di Stettino, con riferimento proprio all’attività universitaria”.

“Siamo molto vicini a Bari e alla Puglia - ha detto l'ambasciatore Orlowski - anche perchè a Bari c’è la tomba della regina di Polonia, Bona Sforza, nella chiesa di San Nicola. Abbiamo avuto durante la guerra la presenza del secondo corpo di armata polacca, che ha liberato una parte dell'Italia che va da Taranto e Brindisi fino ad Ancona e Bologna. E poi oggi abbiamo la presenza turistica dei polacchi che è sempre crescente. Il numero dei turisti che vengono in Italia negli ultimi 5 anni è raddoppiato e per questo noi vogliamo favorire le relazioni, qualificando ancora di più la qualità dei nostri rapporti. Sarebbe bello se una parte di questa crescita toccasse direttamente la Puglia”.

L'Ambasciatore ha anche ricordato come “i polacchi siano sempre alla ricerca del mare caldo, motivo per cui la Puglia è bellissima”.

Per quanto riguarda l’insegnamento della lingua polacca nel’Università di Bari,l'Ambasciatore ha sottolineato come “oggi questo sia l’unico posto dell'Italia Meridionale ad avere ancora la cattedra di lingua polacca e di come quindi sia necessario preservarla. Per i polacchi quindi - ha conclusol'Ambasciatore - c’è tutto l'interesse a favorire un ulteriore dialogo con la Puglia, non solo tramite una presenza più massiccia di turistici polacchi, ma anche attraverso investimenti e cooperazione industriale e tecnica”. (s.n.)

 

Condividi via email  Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
Data: Ven, 22 Gennaio 2016 @ 16:56
Categoria: Comunicati S. Stampa Presidente
Scritto da: