Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)
La Regione Puglia alla 76a edizione Fiera del Levante: il consuntivo

La Regione Puglia alla 76esima edizione della Fiera del Levante I NUMERI Oltre 7mila visitatori in 9 giorni nel padiglione della Regione Puglia alla 76esima edizione della Fiera del Levante anche quest’anno dedicato ai temi del lavoro, della formazione e dei servizi alle imprese ed allestito come un ‘cantiere’ delle opportunità per cittadini e imprese. Si tirano le somme in quest’ultima giornata di fiera: più di 2.700 utenti accreditati in 9 giorni alla piattaforma informatica www.sistema.puglia.it, oltre 60 incontri tra workshop e seminari (8 solo sulla ricerca attiva del lavoro e l’autoimpiego), 4 convegni sui temi del lavoro con la proficua collaborazione dei sindacati e delle associazioni di categoria per un totale di 2.116 iscritti alle attività.

Un boom di registrazioni per partecipare ai recruting day (reclutamento del personale) con 250 utenti iscritti agli incontri con i rappresentanti di 5 tra le più importanti imprese del territorio (Mermec, Bosch, Meleam, Mtm Project, Mac&Nil) curati da Italia Lavoro, l’agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell’occupazione e dell’inclusione sociale. Ventidue enti di formazione e 18 agenzie per il lavoro a cui si aggiungono altri 7 partner presenti nello stand per erogare servizi di accompagnamento al lavoro (tra cui Legacoop, Federmanager e Manager Italia), assieme alle 5 Università pugliesi che hanno erogato servizi di placement. Più di 300 i colloqui di orientamento e altrettante le consulenze per l’adeguamento del cv al proprio profilo professionale con il servizio ‘Cv check’ curato dall’Ordine degli psicologi della Puglia. 1.350 i colloqui di orientamento per il lavoro all’estero tenuti dallo sportello regionale EURES.

Grande attenzione alle politiche giovanili con il desk informativo di Bollenti Spiriti che ha fornito informazioni sui bandi attivi di Principi Attivi. Il padiglione ha ospitato anche una postazione della Consigliera regionale di parità che ha informato il pubblico sulle misure a sostegno dell’inserimento delle donne nel mercato del lavoro e a contrasto dei fenomeni di discriminazione. Essenziale è stata la presenza di Puglia Sviluppo, Arti e Innovapuglia per fornire informazioni sugli incentivi e le agevolazioni disponibili per il sistema delle imprese pugliesi che hanno trovato servizi specifici per il sostegno ai processi di internazionalizzazione grazie allo sportello Sprint. Ed ancora, uno spazio dedicato all’informazione radiofonica giornaliera sulle attività del padiglione con le interviste agli assessori regionali che hanno presentato gli strumenti per il lavoro e le iniziative future ai microfoni di 6 radio locali e la nazionale Radio 24. E’ questo il bilancio a consuntivo che racconta una settimana di attività e servizi votati all’efficienza, trasparenza ed informazione su tutte le misure anticicliche attuate dalla Regione Puglia in favore dell’occupazione e dell’imprenditorialità come gli esempi virtuosi degli Start up con le imprese innovative operative del bando Spin Off e Bando Brevetti.

LE NEWS DI QUESTA EDIZIONE L’impegno regionale si è tradotto nei giorni della Fiera in un potenziamento dei servizi al pubblico, in primis con la stipula del protocollo tra il Presidente Nichi Vendola e il Presidente della provincia di Roma Nicola Zingaretti che da vita a “Sistema Puglia” nato sul modello di Porta Futuro a Roma, Porta 22 a Barcellona e delle Città dei Mestieri. “Sistema Puglia” si configura come una piattaforma relazionale e informatica pensata per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro; uno scudo contro la crisi economica e quella occupazionale. La piattaforma per il lavoro “Sistema Puglia” si affiancherà ed integrerà i servizi del portale www.sistema.puglia.it che ha raggiunto sabato 14 settembre il record dei 40mila utenti registrati e dei 45 milioni gli accessi da parte di 610mila visitatori diversi in un solo biennio. La principale novità di questa edizione è che i servizi “sperimentati” nel padiglione della Regione Puglia verranno garantiti anche al di la della manifestazione fieristica grazie al progetto che prevede l’apertura di Centri “Sistema Puglia” in collaborazione con i Centri per l’Impiego della Regione. Durante la Fiera buone notizie sullo stato di salute dell’economia pugliese sono arrivate anche dall’Istat che ha confermato il momento d’oro dell’export pugliese. Infatti, dopo un 2011 caratterizzato da un incremento record a livello nazionale delle vendite oltreconfine, anche i primi sei mesi del 2012 riportano il segno più.

La prima metà dell’anno ha visto le esportazioni della Puglia registrare un incremento dell’11,3%, con un picco del 37% nella provincia di Taranto che appare in cima alla classifica delle province italiane. La performance pugliese è la seconda in Italia dopo quella della Sicilia (+21,2%), mentre la terza regione risulta essere la Toscana con +10,7%. In pratica il sistema produttivo della regione meridionale ha portato oltre i confini nazionali beni per 4,3 miliardi, contro i 3,949 miliardi dello stesso periodo del 2011. La Regione Puglia ha saputo cogliere le sfide dell’internazionalizzazione con una strategia sempre più mirata ed efficace illustrata durante il forum “Il futuro dell'internazionalizzazione: quali opportunità per le imprese pugliesi?”. Una serie di strategie che hanno portato la Puglia ad emergere sui mercati esteri e la Regione ad essere considerata come fautrice delle politiche più innovative per l’attrazione degli investimenti. Lo spazio regionale ha fatto da sfondo anche alla presentazione di molti strumenti per la programmazione di politiche sociali e del lavoro: dal bando per il “Credito di imposta per l’occupazione dei lavoratori svantaggiati nelle regioni del Mezzogiorno”, alle nuove forme di apprendistato previste dalla Regione, passando per il progetto “Smart Cities”, pensato per rilanciare il sistema economico e promuovere una crescita intelligente, sostenibile e solidale delle città pugliesi presentato nell’ambito della “Giornata del Mezzogiorno” in collaborazione con Pugliasviluppo, Camera di Commercio di Bari, COTEC e IPRES.

Ed ancora, il Rapporto di Monitoraggio sull’Avanzamento del Masterplan Regionale, uno strumento che monitora l’attività dei 42 centri per l’impiego dislocati in tutta la Regione, l’evento ‘Start Up’ durante il quale sono state evidenziare le azioni e i bandi regionali a sostegno dell’autoimprenditorialità innovativa, e l’annuncio dell’ospitalità che Bari darà nel 2013 alla fiera specializzata nel settore del marmo “MediStone Expo” che si terrà dal 15 al 18 maggio. Infine, il progetto interregionale per il recupero degli antichi mestieri finanziato con Fondi sociali europei per 2milioni271mila euro e valorizzato in Fiera con la performance realizzata da 5 maestri artigiani impegnati a far conoscere il loro lavoro. Molto interessante anche l’esperienza del “Salone delle Start Up” organizzata dalla Fiera in collaborazione con Bollenti Spiriti ed ospitata da ‘The Hub’ (progetto di co-working per creare spazi di lavoro condiviso, scambiare idee innovative, intrecciare collaborazioni, sperimentare in libertà nuovi progetti) come sperimentazione di politiche pubbliche a sostegno delle nuove imprese giovanili innovative.

Un progetto realizzato grazie all’entusiasmo di tanti giovani imprenditori che hanno fatto delle loro idee uno strumento di lavoro e di crescita del territorio oltre che di crescita personale. Per la Regione Puglia tutto si è risolto nel miglior modo per promuovere una politica di governo attraverso iniziative di promozione, incentivi e informazione per lavorare in un’ottica di collaborazione sistematica tra soggetti pubblici e privati. Si conclude anche la prima esperienza in Fiera del Levante dell’Ufficio “Pugliesi nel mondo” della Regione Puglia con un intero padiglione (il 120) dedicato alle comunità pugliesi sparse in tutto il pianeta. Ottimi i risultati: 40 ore in streaming sul web con la trasmissione “Pugliesi che sorpresa” che ha messo in contatto decine di rappresentanti della Puglia nel mondo con i propri cari residenti in Puglia, una mostra fotografica “I tre colori dell’emigrazione” visitata da oltre mille persone e ancora quattro workshop che hanno avuto al centro del dibatto il ruolo delle comunità di pugliesi all’estero e fuori regione. E’ stato presentato durante la Fiera anche il Pre-Commercial Public Procurement (PCP), una modalità altamente innovativa di Appalto Pubblico per la realizzazione di una serie di attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla progettazione, produzione e sperimentazione di prototipi di prodotti e/o servizi non ancora idonei all’utilizzo commerciale ma che potrebbero presto affacciarsi al mercato una volta perfezionati e industrializzati. Nove giorni che si sono conclusi con un brindisi: il presidente Nichi Vendola ha alzato il calice alla fine del countdown che ha segnato il record nazionale dei 40mila utenti registrati da sistema.puglia.it che si conferma uno degli strumenti più efficienti della Pubblica Amministrazione italiana. (com.nlo)

Condividi via email  Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
Data: Dom, 16 Settembre 2012 @ 19:42
Categoria: Comunicati S. Stampa Giunta
Scritto da: