Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Notte della Taranta. Vendola Godelli a presentazione: "Sempre più sorprendente"

 
“Noi, dieci anni fa, abbiamo scelto La Notte della Taranta come evento elettivo per la rappresentazione delle nostre intenzioni politiche. Credo che oggi il livello sempre più ardito, sempre più coraggioso e di qualità che l’evento acquisisce di anno in anno, di Maestro Concertatore in Maestro Concertatore, renda questo festival sempre più sorprendente. Per una notte Melpignano diventa la capitale della Puglia, forse la capitale del Mediterraneo”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che questa mattina insieme con l’assessore alla Cultura, al Turismo e Mediterraneo Silvia Godelli, ha partecipato a Roma alla conferenza stampa di presentazione della 18esima edizione della Notte della Taranta che si svolgerà nel Salento dal 4 al 22 agosto 2015.

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 27 Marzo 2015 @ 16:42  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Adempimenti contabili e LEA in Sanità. Risultato positivo per la Puglia

Risultato “estremamente positivo” per la Puglia al Tavolo di Verifica degli adempimenti contabili e dei LEA. Ne dà notizia l’assessore alle Politiche della Salute, Donato Pentassuglia, che, con il direttore generale dell’Ares, Ettore Attolini, spiega: ”Per il terzo anno consecutivo il bilancio economico del Servizio Sanitario Regionale chiude in pareggio ed il Tavolo di Verifica ha registrato il superamento degli obiettivi finanziari ed economici, anche in materia di pagamento dei fornitori. “Tale risultato- ha detto l’assessore- ha consentito lo sblocco di 331 milioni di euro relativi alla premialità degli anni 2010 e 2011.

Questi soldi permetteranno, nei prossimi mesi, di riequilibrare le erogazioni finanziarie regionali, di destinare i risparmi conseguiti agli investimenti sanitari sul territorio e di proseguire nel processo già avviato relativo alle assunzioni di personale, assolutamente necessario ai fini del funzionamento del sistema e per garantire la qualità delle prestazioni.

“Per quanto riguarda gli obiettivi di natura sanitaria, a fronte di un sensibile miglioramento di tutti gli indicatori relativi alla qualità dell’assistenza ospedaliera permangono, alcune criticità che impongono ulteriori interventi ed un indispensabile cambio culturale. “In particolare faccio riferimento all’elevato numero di parti cesarei rispetto alla media nazionale, seppure in costante miglioramento negli ultimi tre anni; alla riduzione del tasso di copertura vaccinale, a causa anche dei recenti allarmi sui potenziali rischi legati all’uso dei vaccini (rivelatisi poi del tutto infondati); alla difficoltà di aggiornare i flussi dati relativi alla psichiatria per il cambiamento delle procedure (che però non ha inciso sulla qualità dell’assistenza) ed all’ eccessivo consumo di farmaci rispetto alla media nazionale.

“Sono stati inoltre analizzati positivamente- ha concluso l’assessore- anche i principali adempimenti regionali in relazione al cronoprogramma di attuazione del piano operativo 2013-2015.”

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 27 Marzo 2015 @ 14:08  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Caroli: nessun pericolo commissariamento della Regione per riordino Province

Una dichiarazione dell’assessore al Personale e Organizzazione, Leo Caroli, sulla riorganizzazione delle province:

“Non c’è alcun presupposto per il commissariamento per la Regione Puglia per l’attuazione della cosiddetta legge “Del Rio” sul riordino delle province. In alcuni annunci si legge solo la ricerca di vetrina da parte di alcuni consiglieri in cerca di visibilità dopo anni di letargo istituzionale. Infatti l’iniziativa legislativa di riordino delle province è stata adottata entro lo scorso 31dicembre, seguendo la strada del disegno di legge così come è stato fatto da altre 17 regioni. “Nel frattempo è stata approvata la Legge di Stabilità nazionale, che affida alle Province i piani di riordino: questa novità sta comportando tempi di discussione dettati dalla democrazia: il Governo ci ha scritto per atto dovuto, seguendo quanto segnalato dall’UPI lo scorso 28 dicembre, ovvero prima dell’approvazione del ddl regionale.

“La legge di stabilità taglia le risorse, ma attribuisce compiti e responsabilità esattamente alle stesse province-aree vaste: la prima scadenza è quella del prossimo 31 marzo, entro la quale Province e città metropolitane avrebbero dovuto adottare i piani, per le cui redazione le province sono state in difficoltà e hanno aperto proficui tavoli di confronto con la Regione a Bari, Taranto, Foggia, Bat e Brindisi. Per Lecce attendiamo ancora i dati contabili completi necessari al gruppo di lavoro. In questo quadro si colloca la questione delle partecipate , rispetto alle quali la Legge di Stabilità prevede la dismissione dei servizi non riconducibili alle funzioni essenziali delle province.

“Per questo i gruppi di lavoro stanno avviando una collaborazione interistituzionale affinchè i servizi continuino ad essere garantiti ai cittadini e sia garantito il reddito ai dipendenti. Perciò abbiamo chiesto all’Osservatorio nazionale che fino a quando le province non avranno predisposto il riordino delle funzioni con le dichiarazioni degli esuberi e i piani finanziari, si possa andare a vanti con una compensazione. Con il 50% del taglio previsto sulla spesa per il personale , essendo previsto che le queste somme dovranno essere restituite dalle Province, nelle more del riordino chiediamo di consentire l’uso delle somme per tenere in vita le finanze delle Province. Così gli enti sarebbero in grado di pagare i dipendenti diretti. Per i dipendenti delle partecipati una delle soluzioni sarebbe quella di affidare loro servizi legati alle funzioni essenziali delle Province”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 26 Marzo 2015 @ 13:30  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)