Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Lecce Capitale Europea della Cultura:quando lo sviluppo passa dalla cultura


“In futuro non esisteranno città economicamente importanti che non siano anche culturalmente importanti. Cito il sindaco di Bilbao per dire che Lecce partendo dalla cultura, si sta candidando ad uno straordinario sviluppo economico”. Così l’assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone commenta il sostegno della Regione Puglia alla candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura.
“In questo modo – spiega – stiamo valorizzando al massimo i valori e gli obiettivi contenuti nella prossima programmazione dei fondi comunitari per connettere questa splendida città alla strategia di crescita e sviluppo sostenibile del territorio”.
“Cultura e beni culturali trasporti e logistica, servizi innovativi e smart city, rigenerazione e riqualificazione urbana e sviluppo delle marine: sono assi strategici di intervento per una promozione della comunità leccese e salentina, non solo delle infrastrutture”.
“È evidente – ha continuato l’assessore – come sia richiesto uno sforzo eccezionale non solo dell’amministrazione comunale di Lecce ma anche degli operatori economici e sociali: imprese, sindacati e associazioni operative in ogni ambito, per sviluppare l’enorme attività culturale, ambientale e di servizio che intendiamo, insieme con il Comune, mettere in campo”.
“Questo patto è assolutamente straordinario. Può diventare il prosieguo delle migliore manovra anticrisi non solo per le risorse economiche investite e programmate, ma anche per gli obiettivi e il coinvolgimento di imprese e lavoratori”.
“Servizi e territorio, manifattura leggera, università, centri di ricerca, distretti: nessuno può e deve rimanere al palo”.
“Lo sforzo corale – ha concluso Loredana Capone – accompagnato dalle risorse (circa 500 milioni), può veramente trasformare la crisi del momento in una grandissima opportunità di lavoro e di crescita che connettendosi con l’area metropolitana di Bari e con le più vitali espressioni pugliesi, dal Gargano a Santa Maria di Leuca passando per la Valle d’Itria, connettono il tessuto economico e sociale pugliese in un unico grande progetto di sviluppo sostenibile e inclusivo”.


 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 16:21  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Candidatura Lecce. Vendola: "La Giunta adotta specifico atto"

 La città di Lecce si candida ad essere Capitale Europea della Cultura 2019, la Giunta regionale pugliese la sostiene con convinzione e adotta, questo pomeriggio, uno specifico atto riconoscendo il valore strategico dell’iniziativa che “prosegue nel solco delle azioni già attivate dalla Regione Puglia nella dimensione europea e nel dialogo interculturale, consolidando la politica di cooperazione internazionale nell’area del mediterraneo”.

“Le politiche di coesione per il 2014/2020 – ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – rafforzano ulteriormente il ruolo delle città, con particolare attenzione allo sviluppo urbano sostenibile e al rafforzamento dell’approccio integrato. Nel solco tracciato dalle politiche di coesione, noi vogliamo lavorare per rafforzare e valorizzare le intelligenze, le competenze, le idee che sono a dimora, per esempio, in una città come Lecce. Crediamo fermamente che gli investimenti in cultura promossi dalle comunità e dai territori possano sostenere sviluppo e innovazione. Questo, il senso e il messaggio che oggi la mia Giunta ha voluto lanciare appoggiando e sostenendo la città di Lecce nella candidatura a Capitale della Cultura Europea 2019”.

“Vogliamo sperimentare un innovativo modello di città di avanguardia - ha concluso Vendola – partendo da una nuova relazione tra Comuni e Regione. Ed è proprio nel contesto delle nuove sfide della programmazione 2014-2020 legate alle specializzazioni intelligenti, che si colloca questo accordo con la città di Lecce”.

“Vorrei ringraziare il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – ha commentato il Sindaco di Lecce Paolo Perrone – perché, con la sua sensibilità e la sua capacità di ascolto dei territori, ha permesso alla città di Lecce di essere al servizio dell’intera comunità pugliese. E’ una sfida importante che vogliamo vincere, è un’opportunità per tutto il Mezzogiorno ed è una prospettiva di crescita e di sviluppo che coinvolge l’intero territorio. E di questo, sono particolarmente felice”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 14:47  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Giunta regionale. Seduta conclusa

Di seguito, in sintesi, i principali argomenti discussi ed apporvati dalla Giunta regionale:


La Giunta regionale ha approvato lo schema di disciplinare che regola i rapporti tra la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia in qualità di soggetto attuatore per la realizzazione di attività di gestione, manutenzione, controllo e custodia della rete eliportuale regionale nel triennio 2014-2016.
Importo massimo previsto € 1.450.000,00.
Nelle more dell’espletamento della procedura di evidenza pubblica, considerate le finalità della efficacia delle rete aeroportuale,Aeroporti di Puglia provvederà ad affidare il servizio, scaduto il 31 maggio scorso, in modalità provvisoria, con procedura negoziata senza bando ai sensi dell’art. 57 comma 2b 2 2c del D.Lgs 163/2006
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La Giunta regionale ha approvato il Programma di monitoraggio dei corpi idrici superficiali 2014-2015 e relative attività complementari. L’esecutivo ha anche approvato lo schema di convenzione che regola i rapporti tra Regione Puglia e ARPA Puglia per l’attuazione del Programma.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha stabilito la riapertura dei termini per le iscrizioni al portle www.pugliasportiva.it finalizzate alla richiesta di contributi economici per l’anno 2014 da parte dei soggetti pubblici e privati, previsti dalla legge 33/2006 e s.m.i. a far data dal 1° settembre 2014.
La riapertura dei termini riguarda esclusivamente istanze relative ai contributi per le manifestazioni sportive a carattere nazionale o internazionale svolte o da svolgersi dal periodo 1° luglio- 31 dicembre 2014 (misura 2); contributi per l’acquisto di attrezzature tecnico-sportive effettuato nel periodo 1° ottobre 2013- 30 settembre 2014.(...)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 13:57  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Nuove assunzioni in sanità e ospedale Taranto. Vendola: "Torniamo a respirare"

 “Erano già partite le procedure per assumere nelle Asl pugliesi circa 1200 unità, tra medici, infermieri e dirigenti amministrativi; ora il Piano che è stato sbloccato dal Ministero dell’Economia ci consente di assumere, tra il 2014 e il 2015 altre 2563 unità”.
Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo questa mattina, insieme all’Assessore alle Politiche per la Salute Donato Pentassuglia, alla conferenza stampa di presentazione del piano assunzionale 2014/2015 della Regione Puglia, in ragione delle deroghe ottenute.
“Usciamo fuori – ha proseguito Vendola – da una condizione di apnea. Ci liberiamo da questa strana e paradossale situazione, per cui, dinanzi ad una modernizzazione poderosa del sistema che abbiamo compiuto, non avevamo il personale per poterla valorizzare compiutamente”.
Il sistema sanitario pugliese, secondo Vendola, “ha conosciuto l’impegno, anche durissimo, del Piano di rientro. Abbiamo fatto bene i compiti a casa, ci è stato riconosciuto dalla Corte dei Conti e dal Ministero dell’Economia. Oggi, possiamo dire agli ammalati e ai cittadini pugliesi, che dotiamo i nostri ospedali non solo delle migliori tecnologie e delle migliori strutture, di sale operatorie messe a norma e di macchinari moderni, ma finalmente torniamo ad assumere personale. Mancavano figure specialistiche e primari. Oggi questa strozzatura finisce e si ricomincia a respirare”.
“Tante volte – ha spiegato il Presidente della Regione Puglia – il blocco del turn over l’abbiamo percepito come una barriera all’esercizio del diritto alla salute dei cittadini, oggi comincia un’altra storia. Una storia che continuerà ad essere fatta nel segno della razionalizzazione e centralizzazione delle spese, della sobrietà e moralità nei modelli di governance e della centralità della domanda di salute nell’organizzazione sanitaria”.
A margine della conferenza stampa, è stato sottoscritto il disciplinare per l’avvio della progettazione del nuovo ospedale di Taranto.
“Abbiamo firmato – ha detto Vendola – le prime carte utili al progetto definitivo del nuovo ospedale di Taranto. Un ospedale per cui sono impegnati 207 milioni di euro, che costituirà uno dei più importanti poli sanitari di tutto il Mezzogiorno. Dotare Taranto di una struttura moderna, che incarnasse l’idea di un investimento strategico sul ciclo della salute nella “città della malattia”, è stato l’obiettivo perseguito in tutti questi anni. Con la firma di oggi, mettiamo la prima pietra, è come lenire un po’ il dolore di quella città”.
(Arol)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 13:21  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Pentassuglia e Vendola presentano deroghe per assunzioni in sanità

L’assessore alle Politiche della Salute Donato Pentassuglia ha presentato – con il presidente Vendola – il risultato raggiunto a Roma per le deroghe assunzionali in sanità.

“Questa mattina – ha spiegato – ho incontrato i direttori generali e oggi presento il piano assunzionale per il 2014, con le deroghe autorizzate dopo il piano della salute. E spero che all’inizio della settimana potremo sottoscrivere il riparto dei fondi nazionali per la certezza dell’utilizzo dell’intera parte di ciò che ci spetta”.

“Saranno 2563 le assunzioni, e oggi ho chiesto ai direttori generali di procedere immediatamente con quanto previsto per il personale del comparto. Rimoduleremo anche le piante organiche d’accodo con il management in modo da avere entro settembre un documento che assicuri un’offerta di salute integrata territoriale: si avvierà un circuito virtuoso che libererà anche spazi per i tempi determinati, oggi bloccati al massimo del 50%. I nuovi assunti saranno distribuiti Asl per Asl per assicurare l’assolvimento dei Lea. Il Ministero dell’Economia ha riconosciuto in maniera ufficiale proprio ieri sera gli sforzi che la Regione ha tenuto nel corso del piano di rientro”.

Sulla questione delle liste di attesa e dell’incontro con i Dg, Pentassuglia ha confermato che oggi i Dg hanno consegnato i report che saranno valutati nei prossimi giorni. Ma ha portato un esempio, quello della Asl di Brindisi, dove il 47% dei richiamati a casa via telefono per anticipare le visite, ha rinunciato all’anticipo. “Segno – ha detto l’assessore – di problemi con le appropriatezze delle prescrizioni da parte dei medici di base che andranno affrontate”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 12:48  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Pentassuglia e Vendola: via libera a progettazione Nuovo Ospedale di Taranto

“Dopo avere seguito passo passo come Presidente della Commissione Consiliare Lavori pubblici la definizione dell’Accordo di Programma Quadro Benessere e Salute, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico a valere sulla Del. CIPE n. 92/2012 su Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013, sono particolarmente onorato di presiedere alla sottoscrizione del disciplinare tra Regione Puglia e ASL Taranto per avviare l’erogazione delle risorse e in particolare per dare il via alle procedure di gara per le attività di progettazione tecnica del Nuovo Ospedale di Taranto”.

Conformemente agli impegni assunti dalla Giunta Regionale all’indomani della sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro “Benessere e Salute” con il MISE l’11 marzo scorso, e dopo le deliberazioni approvate a fine giugno per attivare tutte le somme stanziate in favore dei grandi interventi sanitari previsti nell’APQ, si sottoscrive questa mattina presso la Sala Stampa della Presidenza della Giunta Regionale il disciplinare di attuazione della fase di progettazione per il nuovo Ospedale “San Cataldo” di Taranto, prescritta dalle procedure ministeriali per tutti i grandi interventi dichiarati “non cantierabili”, proprio per tener conto della complessa attività di progettazione tecnica richiesta.

Il primo disciplinare consente l’attivazione della prima tranche di 4.500.000,00 in favore della ASL TA per dare copertura finanziaria ai lavori di progettazione tecnica definitiva e clinico-gestionale, per la quale le strutture dell’Assessorato regionale al Welfare e Salute e l’Area Gestione Tecnica della ASL TA hanno già pronto lo schema di Bando con il relativo capitolato, per dare immediato avvio alla procedura di gara per affidare i lavori di progettazioni. Tempi così rapidi sono stati possibili anche perché nelle more dell’espletamento di tutte le procedure amministrative connesse all’avvio dell’APQ, la Direzione Generale della ASL TA e l’Area Gestione Tecnica hanno proceduto ad elaborare e ad approvare la progettazione tecnica preliminare, approvata all’inizio di giugno 2014, e che costituirà la base del lavoro di progettazione definitiva da realizzare.

“Prosegue, con questo disciplinare – ha dichiarato l’Assessore Pentassuglia - l’impegno chiaro della Regione Puglia a modernizzare la rete ospedaliera e ad accrescere i luoghi di eccellenza di produzione di prestazioni sanitarie, e non potevamo non cominciare da Taranto per la ferma volontà espressa in ogni atto di questa Regione di risarcire una terra martoriata sul piano ambientale dalle scelte operate in troppo decenni, una terra ancora impegnata nella ricerca di un equilibrio tra salute, lavoro, economia ma che ha scelto chiaramente di non barattare più la salute dei suoi figli con le prospettive di crescita delle grandi aziende insediate in un territorio ormai così fragile. Riparte da questo Ospedale il riscatto dell’area tarantina e speriamo il rilancio delle prospettive e prima ancora delle speranze dei cittadini tarantini”.

Nel corso della Conferenza stampa sono stati presentati dal Presidente Vendola e dall’Assessore Pentassuglia i principali numeri del Nuovo Ospedale “San Cataldo” di Taranto:

Dati Dimensionali relativi al nuovo ospedale DATI N° Posti Letto totali 715 N° Posti Letto chirurgici 290 N° Posti letto Day Hospital – Day Surgery 70 N° Piani fuori terra 4 N° Piani entro terra 1 Altezza totale (m) 22.50 Superficie dell'area (mq) 220.000 Superficie totale coperta (mq) 90.000 Superficie per posto letto (mq) 125,8 Superficie lorda F.T. (mq) 55.000 Superficie per aree a basso contenuto tecnologico (mq) 13.000 Superficie per aree a medio contenuto tecnologico (mq) 35.000 Superficie per aree ad alto contenuto tecnologico (mq) 42.000 Num. Sale operatorie 11 Costo totale dell’opera (incluse le principali dotazioni tecnologiche di base, l’acquisizione dell’area e la sistemazione delle aree esterne) 207.500.000,00 euro Costo per p.l. (inclusi i p.l. in DH) 290.000,00 euro Costo per mq di superficie coperta 2.305,00 euro

Per il nuovo ospedale si prevede, inoltre, la seguente dotazione di grandi macchine, che consentirà la sostituzione delle macchine già presenti (in parte già obsolete o che lo diventeranno alla data di realizzazione del nuovo ospedale), nonché il contestuale potenziamento dei livelli quantitativi e qualitativi di assistenza sanitaria.

n. 3 Acceleratori lineari; n. 1 TAC Simulatore; n.1 IORT; n. 1 Sala predisposta per Cyberknife; n. 2 Gamma camere; n. 1 PET/TAC; n. 3 RMN; n. 4 Tac; n. 1 Angiografo Biplano; n. 2 Angiografi.

All’acquisizione di nuove tecnologie si darà copertura finanziaria in parte a valere sul quadro economico dell’intervento di costruzione del Nuovo Ospedale e in parte con i maggiori finanziamenti a valere sul PO FESR 20014-2020.

Altrettanto importanti sono gli impegni assunti sui tempi di realizzazione di tutte le opere. Con questo primo disciplinare è finanziata la fase di progettazione definitiva e clinico gestionale che vedrà: l’aggiudicazione entro aprile 2015 la consegna di tutti gli elaborati di progettazione definitiva entro dicembre 2015.

Con il secondo disciplinare (da siglare entro dicembre 2015) sarà finanziata la fare di progettazione esecutiva e lavori di realizzazione, che dovranno essere realizzati con i seguenti tempi: l’aggiudicazione dell’appalto integrato entro il 2016 6 mesi per progettazione esecutiva entro il I semestre 2017 cantierizzazione dei lavori, la cui durata programmata è di 3 anni e 6 mesi (chiusura dei lavori programmata per il dic 2020) a seguire acquisizione (2021) di tutte le tecnologie e messa in funzione del Nuovo Ospedale.

Sulla base del cronoprogramma approvato entro 7 anni da oggi la Puglia dovrà aspettarsi un nuovo grande ospedale.

“Si tratta di tempi assai diversi dai 20 anni richiesti per l’attivazione del Nuovo Ospedale della Murgia – ha concluso l’Assessore Pentassuglia – e la Regione Puglia vigilerà in modo stringente con tutti i suoi organi e con le strutture tecniche perché i tempi siano rispettati e sia applicato il massimo rigore e la massima trasparenza in ogni fase di attuazione dell’opera”.

Allegato 1

Interventi sanitari finanziati con l’APQ Benessere e Salute A valere sull’APQ “Benessere e Salute” sono stati programmati i seguenti interventi di edilizia sanitaria per un importo complessivo di Euro 252.000.000,00 a valere sul FSC di cui alla Del. CIPE n. 92/2012:

Interventi di edilizia sanitaria Soggetto attuatore Risorse CIPE 92/2012 (milioni di euro) Costruzione Nuovo Ospedale della città di Taranto "San Cataldo" ASL TA € 150.000.000,00 (finanziamento integrato da € 57.500.000,00 a valere su Bilancio Regionale già impegnati nel 2012) Totale 207.500.000,00 Costruzione Nuovo Ospedale della Valle d’Itria (Monopoli-Fasano) Regione Puglia - ASL BA € 80.000.000,00 Adeguamento sismico e Rifunzionalizzazione del Plesso "Maternità" OO.RR. Foggia Azienda Ospedaliera OO.RR. di Foggia € 10.000.000,00 Realizzazione del Centro Grandi Ustionati - Ospedale Perrino di Brindisi ASL BR € 6.000.000,00 Potenziamento diagnostica per immagini per l'Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII (Bari) Azienda Ospedaliera Policlinico di Bari € 4.000.000,00 Potenziamento dell’assistenza specialistica territoriale ASL FG € 2.000.000,00 TOTALE DEL. CIPE N. 92/2012 € 252.000.000,00

N.B.: La riduzione dei finanziamenti operata sull’intero APQ sarà assorbita dai ribassi di gara. (COM.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 12:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Sasso oggi al “Riot Village” campeggio studentesco nazionale

L’assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione, prof.ssa Alba Sasso, sarà presente questa sera al “Riot Village” campeggio studentesco nazionale che quest’anno si tiene ad Otranto (LE) presso il “Camping Frassanito”.
“Riot Village” è il campeggio studentesco nazionale organizzato da oltre 18 anni dalla Rete della Conoscenza, Link- Coordinamento Universitario e Unione degli Studenti nel periodo tra luglio e agosto, con una presenza giornaliera di oltre 1300 tra studenti e studentesse provenienti da tutta Italia.


 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 01 Agosto 2014 @ 11:00  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Godelli oggi a presentazione festival "Castel dei Mondi" di Andria

 L'assessore al Mediterraneo e Attività Culturali, Silvia Godelli, ha partecipato questa mattina alla presentazione dell'edizione 2014 del festival "Castel dei Mondi" di Andria che si terrà dal 23 al 31 agosto. Il festival è alla diciottesima edizione. Tra gli altri, oggi in presidenza c'erano il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, e l'assessore alla Cultura del Comune di Andria, Antonio Nespoli.

"Castel dei Mondi - ha confermato l'assessore Godelli - è uno dei più importanti festival di teatro e si caratterizza per la novità, il coraggio e lo spessore delle sue proposte artistiche, oltre che per la sua capacità di coinvolgere amplissime fasce di pubblico e di giovani. Per questo la Regione dà il suo sostegno da tempo".

L'inaugurazione del Festival sarà preceduta dall'anteprima del 21 agosto con lo spettacolo 'Magazzino 18' del cantautore Simone Cristicchi e del 22 agosto con il 'Riccardo III' di Michele Sinisi. Dal 23 agosto si susseguiranno gli eventi del cartellone che prevede anche quattro prime nazionali, tra cui la prima rappresentazione in Italia dell'installazione luminosa dell'artista Miguel Chevalier, 'Tapis Magiques-L'Origine du Monde', che aprirà la kermesse divisa anche quest'anno in tre sezioni: Internazionale e Nuove Tecnologie a cura di Riccardo Carbutti, Nuova Drammaturgia a cura di Antonella Papeo e 'Off' a cura di Mario De Vivo. Info su 'www.festivalcasteldeimondi.it'.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 31 Luglio 2014 @ 17:40  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Domani confaz stampa Vendola Pentassuglia per piano assunzionale 2014/2015

 Sanità, Piano assunzionale 2014/2015.
Domani mattina, venerdì 1 agosto, alle ore 11.00. conferenza stampa del Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e dell’assessore alla Sanità Donato Pentassuglia per presentare il piano assunzionale 2014/2015 della Regione Puglia, in ragione delle deroghe ottenute.
L’incontro con i giornalisti si svolgerà presso la sala stampa della Presidenza (Lungomare Nazario Sauro 33/Bari).
A margine, sarà sottoscritto il disciplinare per l’avvio della progettazione del nuovo ospedale di Taranto.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 31 Luglio 2014 @ 16:31  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Nardoni: "Nuova stagione per i consorzi. Pronti i piani e gli accorpamenti"

“I Piani industriali dei Consorzi di bonifica commissariati sono in dirittura d’arrivo e presto saranno disponibili le nuove perimetrazioni che definiranno l’accorpamento di questi enti e i nuovi piani comprensoriali di bonifica. Sui Consorzi di Bonifica c’è un lavoro realizzato con impegno e sacrificio in questi anni di Giunta Vendola e che presto metterà in condizione la Puglia di avere Consorzi in grado di autosostenersi. Nell’ultimo Consiglio regionale l’approvazione di tutti gli emendamenti che riguardavano i Consorzi è il segnale di questa nuova stagione, ma anche l’evidente cambio di passo verso l’originale ruolo di questi enti che dovranno tornare a far pagare il giusto ma per servizi più efficienti e tempestivi.”


L’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, artefice della piano di riforma che dovrà riguardare prevalentemente i Consorzi Arneo, Stornara e Tara, Ugento Li Foggi e Terre d’Apulia, commenta così alcuni atti fondamentali approvati nel Consiglio regionale di martedì scorso.(...)
 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 31 Luglio 2014 @ 14:42  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)