Direttore responsabile: Dott.ssa Maria Antonia Iannarelli
Bandiera Europa





Press Regione

Di Gioia su approvazione Linee guida SIAN: "Sistema più snello ed efficiente"

“L'approvazione delle Linee guida del SIAN renderà il sistema più snello ed efficiente, a vantaggio dei produttori beneficiari di sostegni provenienti dai fondi comunitari”. E’ il commento dell’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, dopo l’approvazione, in Conferenza Stato Regioni, delle Linee guida del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN). Si tratta del servizio telematico di gestione di servizi legati al mondo agricolo, agroalimentare e forestale, messo a disposizione dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dall'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea) al fine di assicurare l’esercizio degli adempimenti previsti dalla Politica Agricola Comunitaria, con particolare riguardo ai regimi di intervento nei diversi settori produttivi.

“Riteniamo aver raggiunto oggi un risultato importante – ha sottolineato di Gioia – ora, con le linee guida approvate, può partire il bando per la nuova gestione del sistema informativo che, insieme alla riorganizzazione di Agea, potrebbe fare la differenza per il futuro del sistema delle erogazioni ai produttori di aiuti, contributi e premi comunitari”.

“Le Regioni e le Province autonome - ha concluso Di Gioia - hanno registrato con favore la disponibilità confermata dal Ministro Martina ad un coinvolgimento diretto delle Regioni nel processo di riforma dell’Agenzia nella direzione di un miglioramento della qualità dei servizi alle aziende agricole, che, voglio sottolineare, stanno attraversando un periodo difficoltà che è trasversale un po’ a tutti i comparti”. (com)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 05 Maggio 2016 @ 16:58  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Latte: Emiliano firma Manifesto Coldiretti per etichettatura

Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato questa mattina, durante una manifestazione organizzata davanti alla Presidenza regionale, il “Manifesto per l'Etichettatura”, proposto dalla Coldiretti e dal suo presidente Gianni Cantele, che promuove l'obbligo d'indicare l'origine delle materie prime nel settore lattiero – caseario. Gli allevatori aderenti alla Coldiretti Puglia hanno manifestato per richiamare l'attenzione sul prezzo del latte alla stalla.

Secondo i dati diffusi dall'associazione agricola il prezzo è “crollato del 20% negli ultimi 3 mesi fino a 0,35 euro al litro, mentre il costo del latte fresco, nel passaggio dalla stalla allo scaffale, si è moltiplicato attestandosi attorno ad 1,50 euro”. Gli allevatori lamentano "l'importazione sconsiderata dall'estero di prodotti semi-lavorati quali cagliate, caseine, caseinati e altro, utilizzati per fare prodotti lattiero-caseari fintamente made in Puglia". “Le vostre lotte – ha dichiarato stamattina Emiliano - sono quelle non solo della Coldiretti ma di tutta l’agricoltura pugliese. Voi sensibilizzate l’opinione pubblica sulle tante “frodi legali”, quelle tecniche con cui si gioca con le norme per danneggiare la gente per bene che produce in modo chiaro, con una filiera evidente, sottoponendosi ai controlli. E poi si utilizzano il nome Italia, il nome Puglia, per connotare prodotti che senza quei nomi non comprerebbe nessuno: perché nessuno comprerebbe, per fare un esempio,

mozzarelle thailandesi, con tutto il rispetto per la Thailandia che evidentemente fa altri prodotti altrettanto buoni, ma le mozzarelle thailandesi non le comprerebbe nessuno. La Puglia ha il dovere di combattere per tutelare il proprio territorio. Noi ci siamo sempre: quando ad esempio arriva il grano estero al porto di Bari e le cose non funzionano, ci siamo noi. E qualcuno borbotta pure, perché ho letto anche qualche nota stampa che dice “cosa ci fa il presidente della Regione al porto a bloccare le navi” perché è chiaro che qualcosa succede quando si fanno le verifiche. Mi auguro che qualcosa succeda anche per la produzione del latte, che è un alimento simbolo, che fa parte di quel minimo vitale che ciascuna famiglia deve avere. Ed è un elemento preziosissimo ma anche pericolosissimo. Perché siccome è molto delicato, qualunque tipo di elemento può inserirsi in questa filiera e rovinare la qualità del latte.

E’ chiaro che sapere da dove viene, da quali aziende viene prodotto e da chi viene garantito è essenziale. Perché apparentemente il latte è tutto uguale e la tracciabilità è l’unico modo di salvare i nostri allevatori e di metterli in condizioni di conquistare – nella misura che ci compete – quello ci spetta”. “Ognuno – ha detto agli allevatori riuniti oggi - quindi produca a casa sua in modo proporzionato, stia nei costi. Perché per andare a conquistare i mercati esteri, secondo voi, cosa fanno i produttori di altre nazioni? Abbassano la qualità di tutta la filiera, perché in quel modo arrivano a prezzi stracciati in Italia dove i controlli sono più difficili per il loro latte e fanno chiudere il 50% delle nostre stalle, con un danno incalcolabile per la nostra economia”. “

Nella etichetta che vogliamo per il latte – ha concluso - si scriverà cosa è e da chi viene prodotta: come facciamo in tutti gli atti di governo. L’etichetta è un atto politico che consente a tutti noi di capire cosa succede per evitare che i furbi abbiano la meglio".

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 05 Maggio 2016 @ 13:00  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giannini, mobilità ciclistica: Olanda premia Regione Puglia

 

 

“Non capita tutti i giorni di essere selezionati e premiati dagli olandesi, leader nel mondo per le politiche di mobilità ciclistica, per le iniziative che fin qui abbiamo messo in atto.” Così l’assessore alla mobilità, Giovanni Giannini, commentando il premio ricevuto dalla Puglia in Olanda, a Nijmegen, per l’impegno ed i risultati raggiunti per la mobilità con la bicicletta, nell’ambito del programma “Europe: let’s go cycling”.
“ Certamente- ha detto ancora l’assessore- dobbiamo fare di più e questo riconoscimento è un pungolo a fare meglio ed a sensibilizzare gli enti locali e le diverse istituzioni trasportistiche della Puglia a dare piena attuazione alle specifiche norme contente nella legge regionale sulla mobilità ciclistica”.

L’iniziativa-realizzata all’interno delle attività del Semestre Europeo presieduto dai Paesi Bassi per esportare all’estero il modello di pianificazione della mobilità sostenibile- ha previsto due incontri con la Regione Puglia, tra le più vitali e attente alle politiche di mobilità ciclistica.

Nel corso degli incontri, tenutisi nel Dutch Cycle Centre di Nijmegen, si è discusso di standard e indicatori di progettazione e servizi per la mobilità in bicicletta. E’ stata inoltre presentata ufficialmente l’edizione della conferenza internazionale Velo-City 2017 che si terrà dal 13 al 16 giugno del prossimo anno nella Regione di Arnhem-Nimegen dove sono attesi oltre 1.500 partecipanti provenienti da 80 paesi. Alla Regione Puglia, che coordina il Gruppo nazionale sulla mobilità ciclistica è stato tra l’altro chiesto di fare da tramite con le altre Regioni e province autonome italiane affinchè una qualificata delegazione amministrazioni italiane sia presente alla conferenza Velo-Ciy, ritenuto l’evento più prestigioso al mondo nel settore della ciclabilità.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 05 Maggio 2016 @ 12:23  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Distretto turistico del Gargano. Dichiarazione assessore Capone

Di seguito, la dichiarazione dell'assessore all'industria turistica e culturale, Loredana Capone, sul Distretto turistico del Gargano: 

“La proposta di distretto turistico del Gargano e' insieme un investimento ed una sfida
sia per le imprese, perché facciano rete tra loro, sia per i comuni, perché procedano alla semplificazione burocratica. Se queste due condizioni non si realizzeranno non ci saranno incentivi ne ' agevolazioni fiscali. Questo prevede lo strumento del distretto turistico che abbiamo siglato ieri col prefetto a Foggia
“Ma siamo sinceri : il patto di ieri è qualcosa di più che un'intesa formale. È' un impegno a collaborare per esaltare le qualità del Gargano con le sue diversità e le sue unicità nel panorama turistico pugliese e dei prodotti turistici che dobbiamo valorizzare e promuovere:
“ognuno nel suo ruolo e con le sue responsabilità nell'ottica di una reciproca collaborazione fattiva e concreta. Puglia 365, il piano strategico del turismo della regione che stiamo scrivendo insieme agli enti pubblici e agli Operatori privati, accompagnerà questo percorso esaltandone le positività e accompagnando imprese e istituzioni nelle soluzioni dei fatti critici. Il trend della puglia è positivo e la congiuntura internazionale ci può aiutare ma il fattore fortuna non può essere lasciato solo;dobbiamo organizzarci per fare la migliore accoglienza possibile e continuare a promuovere un territorio e un'umanità bellissima come la nostra”

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 05 Maggio 2016 @ 10:15  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone replica a Boccia su negoziato fondi per il Mezzogiorno

In merito alle dichiarazioni dell’On. Francesco Boccia l’Assessore Loredana Capone, dichiara.:

“Innanzitutto non posso fare a meno di ricordare i durissimi interventi dell’On. Boccia contro il saccheggio dei fondi per il Mezzogiorno da parte del Governo in occasioni passate, e dunque non capisco come mai, questa volta, le medesime prassi non suscitino in lui la stessa indignazione. Con riferimento alla trattativa attualmente in corso, tra la Regione Puglia e il Governo, per ottenere le migliori condizioni possibili a favore della nostra Regione, stupisce un intervento di un deputato pugliese che, peraltro, non conosce lo stato delle suddette interlocuzioni e dunque rischia, per mero desiderio di creare solo confusione mediatica, di far apparire la Puglia divisa agli occhi del Governo, e quindi di indebolirne la posizione.

Ove l’On. Boccia abbia desiderio di informarsi sull’effettivo stato del negoziato non ha che da chiedere di essere ricevuto e sarà reso edotto dei fatti di suo interesse.

Egli, infatti, certamente ignora che nella fase di avvio delle attività finalizzate al Masterplan per il Sud, nel più ampio spirito di attiva collaborazione che contraddistingue da sempre il rapporto tra la Regione Puglia e il Governo, siamo stati tra i primi a fornire un elenco dettagliato e puntuale di opere da finanziare, che non sono affatto irrilevanti e che non parcellizzano l’utilizzo dei fondi. Affermare il contrario significa non avere chiaro quanto avvenuto in Puglia negli ultimi anni e dunque neppure il quadro delle infrastrutture strategiche e delle azioni più rilevanti in materia sanitaria e di welfare, delle quali peraltro non si è mai occupato in passato, contenute nella prima bozza di Piano inviato a Novembre dello scorso anno.

 Potrebbe essere utile il contributo dell’On. Boccia per ottenere dal Governo una risposta ai quesiti posti con la nostra lettera inviata al Presidente del Consiglio ovvero in che modo una parte delle risorse destinate dall’FSC alle Regioni del Mezzogiorno siano state utilizzate in pre deduzione, e, conseguentemente sottratte alla disponibilità delle Regioni del Sud”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 05 Maggio 2016 @ 10:00  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano domani gio 5.5 a Matera per Biennale delle Memorie
Domani giovedì 5 maggio alle ore 16.00 il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, parteciperà a Matera, presso il Teatro “Casa Cava” alla presentazione della prima Biennale delle Memorie, alla presenza del presidente della Regione Basilicata, dei Presidenti di Italiadecide e dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, dei sindaci di Matera e Martina Franca (Ta) e dei Rettori delle Università di Bari e della Basilicata.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 04 Maggio 2016 @ 18:19  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Contratto istituzionale di sviluppo a Taranto. Sempre più attivo impegno Regione

 
Capone: “ Sempre più attivo l’impegno della Regione Puglia per Taranto. Nessun ritardo nell’avanzamento dei progetti”

Sempre più attivo l’impegno della Regione Puglia per Taranto. Nessun ritardo di attuazione nell’avanzamento dei progetti del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) da parte di tutte le amministrazioni coinvolte: è quanto emerso ieri nella riunione svoltasi presso la Prefettura di Taranto alla presenza del Sottosegretario Claudio DeVincenti, del coordinatore della struttura tecnica di missione Gianpiero Marchesi e delle altre amministrazioni interessate.
A sottolinearlo è l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone, che spiega: “Nel corso della riunione è stato nuovamente confermata la questione già ampiamente nota relativa a tre progetti del Comune di Taranto (recupero e valorizzazione del Palazzo Troilo, Palazzo Carducci e Cinema Teatro Fusco) inseriti nel Cis in relazione ai quali occorre trovare nuova copertura finanziaria.


“Si tratta infatti – chiarisce l’assessore – di tre progetti che, come in più occasioni emerso anche sulla stampa, la Regione Puglia ha provveduto a finanziare al Comune di Taranto nell’ambito della programmazione comunitaria 2007-2013 a partire dall’ottobre 2012 con l’obiettivo di consentire il completamento delle attività già avviate nell’ambito del Programma Urban di competenza del Comune. A chiusura della programmazione comunitaria, avvenuta a dicembre scorso, questi interventi non risultano conclusi, né tantomeno avviati, con la conseguente necessità di trovare ulteriori risorse finanziarie che potrebbero essere assicurate dalle risorse del Fsc 2014-2020”.
“L’intervento a favore dei tre progetti indicati si colloca in un quadro che ha visto crescere in modo significativo l’attenzione della Regione verso questa area, in concomitanza con le maggiori ripercussioni connesse alla vicenda del siderurgico Ilva, ma anche con uno sguardo lungo legato ai temi della valorizzazione urbanistica, turistica e culturale, come testimoniato dalla mole di investimenti che interessano diffusamente il territorio”.


“Le iniziative e le risorse promosse dalla Regione – sottolinea Loredana Capone – ammontano a circa 1 miliardo e 300 milioni di euro e sono orientate in particolare in due direzioni: da un lato, puntano alla prevenzione, al controllo, al contenimento e al ristoro del danno ambientale e dei conseguenti effetti sanitari, dall’altro attivano interventi socio-culturali ed infrastrutturali e promuovono interventi sull’apparato produttivo per aprire nuove vie allo sviluppo locale nell'ottica della diversificazione economica”.
“Riaffermazione della legalità, nuove norme anti-inquinamento, garanzia del monitoraggio ambientale, organizzazione della risposta sanitaria (non solo il nuovo ospedale, ma anche il rafforzamento della rete dei servizi sociali e sociosanitari), attività di controllo e di indirizzo dell'ambientalizzazione degli apparati produttivi e delle bonifiche dei siti contaminati, recupero e valorizzazione del patrimonio urbanistico e turistico-culturale nella sua indissolubile relazione con le risorse ambientali, investimenti infrastrutturali, per la logistica e per il rilancio commerciale del porto sono le parole chiave per dare luogo a una nuova stagione di investimenti pubblici per Taranto e per promuovere un nuovo e più ampio modello di sviluppo. Esse da tempo costituiscono i cardini di una visione largamente condivisa a livello locale ai quali lo strumento del Cis, fortemente voluto e promosso dalla Regione, costituisce una risposta efficace in termini di accelerazione delle attività già programmate”.
“È questo – ribadisce l’assessore – l’impegno che la Regione ha profuso verso Taranto e che continua con ancora maggiore forza a profondere all’interno del Contratto istituzionale di sviluppo”.

 

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 04 Maggio 2016 @ 16:07  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Visita Mattarella a Bari.Discorso integrale Presidente Emiliano presso Ateneo

  

Di seguito, il testo integrale dell’intervento svolto  dal Presidente della Regione, Michele Emiliano, per le  iniziative previste in occasione dell’inaugurazione dell’ anno accademico dell’Università di Bari, intitolata ad Aldo Moro, del quale  si celebra quest’anno il centenario della nascita, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

 

 

“Signor Presidente della Repubblica,

i pugliesi Le danno il benvenuto con la semplicità e la mitezza di chi ama e rispetta profondamente le istituzioni repubblicane servendole con passione e fedeltà.

 

“Questa, Signor Presidente, è l’Università dove uno dei Padri costituenti, martire della Repubblica, si è formato attraverso lo studio del diritto penale e della filosofia del diritto, in tempi nei quali la libertà era perduta.

 

“Perduta nella perversa convinzione che la Patria dovesse essere salvata dalla crisi sociale ed economica, non attraverso il rafforzamento delle istituzioni democratiche e l’allargamento dei diritti, quanto piuttosto attraverso una restrizione delle libertà individuali e politiche che producesse semplificazione della complessità.

 

“In altri paesi invece, in quegli stessi anni, di fronte alle stesse sfide ed alle stesse minacce, attraverso un nuovo patto di solidarietà, si rafforzavano i legami tra le diverse classi sociali aprendo ad una nuova stagione dei diritti al lavoro ed alla crescita sociale, fondando la radicata convinzione che ogni sogno umano potesse essere concretamente realizzato, compreso il diritto alla felicità.

 

“Si ponevano così le premesse, pur con inevitabili contraddizioni e inaccettabili punti di caduta, perché questi Paesi avviassero il più impressionante progresso civile, economico e sociale della storia dell’Umanità dando vita ad un binomio inscindibile tra maggior democrazia e maggior sviluppo economico, da allora mai più contraddetto nei luoghi di reale decisione delle dinamiche mondiali.

 

“Tale progresso è stato connotato dalla volontà di risolvere problemi politici e di competitività economica, favorendo la partecipazione attiva dei cittadini e dei corpi intermedi alle grandi decisioni strategiche.

“Nessuno ha mai più neppure pensato di decidere al centro ciò che poteva e doveva essere deciso in prossimità delle persone che quella decisione dovevano subire o apprezzare e quindi in definitiva attuare.

 

“La capacità degli Stati di coniugare il locale ed il globale, per dirla con un termine moderno, divenne la cifra costante degli strumenti costituzionali, anche di paesi non grandissimi, che intendevano così superare storiche divisioni religiose o nazionalistiche che altrimenti avrebbero dato vita a spinte centrifughe foriere di conflitti sanguinosi.(...)

 

 

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 04 Maggio 2016 @ 12:16  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Visita Mattarella a Bari. Con Presidente Emiliano in Piazza Moro

 Il Presidente della Regione, Michele Emiliano ed il Capo dello Stato, Sergio Mattarella,hanno deposto una corona di fiori, davanti al monumento che ricorda Aldo Moro nell'omonima piazza barese. E' così cominciata la mattinata barese del Presidente della Repubblica, che ha voluto così rendere omaggio alla figura dello Statista, dell'amico di partito e docente dell'Ateneo barese, ucciso dalle Brigate Rosse il 9 maggio di 38 anni fa e nel ricordo del quale  l'Università di Bari ha  uffiialmente aperto il nuovo anno accademico

Foto  Foto 2

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 04 Maggio 2016 @ 11:46  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Giunta 3.5: i principali argomenti
Su proposta dell’ assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, di concerto con l’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese, la Giunta ha approvato oggi la programmazione della spesa per l’anno 2016 delle agevolazioni tariffarie del trasporto pubblico locale per pendolari e disabili. Sono stati stanziati 6 milioni per la gratuità dei mezzi di trasporto per i disabili, mentre è stato confermato il taglio del 10% delle tariffe degli abbonamenti per i pendolari. E’ stata avviata l’istruttoria per una proposta di delibera – solo per gli abbonamenti – che preveda una nuova individuazione dei beneficiari secondo il reddito Isee. La Giunta ha deciso oggi anche la ripartizione delle modalità del fondo regionale dei trasporti, dopo l’emanazione del corrispondente Decreto ministeriale. Per il TPL la Regione ha stanziato anche 18,6 milioni di euro del Bilancio autonomo, finalizzato al ripiano dei bilanci degli Enti locali – Comuni, Città Metropolitana e Province. Infine, in esecuzione della relativa sentenza del Consiglio di Stato, la Regione verserà alle Ferrovie del Sud Est l’ultima rata dovuta da 26 milioni di euro. ^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta ha indicato gli adempimenti in occasione della prossima seduta dell'assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio del Consorzio del Teatro Pubblico Pugliese.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 03 Maggio 2016 @ 18:57  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)