Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Giunta 27.5: i provvedimenti principali

Definitivamente approvato dalla Giunta regionale le modifiche ed integrazioni al Regolamento regionale n.26/13 “ Disciplina delle acque meteoriche di dilavamento e di prima pioggia”
. ^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato una convenzione tra la Regione Puglia ed il Consorzio di gestione di Torre Guaceto per l’elaborazione di uno studio finalizzato a definire le modalità di utilizzo dei reflui affinati nel comparto agricolo della riserva naturale statale di Torre Guaceto.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Adottato dalla Giunta regionale l’Aggiornamento del Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR) e avvio consultazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La Giunta regionale ha approvato i criteri e la successiva ripartizione ai Comuni dei contributi rivenienti dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture del 29 gennaio 2025, teso a dare idonea soluzione abitativa ai “ soggetti di cui all’art. 1, comma 1, della legge 8 febbraio 2007,n.9 sottoposti a procedure esecutive di rilascio per finita locazione”. Si tratta complessivamente di un importo pari a € 6.523.288,68. Il decreto, al comma 2 dell’articolo unico, stabilisce che una quota non superiore al 25% delle risorse ripartite sia destinata a dare idonea soluzione abitativa ai soggetti di cui all’articolo 1, comma 1, della legge 8 febbraio 2007, n. 9 sottoposti a procedure esecutive di rilascio per finita locazione, promuovendo, prioritariamente, la sottoscrizione di nuovi contratti. Per la Regione Puglia la somma corrispondente a tale quota massima ammonta a € 1.630.822,17. Il comma 3 prevede poi che per questa finalità, entro trenta giorni dalla pubblicazione del succitato decreto, i Comuni capoluoghi di provincia, i Comuni ad essi confinanti con popolazione maggiore di 10.000 abitanti e i Comuni ad alta tensione abitativa(di cui alla delibera Cipe n. 87 del 13 novembre 2003, pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 40 del 18 febbraio 2004) comunichino alla Regione il numero dei provvedimenti esecutivi di rilascio emessi nei confronti delle categorie sociali di cui al citato articolo 1, comma 1, della legge n. 9/2007, rilevati attraverso le forme ritenute più opportune (per esempio pubblicazione di bandi o avvisi pubblici) al fine del riparto e dell’erogazione delle risorse. Per la Puglia il totale complessivo degli sfratti è di 336. In ottemperanza alle indicazioni del succitato decreto ministeriale e considerando che il contributo a favore dei soggetti che sottoscrivono un nuovo contratto oppure che possono sottoscriverlo attraverso l’ausilio economico rappresentato dal contributo stesso, è fissato in un importo pari a tre mensilità del canone di affitto del nuovo contratto e tre mensilità a titolo di deposito cauzionale, fino alla concorrenza di un importo massimo di € 4.000,00 per ciascun soggetto beneficiario, il provvedimento ripartisce tra i Comuni la somma di € 1.344.000,00, che consente di soddisfare l’intero fabbisogno rilevato, rientrando comunque nei limiti del 25% previsto dal decreto . I fondi assegnati con questo provvedimento dovranno essere utilizzati per il sostegno a soggetti residenti nei Comuni sopra indicati, destinatari di provvedimenti esecutivi di sfratto per finita locazione (contratti di libero mercato) emessi entro il 31/12/2014 (pur considerando la proroga degli sfratti introdotta dalla Legge 27 febbraio 2015, n. 11, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre n. 192, Proroga di termini previsti da disposizioni legislative, che: 1. abbiano un reddito imponibile annuo complessivo familiare inferiore a € 27.000,00; 2. siano o abbiano nel proprio nucleo familiare persone ultrasessantacinquenni, malati terminali o portatori di handicap con invalidità superiore al 66 per cento; 3. non siano in possesso di altra abitazione adeguata al nucleo familiare nella regione di residenza. Ai soggetti elencati si aggiungono inoltre quelli che, oltre al criterio reddituale di cui sopra, abbiano nel proprio nucleo familiare figli fiscalmente a carico. Circa le forme del sostegno economico agli aventi diritto la delibera precisa che: 1. l’erogazione del contributo avrà luogo solo a favore dei soggetti che abbiano sottoscritto un nuovo contratto oppure che possano sottoscriverlo attraverso l’ausilio economico rappresentato dal contributo stesso; 2. l’entità del contributo sarà pari a tre mensilità del canone di affitto del nuovo contratto e tre mensilità a titolo di deposito cauzionale, fino ad un massimo di € 4.000,00. I Comuni, ai fini dell’ammissibilità a contributo dei concorrenti, devono provvedere ad effettuare tutti i controlli previsti dalla normativa vigente verificando l’attendibilità delle dichiarazioni del richiedente e devono inviare alla Regione una dettagliata relazione sulle risorse assegnate, sugli accertamenti effettuati e sui relativi risultati e provvedimenti assunti. Sono a carico del Comune, inoltre, tutte le verifiche in ordine alla coerenza dei contributi da erogare rispetto ai requisiti richiesti dal presente provvedimento di localizzazione. Il Dirigente del Servizio Politiche Abitative provvederà quindi all’impegno, alla liquidazione e al pagamento dei contributi in favore dei Comuni localizzati. Immediatamente dopo, i Comuni dovranno erogare i contributi ai beneficiari e trasmettere rendicontazione analitica a questo Servizio entro il 30/06/2015. Le eventuali economie rendicontate, in ossequio al principio di economicità dei procedimenti amministrativi, saranno trattenute dai Comuni interessati e saranno considerate dalla Regione in sede di riparto del fondo di sostegno agli affitti relativi all’anno 2014. Le economie non rendicontate dovranno essere comunque restituite alla Regione entro il 15 luglio 2015. Il Servizio Politiche Abitative provvederà a trasmettere copia del presente provvedimento al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Direzione Generale per l’Edilizia Residenziale e le Politiche Abitative. Alla luce di ciò, la Giunta regionale ha individuato i Comuni beneficiari del contributo per il sostegno ai soggetti sottoposti a procedure esecutive di rilascio per finita locazione, secondo il prospetto che segue per un importo di € 1.344.000,00:

COMUNI Contributo (in euro) Provincia BA Bari 284.000,00

Capurso 88.000,00 Corato 140.000,00 Giovinazzo 16.000,00 Modugno 8.000,00 Molfetta 4.000,00 Noicattaro 24.000,00 Provincia BAT Barletta 4.000,00 Provincia BR Brindisi 60.000,00 Cellino San Marco 4.000,00 Provincia FG Foggia 280.000,00 Cerignola 320.000,00 Manfredonia 8.000,00 Provincia LE Arnesano 8.000,00 Lequile 20.000,00 Squinzano 4.000,00 Provincia TA Faggiano 8.000,00 Martina Franca 40.000,00 Massafra 20.000,00 Pulsano 4.000,00

Le eventuali economie rendicontate saranno trattenute dai Comuni interessati e saranno considerate dalla Regione in sede di riparto del fondo di sostegno agli affitti relativi all’anno 2014; le economie non rendicontate dovranno essere restituite alla Regione entro il 15 luglio 2015.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato il Protocollo d’Intesa tra Regione Puglia e Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) in materia di OCM ( Organizzazione Comune dei Mercati) per il vino. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Approvate dalla Giunta regionale le “ Linee guida per il Parco della Ricerca e Sperimentazione finalizzata alla prevenzione ed al contenimento del complesso disseccamento rapido dell’Ulivo (Codiro) Linee Guida Parco Xylella
Linee guida
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato il documento di programmazione “ Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018”, in attuazione di quanto stabilito dalla Intesa Stato-Regioni del 13.11.2014, e validato dalla Cabina di Regia regionale.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 27 Maggio 2015 @ 17:47  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Elezioni regionali: come funzionerà la sala stampa in Prefettura a Bari

Si è tenuta oggi presso la Prefettura di Bari la conferenza stampa di presentazione delle attività di informazione e della sala stampa in occasione delle elezioni regionali. Per la Regione Puglia è intervenuta la direttrice dell’Area Organizzazione e Riforma dell’Amministrazione, avv. Domenica Gattulli e per la Prefettura il prefetto vicario Biagio De Girolamo, con i rispettivi staff, oltre ai dirigenti della società Innovapuglia.

Sono circa cinquanta le testate già accreditate per le elezioni: “Le stiamo accreditando tutte – ha confermato l’avv. Gattulli – ma i cittadini, così come la stampa, avranno tutti i dati a disposizione nel corso della notte in tempo reale, con aggiornamenti costanti. Ricordo che oltre all’elezione diretta del Presidente della Giunta, per il Consiglio regionale saranno assegnati direttamente 23 seggi consiliari su base provinciale.

Gli altri 27 saranno assegnati su base regionale con collegio unico e con diversi premi di maggioranza a seconda della percentuale raggiunta. Occorre ricordare le soglie di sbarramento dell’8% per le coalizioni e del 4% per le liste coalizzate”.

Si vota – è stato ricordato oggi - domenica 31 maggio dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Gli elettori pugliesi sono 3.568.373 (1.727.694 donne, 1.840.679 uomini), che voteranno in 4.016 sezioni (1.213 Bari, 404 Bat, 382 Brindisi, 654 Foggia, 819 Lecce, 544 Taranto) nei 258 comuni. I candidati presidenti sono sette, per 19 liste di candidati. Da eleggere 50 consiglieri, più il presidente eletto che entra di diritto nell’assemblea. L’organizzazione delle elezioni è frutto di una convenzione tra Regione e Prefetture pugliesi: il centro raccolta dati principale sarà a Bari, presso la Prefettura, ma in ogni Prefettura sarà attivo un centro raccolta dati provinciale.

Sono 86 le unità di personale regionale che saranno impiegate nell’attività di data entry presso le prefetture: 32 a Bari, 14 a Barletta, 13 a Brindisi, 25 a Lecce, 14 a Taranto e 20 a Foggia. Alcuni addetti riceveranno i dati dai Comuni, gli operatori di data entry immetteranno i dati nel sistema. I coordinatori di sala coordineranno le operazioni, i cui risultati saranno validati e resi pubblici in tempo reale. Funzionari e supervisori di prefettura interverranno in caso di incongruenze e anomalie. La rilevazione dell’affluenza sarà registrata alle 12, alle 19 e alle 23, orario di chiusura dei seggi. Lo spoglio inizierà subito dopo.

Presso la Prefettura di Bari è allestita una sala stampa, ma sarà possibile seguire lo scrutinio via Internet sul sito www.regione.puglia.it/elezioni

Gli accrediti per la stampa potranno essere ritirati sabato 30.5 dalle 8.00 alle 12.30, presso l’ufficio stampa della Prefettura di Bari. Nella stessa mattinata o a partire dalla mattina di domenica 31 le televisioni potranno allestire le proprie attrezzature per le riprese e le dirette nella sala degli Stemmi al primo piano.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 27 Maggio 2015 @ 15:25  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta 26.5: i provvedimenti principali
Parchi: Approvate, previa intesa, la designazione di 21 zone ZSC (zone speciali di conservazione). ^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha rilasciato il parere paesaggistico e l’Attestazione di compatibilità paesaggistica in deroga per il Progetto “ Tangenziale est di San Severo-Tratto di collegamento tra il Km 639+075 della SS 16 Adriatica ed il casello autostradale”. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato la variante adottata dal Comune di Tricase con Delib. del Comm. ad acta n.1 del 15.11 2013, con prescrizioni e modifiche. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato in via definitiva la variante adottata con delib. Del C.C. n.27 del 20.09.2012 dal Comune di Maglie con la prescrizioni e modifiche, in toto condivise dallo stesso Comune di Maglie. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato il terzo provvedimento per il Grande progetto di adeguamento ferroviario dell’Area metropolitana Nord Barese. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato lo schema di Protocollo di intesa tra la Regione Puglia,l’Autorità Idrica Pugliese, l’Acquedotto Pugliese ed il Comune di Nardò, finalizzato a portare a soluzione le criticità presenti nell’agglomerato di Porto Cesareo, già oggetto della sentenza della Corte di Giustizia europea in data 19 luglio 2012. ^^^^^^^^^^^^^^^ Destinati a Puglia Promozione i beni mobili non di pregio delle ex APT, quelli di pregio (es. opere d’arte) saranno allocati diversamente per razionalizzazione e migliore custodia, affinchè il servizio provveditorato e economato possa inventariarli presso la collocazione finale. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato la delibera che dà attuazione alla direttiva comunitaria relativa alla valutazione ed alla gestione del rischi alluvione. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha aderito all’Accordo per il credito 2015, con validità fino al 31 dicembre 2017, sottoscritto in data 31 marzo 2015 dall’ABI e dalle Associazioni delle imprese. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato le Linee guida regionali ed il Piano annuale Open Data 2015. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Ratificato, dalla Giunta regionale, il Protocollo d’Intesa per la programmazione di interventi di edilizia residenziale pubblica e l’adozione di misure urgenti per fronteggiare l’emergenza abitativa nella città di Barletta. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato schema accordo collaborazione Regione – Commissario straordinario per bonifica Taranto per Riqualificazione molo polisettoriale e ammodernamento banchina porto Taranto. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvati indirizzi operativi per assicurare assistenza specialistica e trasporto per integrazione scolastica a alunni con disabilità nelle scuole medie superiori e le prestazioni per diritto allo studio per audiolesi e videolesi. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato le tariffe di riferimento regionale per le prestazioni sociali e sociosanitarie erogate in regime di prestazione socio assistenziale-SAD- e sociosanitarie assistenziali, ADI dalle figure professionali preposte, e ad accesso individuale anche sostenuto da “buono servizio”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 26 Maggio 2015 @ 18:29  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Elezioni regionali 2015: 27.3 incontro su organizzazione sala stampa Prefettura
Mercoledì 27 maggio, alle ore 12.00, si terrà in Prefettura a Bari (piazza Libertà, I° piano, sala degli Stemmi), la conferenza stampa sull’organizzazione della sala stampa e dell’informazione per le elezioni regionali del 31 maggio. I tecnici delle emittenti televisive potranno partecipare per la definizione dei dettagli sul posizionamento e installazione delle attrezzature per riprese e dirette Tv.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 25 Maggio 2015 @ 15:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
La formazione e l’istruzione si fanno in tre
Tre bandi: progetti di rafforzamento delle competenze linguistiche, costituzione di nuovi istituti tecnici superiori e percorsi di alternanza scuola-lavoro Tre bandi, un solo filo conduttore: sostenere e rafforzare il capitale umano delle ragazze e dei ragazzi pugliesi al fine di migliorarne l’occupabilità. È questo il senso dei tre avvisi, pubblicati dall’assessorato alla formazione e al diritto allo studio e dalle strutture afferenti, con un impegno di spesa complessivo di circa 12 milioni di euro. Il finanziamento complessivamente disponibile per la costituzione di nuovi ITS è di 900mila euro, ma il costo massimo di ciascun progetto non potrà superare complessivamente la somma di 300mila euro. La Regione Puglia ha già attivato, in via sperimentale, il Polo Tecnico-Professionale Sperimentale sul Turismo ed ha istituito tre Istituti Tecnici Superiori (ITS), nelle aree tecnologiche considerate di particolare rilevanza strategica, delle “Nuove tecnologie per il made in Italy - settore meccanica/meccatronica e settore produzioni agroalimentari” e della “Mobilità sostenibile - settore aerospazio”.(...) ... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 25 Maggio 2015 @ 13:07  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Protezione civile: situazione meteo

Un esteso fronte perturbato ha raggiunto nelle ultime ore il Bacino del Mediterraneo centrale e determinerà una nuova fase di maltempo sul nostro Paese. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un Avviso di Condizioni Meteorologiche Avverse che prevede sulla Puglia centro-settentrionale, dalle prime ore di domani venerdì 22 maggio, e per le successive 24-36 ore, precipitazioni, anche a carattere temporalesco. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Per una corretta comprensione dello scenario di evento previsto in caso di allerta si può consultare il sito della Protezione Civile Puglia al link: http://www.protezionecivile.puglia.it/public/CFD/Scenari.pdf

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE: • non sostare in locali seminterrati; • prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi; • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti; • evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...); • non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 21 Maggio 2015 @ 20:45  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Attive le procedure telematiche dei percorsi di Garanzia Giovani
A partire dalla giornata di ieri sono disponibili le procedure telematiche sulla piattaforma Sistema Puglia relative all’avvio delle misure individuate dall’Avviso Multimisura Garanzia Giovani della Regione Puglia. A comunicarlo sono le strutture dell’assessorato al Lavoro e dell’assessorato alla Formazione. Da ieri, le Associazioni Temporanee di Scopo, ritenute idonee a seguito dell’Avviso Multimisura, sono nelle effettive condizioni di erogare i percorsi concordati con i giovani presi in carico, seguendo l’ordine cronologico di iscrizione al programma. Le ATS potranno quindi erogare le azioni di orientamento specialistico, i corsi di formazione mirati all’inserimento professionale, l’accompagnamento al lavoro e l’attivazione dei tirocini. Misura, quest’ultima, attivabile anche dai Centri per l’Impiego. Per avere informazioni si invitano tutti i giovani interessati al programma a rivolgersi unicamente ai Centri per l’impiego ed ai Corner delle ATS abilitati dalla Regione, nonché ai Punti di Accesso al programma, disponibili sul portale www.sistema.puglia.it/garanziagiovani . In riferimento all’uso improprio di loghi e materiali relativi al programma Garanzia Giovani, si ricorda che la pubblicizzazione e/o la diffusione in pubblico di informazioni e materiali divulgativi, nonché l’uso dei loghi ufficiali del programma Garanzia Giovani, comunitario, nazionale e regionale, può avvenire esclusivamente nelle sedi autorizzate dalla Regione Puglia.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 20 Maggio 2015 @ 12:31  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta 19 maggio: i provvedimenti principali.
Ratificato dalla Giunta regionale il Protocollo d’Intesa per l’accordo di valorizzazione territoriale per la costituzione del polo delle arti contemporanee, la riqualificazione e valorizzazione del Teatro Margherita, del Mercato del Pesce e del Teatro Kursaal, da sottoscriversi da parte della Segretariato regionale del MIBACT, dalla Regione Puglia e dal Comune di Bari. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato, così come indicato dalla delibera 812 del 5 maggio 2014 (Linee di indirizzo ai sensi dell’art.25 della L.R.26/2013 per l’esercizio delle azioni di coordinamento,programmazione e controllo da parte della Regione Puglia delle Società controllate e delle Società in house) il “Regolamento interno per il reclutamento del personale” di InnovaPuglia spa ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato, così come indicato dalla delibera 812 del 5 maggio 2014 (Linee di indirizzo ai sensi dell’art.25 della L.R.26/2013 per l’esercizio delle azioni di coordinamento,programmazione e controllo da parte della Regione Puglia delle Società controllate e delle Società in house) il “Regolamento interno per il reclutamento del personale” di Puglia Sviluppo spa. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Adottato dalla Giunta regionale il “Regolamento per la disciplina del procedimento amministrativo”. Che verrà emanato, ai sensi dello Statuto, dal Presidente della Regione. Si intende per procedimento amministrativo “il complesso di atti e operazioni, tra loro funzionalmente coordinati e collegati, preordinati all’adozione di un atto o di un provvedimento amministrativo dell’Amministrazione nel perseguimento di pubblici interessi”. Regolamento ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato il Piano del Pascolo come misura di conservazione habitat/specifica per gli habitat costieri del SIC/ZPS “ Zone Umide della Capitanata”, accogliendo così l’osservazione pervenuta dal Corpo Forestale dello Stato. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvata la modulistica di riferimento per le istanze di autorizzazione, accertamento e compatibilità paesaggistica ai sensi del PPTR, ai fini di semplificazione informatizzazione in materia paesaggistica. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Edilizia Residenziale Pubblica. La Giunta regionale ha esplicitato l’espressione contenuta all’art. 20 della L.r. 10/2014 dove, tra i requisiti da autocertificare per i richiedenti la regolarizzazione per l’occupazione senza titolo di alloggi ERP, si indica la “ condizione di particolare disagio socio-economico e di necessità”.Secondo la Giunta regionale dunque, con questa espressione si indicano nuclei familiari che abbiano al loro interno “persone ultra sessantacinquenni, malati terminali o portatori di handicap con invalidità superiore al 66%, purchè non siano in possesso di altra abitazione adeguata al nucleo familiare nella regione di residenza” oppure nuclei familiari che “abbiano un reddito complessivo familiare non superiore al limite di € 13.000,00 stabilito dalla Regione Puglia per l’accesso all’alloggio popolare con la L.r. n. 22/2006, art.11, comma 7” ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Implementato definitivamente l’Osservatorio del Mercato del Lavoro, incardinato nell’Assessorato al Lavoro. L’osservatorio lavorerà con l’Ipres, i soggetti istituzionali con competenze di studio nel settore, con la Cabina di regia, l’osservatorio regionale sulla istruzione e con Italia Lavoro. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato dalla Giunta regionale l’Accordo di Programma Triennale 2015-2017, definito ai sensi dell’Intesa Stato-Regioni in attuazione dell’art.45 ‘Residenze teatrali’, relativo ai “ Nuovi criteri per l’erogazione e modalità per la liquidazione e l’anticipazione di contributi allo spettacolo dal vivo, a valere sul Fondo Unico per lo spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985,n.163”. Secondo l’Intesa, si intende per Residenza “lo spazio/luogo di creazione artistica della programmazione culturale del territorio,gestito da un soggetto professionale organizzato della produzione e/o della programmazione di spettacolo dal vivo. La Residenza è luogo di diffusione della conoscenza e della cultura in stretto legame con la comunità di riferimento e con il patrocinio culturale del territorio.” ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha preso atto del Regolamento denominato “ Regime quadro regionale di Aiuti in esenzione”. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Assenso della Giunta regionale, ai fini dell’Intesa Stato-Regione per la realizzazione dei lavori di prolungamento della pista di volo RWY 15/33 dell’aeroporto G. Lisa di Foggia. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvate dalla Giunta regionale le Linee Guida per l’iscrizione nell’elenco regionale dei Comuni ad economia prevalentemente turistica e città d’arte. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato dal Governo regionale il testo coordinato del Piano di Gestione dei Rifiuti Speciali nella Regione Puglia. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato l’Avviso pubblico che reca indirizzi operativi per la selezione del soggetto beneficiario de contributo finanziario denominato ‘Incentivi per progetti di ricerca in favore dei cittadini diversamente abili”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 19 Maggio 2015 @ 17:32  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Elezioni 31 maggio: procedure accredito sala stampa Prefettura di Bari

Di seguito, la nota pubblicata a cura della Prefettura di Bari:

In occasione delle prossime elezioni regionali e comunali del 31 maggio 2015, si comunica che al primo piano del Palazzo del Governo (Prefettura – piazza della Libertà) sarà allestita, come di consueto, la sala stampa riservata ai giornalisti. La sala stampa sarà attiva da domenica 31 maggio fino a cessate esigenze.

Si invita, pertanto, a far pervenire la richiesta di accredito di partecipazione alla sala stampa, entro mercoledì 27 maggio 2015, a firma del direttore responsabile, agli indirizzi di posta elettronica rosa.montrone@interno.it, o chiara.sergio@interno.it.

Si prega di indicare per ciascun giornalista e operatore il nominativo, il luogo, la data di nascita e gli estremi di un documento di riconoscimento o il numero di iscrizione all’Ordine, specificando se si tratta di giornalista, cineoperatore o fotografo.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 18 Maggio 2015 @ 10:53  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Nuovi bandi per incentivi a imprese pubblicati su Bollettino ufficiale

Valgono 155 milioni i quattro nuovi incentivi in favore delle imprese grandi, medie e piccole e dell’attrazione degli investimenti in Puglia. Varati dall’assessorato regionale allo Sviluppo economico, sono stati pubblicati oggi sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Si tratta di Contratti di Programma (principalmente per le grandi imprese), Pia Medie Imprese, Pia Turismo e Pia Piccole Imprese.

Quattro interventi che rappresentano per le aziende pugliesi opportunità di investimento per innovare processi e prodotti, fare ricerca industriale e sviluppo sperimentale, internazionalizzare, lanciarsi nell’e-business e diventare più competitive sui mercati. Per il territorio sono strumenti per l’attrazione degli investimenti, che possono convincere un investitore estero o di altre regioni d’Italia ad aprire un insediamento in Puglia, garantendo nuove opportunità di sviluppo e di lavoro. Per i lavoratori sono occasioni di buona occupazione perché aiutano a mantenere i posti di lavoro esistenti e a realizzarne di nuovi.

Le risorse disponibili derivano dal Fsc-Apq Sviluppo Locale 2007-2013, cioè il Fondo Sviluppo e Coesione, in pratica l’ex Fas (Fondo aree sottoutilizzate) ma si tratta solo di una dotazione iniziale che verrà ulteriormente arricchita con la nuova programmazione 2014-2020. Gli avvisi saranno attivi a partire dal 3 giugno 2015 con procedura telematica sul portale www.sistema.puglia.it.

Non c’è scadenza perché sono a sportello, quindi aperti finché le risorse sono disponibili. Gli incentivi, gestiti dalla Regione Puglia, vengono attuati attraverso la società regionale Puglia Sviluppo Spa, in qualità di soggetto intermediario. Vediamoli nel dettaglio. I Contratti di Programma con una dotazione iniziale di 80 milioni di euro, si rivolgono a grandi imprese singole e con piccole e medie imprese (Pmi) aderenti. Favoriscono lo sviluppo rafforzando la competitività e l’attrattività dei territori e promuovendo l’innovazione e l’occupazione.

Gli investimenti possono essere compresi tra i 5 e i 100 milioni di euro e riguardare attivi materiali (acquisto di suolo, macchinari e attrezzature, opere murarie e assimilabili), ricerca e sviluppo, acquisizione di servizi per l’innovazione delle imprese, tutela dell’ambiente. L’intensità dell’aiuto varia dal 15% al 70% a seconda della grandezza dell’impresa, del valore e della tipologia dell’investimento.

L’agevolazione rende possibile la realizzazione di nuove unità produttive, l’ampliamento di quelle esistenti, la diversificazione della produzione, un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo. I Programmi Integrati di Agevolazione – Pia Turismo dispongono di risorse iniziali pari a 40 milioni di euro e si rivolgono a grandi e medie imprese, singole o associate con Pmi, e a piccole imprese. Gli investimenti devono avere l’obiettivo di migliorare l’offerta turistica territoriale per favorire la destagionalizzazione e possono essere compresi tra 3 milioni e 40 milioni di euro per le grandi imprese, tra 2 milioni e 30 milioni per le medie imprese, tra 1 milione e 20 milioni per le piccole imprese, per le Pmi aderenti all’iniziativa della grande o della media impresa l’importo complessivo degli investimenti deve partire da 1 milione di euro.

L’incentivo rende possibile l’apertura di nuove attività turistico-alberghiere, l’ampliamento e l’ammodernamento di quelle esistenti, la realizzazione di strutture turistico-alberghiere attraverso il restauro di immobili di interesse artistico e storico o di edifici rurali, masserie, trulli, torri e fortificazioni, la realizzazione di strutture e impianti che migliorano l’offerta turistica.

L’intensità dell’aiuto è del 25% per le grandi imprese, del 35% per le medie imprese e del 45% per le piccole imprese. I Programmi Integrati di Agevolazioni – Pia Medie Imprese hanno un budget iniziale pari a 20 milioni di euro. Destinatarie delle agevolazioni sono medie imprese singole o con eventuali piccole e medie imprese aderenti. L’incentivo si propone di creare occupazione e costituire un fattore di stabilità sociale e dinamismo economico. L’agevolazione rende possibile la realizzazione di nuove unità produttive, l’ampliamento di quelle esistenti, la diversificazione della produzione, un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo. L’investimento deve essere compreso tra 1 e 40 milioni di euro.

L’intensità dell’aiuto varia dal 20% al 70% a seconda della grandezza dell’impresa e della tipologia di investimento. I Programmi Integrati di Agevolazioni – Pia Piccole Imprese, con una dotazione iniziale di 15 milioni di euro, hanno l’obiettivo di coinvolgere le piccole imprese nei processi di sviluppo. L’incentivo favorisce la realizzazione di nuove unità produttive, l’ampliamento di quelle esistenti, la diversificazione della produzione, un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo.

Gli investimenti possono essere compresi tra 1 e 20 milioni di euro. L’intensità dell’aiuto varia dal 25% al 70% a seconda della tipologia dell’investimento.

Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti www.regione.puglia.it; www.sistema.puglia.it; www.pugliasviluppo.eu.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 14 Maggio 2015 @ 18:38  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)