Direttore responsabile: Il Dirigente del Servizio Comunicazione Istituzionale
Bandiera Europa





Press Regione

Elezioni regionali 2015: on line il sito web www.regione.puglia.it/elezioni

E’ on line il sito www.regione.puglia.it/elezioni , dedicato alle elezioni regionali che si terranno domenica 31 maggio. Su questo sito, che diventerà il riferimento per la pubblicazione dei dati elettorali durante lo scrutinio, sono presenti numerosi moduli e informazioni: la procedura di accreditamento da parte di agenzie di stampa e web per la ricezione automatica dei dati, i campioni dei manifesti elettorali, la normativa di riferimento, i decreti elettorali, le istruzioni per le candidature con termini e procedure.

Sul sito, che sarà via via implementato, anche i risultati delle elezioni 2010.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 24 Aprile 2015 @ 15:28  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Furto mezzi protezione civile: appello per il ritrovamento

Questa notte, ignoti si sono introdotti nel complesso sede della Protezione civile regionale, in viale delle Magnolie nella zona industriale di Modugno-Bari, e – dopo aver forzato un cancello – hanno rubato un camion polivalente Iveco Stralis con gru, un furgone Iveco Daily, un Fiat Ducato 9 posti e un pick up Isuzu, appartenenti alla Colonna mobile di soccorso. I responsabili istituzionali della Protezione civile si sono messi subito in contatto con il Prefetto di Bari perché si teme che i mezzi – tra l’altro acquistati da poco con fondi comunitari - possano essere utilizzati nel corso di atti criminali, visti i loro particolari segni distintivi che li segnalano come autoveicoli di soccorso. La mancanza di questi mezzi poi causa un grave danno all’operatività della Colonna mobile, che interviene con i volontari in caso di disastri naturali per salvare vite umane. L’appello dunque è che chi li abbia visti o ne abbia notizie, li segnali immediatamente al 112 o al 113 per consentirne il recupero.

 

foto mezzi a questo link: http://www.protezionecivile.puglia.it/public/News_Documenti/brochure_colonnamobile.pdf

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 18 Aprile 2015 @ 10:29  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta 17.4: i provvedimenti all'Odg
Nell’ambito della costituzione della “digital library” (Biblioteca digitale) della Regione Puglia, è stato stabilito dalla giunta che tutte le strutture regionali (compresi Enti e Agenzie) provvederanno al deposito presso il servizio Beni Culturali del materiale culturale digitale composto dsa testi, immagini, suoni. Il Servizio selezionerà, raccoglierà e conserverà in lungo periodo i documenti. Sarà considerata come licenza di riferimento la Creative Commons BY-SA 3.0 che prevede la libera condivisione e modifica, purchè si indichi l’attribuizione e si garantisca la stessa licenza del materiale originario. Si tratta di un vincolo di tipo “virale che propaga la libera disponibilità del contenuto digitale offerto dalla Digital Library. ^^^^ Attestata non compatibilità al Prg Piano particolareggiato via Gandhi per comune Foggia. ^^^^^ Autorizzata alienazione CRFP Cesare Contegiacomo ex Inapli Putignano. ^^^^^ Adottato aggiornamento 2015 programma regionale trasparenza 2014-16
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 17 Aprile 2015 @ 16:39  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Giunta: approvati piani attività culturali e spettacolo

Approvati oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'Assessore al Mediterraneo, Cultura, Turismo sia il piano annuale delle attività culturali che il piano 2015 relativo ai soggetti dell'albo regionale dello spettacolo nei settori del teatro, della musica, della danza e del cinema.

Tra i numerosi progetti finanziati all'interno del piano attività culturali (totale 998mila euro) i principali sono: Il Libro Possibile di Polignano, i Presidi del Libro, Lector in Fabula della Fondazione Di Vagno (Conversano), la Focara di Novoli (Le), il Museo Pino Pascali, Rubi Antiqua di Ruvo, il Convegno internazionale sulla Magna Grecia a Taranto, I Saperi dello Spettacolo della Fondazione Paolo Grassi, I bambini di Truffaut, I Dialoghi di Trani, la Settimana della Cultura Ebraica, Mysterium Festival di Taranto, il Carnevale di Massafra, il Festival della Letteratura Mediterranea di Lucera, il Mese della Memoria, i Dialoghi in Adriatico della Fondazione Gramsci, la mostra fotografica di Uliano Lucas, Artlab della Fondazione Fitzcarraldo, il Festival dei Sensi di Martina Franca, le mostre di Intramoenia ExtrArt, la mostra della Fondazione Banca del Monte di Foggia, Un'emozione chiamata Libro di Ostuni.

Il piano dello spettacolo (circa 3 milioni di euro complessivi), che contiene solo i soggetti dell'albo regionale, sarà completato con un successivo provvedimento relativo ai progetti dei Comuni e ai progetti di spettacolo promossi direttamente dalla Regione.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 17 Aprile 2015 @ 15:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Cantieri di Cittadinanza e Lavoro Minimo: slittano le date per le domande

A partire dal 4 maggio 2015 (e non già dal 20 aprile 2015, a seguito di alcune valutazioni sulla necessità di adeguare la parte tecnica della procedura) i cittadini che hanno i requisiti previsti per accedere ai Cantieri di cittadinanza o al Lavoro Minimo di Cittadinanza potranno presentare la loro domanda di accesso al percorso di inclusione e/o re-inclusione sociale previsto dalla due misure, candidandosi attraverso l’apposita piattaforma on-line messa a punto sul portale www.sistema.puglia.it/cantieridicittadinanza. Per la presentazione delle domande i cittadini che non vorranno farlo autonomamente dalla propria postazione informatica, potranno rivolgersi ai CAF già convenzionati con i rispettivi Comuni.

Non possono essere presentate le domande tramite sportelli dei Comuni né tramite i Centir per l’Impiego. Tutte le informazioni, gli Avvisi Pubblici per i cittadini, le domande più frequenti saranno messi a disposizione dalla Regione Puglia esclusivamente tramite piattaforma.

E’ già attiva on-line, invece, dal 16 marzo scorso la procedura informatica dedicata ai Comuni e alle imprese del territorio pugliese che vogliano presentare i loro progetti di Cantiere di Cittadinanza e/o di Lavoro Minimo. Ad oggi risultano trasmesse già 105 manifestazioni di interesse per complessivi 121 progetti di Cantiere da parte di soggetti pubblici e privati, altre 326 manifestazioni di interesse sono, invece, in “lavorazione” ed a breve si presuppone verranno trasmesse formalmente.

Lo spostamento della data iniziale per la presentazione delle domande si è reso necessario anche per consentire ai Comuni di esaminare le proposte di Cantieri presentate con le manifestazioni di interesse di Enti locali e di imprese e organizzazioni private, e di popolare il relativo Catalogo, al fine di consentire una più ampia scelta ai cittadini stessi. A partire dalla prossima settimana, quindi, i referenti indicati dai diversi Ambiti territoriali per l’istruttoria dei progetti di Cantiere saranno accreditati per l’accesso e la consultazione delle singole pratiche e si avvierà di fatto (di concerto con i referenti delle OO.SS. e con i referenti dei competenti CPI) la fase istruttoria di verifica e conseguente validazione dei progetti proposti. Quindi, a seguito della loro validazione definitiva, i singoli progetti proposti saranno visibili nell’apposito catalogo on-line accessibile a tutti i cittadini.

I contenuti delle due misure

I Cantieri di Cittadinanza durano da 6 a 12 mesi, con un’indennità per il partecipante di 23 euro a giornata (max 500 euro al mese). Per l’attuazione della misura sono state impegnate risorse per 4 milioni di euro, che a breve saranno integrati con ulteriori 6 milioni di euro, e che in ogni caso costituiscono la prima tranche di un finanziamento che a breve sarà integrato (in attesa dell’attivazione dei nuovi Fondi UE). I cantieri possono essere promossi dai Comuni, da organismi pubblici, da imprese e organizzazioni del Terzo Settore, ad integrazione - e non in sostituzione - di attività di produzione di servizi o di manutenzione del patrimonio pubblico. Possono beneficiare di un cantiere le persone disoccupate da almeno 12 mesi, gli inoccupati e le persone in condizione di specifiche fragilità sociali come disabili, ex detenuti e donne sole. Il Lavoro Minimo di Cittadinanza è invece rivolto ai percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga, la cui platea oggi in Puglia raggiunge le quasi 10mila unità. Grazie al Lavoro Minimo di Cittadinanza i Comuni, singoli o associati, che promuovono Cantieri potranno accogliere, per la loro ricollocazione, le persone in cassa integrazione anche in deroga che sosterranno una specifica attività, coerente con il rispettivo profilo professionale. Per il Lavoro Minimo di Cittadinanza sono a disposizione risorse iniziali per 7,5 milioni di euro.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 17 Aprile 2015 @ 09:38  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Protezione civile: esercitazione a Manfredonia

Dal 24 al 26 aprile prossimi a Manfredonia (Fg) presso l’Area Mercatale, zona Scaloria, il Servizio Protezione Civile della Regione Puglia, in accordo con il comune di Manfredonia, organizzerà un campo operativo di protezione civile per un’esercitazione che vedrà coinvolti i sei Coordinamenti Provinciali delle Associazioni di Volontariato. I volontari attueranno operazioni di soccorso ed emergenza, nella simulazione di un evento calamitoso quale l’alluvione che ha colpito Manfredonia nel 1972. Il campo operativo sarà l’occasione per testare la colonna mobile regionale, di recente potenziata grazie ai Fondi PO Fesr 2007-2013. La esercitazione sarà così articolata:

24.04.2015 La Sala Operativa regionale attiverà i sei Coordinamenti Provinciali delle Associazioni di Volontariato e Gruppi comunali, i quali in colonna provvederanno a raggiungere le sede del Servizio a Bari-Modugno, dove si uniranno con i mezzi della colonna mobile, caricheranno materiali e attrezzature di protezione civile e li trasporteranno nell'area di ammassamento prevista nel comune di Manfredonia in località Area Mercatale, zona Scaloria. All'arrivo i volontari provvederanno al montaggio del campo.

25.04.2015 Sarà simulato l'evento alluvionale del 1972 che colpì la città di Manfredonia, quando nelle prime ore del mattino del 15 luglio 1972 un nubifragio scaricò circa 6 milioni di metri cubi d'acqua su un'area di poco superiore a 40 kmq posta sulle pendici meridionali del Gargano, a nord dell’abitato di Manfredonia. Le acque defluirono con violenza verso il mare raggiungendo il centro cittadino e verso le ore 6 raggiunsero il livello massimo di circa 1,25 metri. lngenti i danni alle abitazioni, alla rete viaria e fognaria. Tragico il bilancio di 4 vittime, 20 feriti e 1.000 senzatetto. I volontari svolgeranno attività di intervento per la rimozione del fango e detriti e svuotamento delle abitazioni allagate con assistenza alle persone evacuate.

26.04.2015 Alle ore 10.30 ci saranno i saluti e gli interventi da parte dei rappresentanti istituzionali della Protezione civile. Nel pomeriggio si provvederà allo smontaggio del campo e al rientro in sede della colonna mobile.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 16 Aprile 2015 @ 12:43  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Xylella, assessore Agricoltura: nessun ritardo da parte della Regione
Dichiarazione dell'assessore alle Risorse Agroalimentari su emergenza Xylella:"Non vi è stato nessunalcun ritardo da parte della Regione. Il lavoro dell'Osservatorio Fitosanitario regionale e delle istituzioni impegnate nella ricerca per arginare l'emergenza Xilella è stato eccellente, come sottolineato anche dagli ispettori dell'UE. Chi vuole speculare sulla vicenda a fini politico-elettorali crea solo confusione e disinformazione. Saranno i cittadini pugliesi a giudicare. I soldi per la class action è meglio spenderli per le pratiche agronomiche". L’assessore all’agricoltura della Regione difende, dunque, il lavoro dell'Ossevatorio Fitosanitario e dalle istituzioni scientifiche che hanno condotto i programmi di ricerca ricordando che dal maggio 2013 (data del riscontro scientifico avvenuto da parte dell’Osservatorio fitosanitario regionale) tutte le azioni possibili sono state messe in atto a cominciare dall'identificazione delle aree infette e dalla individuazione di tutte le azioni per contrastare la diffusione del batterio patogeno.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Gio, 16 Aprile 2015 @ 09:56  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Xylella. Il Presidente incontra a Bruxelles europarlamentari

 Un tavolo di lavoro europeo permanente sul tema Xylella fastidiosa.

E’ questo l’auspicio del Presidente della Regione Puglia che questa mattina a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, ha incontrato i parlamentari europei sull'emergenza Xylella fastidiosa. L’incontro con i parlamentari europei è stato promosso dal Presidente della Regione Puglia e si è svolto alla presenza dell’Ambasciatore Stefano Sannino, Rappresentante Permanente d’Italia presso l’Unione Europea e del Capo Dipartimento del MIPAAF Giuseppe Blasi. Assai significativa la partecipazione degli europarlamentari italiani, di tutti gli schieramenti politici.

Obiettivo dell’incontro, sensibilizzare i parlamentari europei per lavorare insieme e difendere, in sede europea, gli interessi della Puglia e, più in generale, dell’intera Italia, considerato che le Istituzioni europee giocano un ruolo chiave nella gestione dell'emergenza Xylella fastidiosa (il batterio che sta creando gravi danni al settore olivicolo e vivaistico pugliese).

Il Presidente ha evidenziato come nello stemma della Regione Puglia ci sia il principale fattore identitario del nostro territorio, e cioè l’ulivo. La Puglia ha 60 milioni di ulivi e ben 5 milioni di piante, con secoli e secoli di vita, sono non solo sculture naturali di rara bellezza ma anche patrimonio di biodiversità straordinario che il Consiglio regionale pugliese ha inteso valorizzare e proteggere con una innovativa legge sugli ulivi monumentali.

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 15 Aprile 2015 @ 16:14  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Xilella. Vendola domani a Bruxelles per incontro con europarlamentari

Domani, mercoledì 15 aprile si terrà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, un incontro sull'emergenza Xylella fastidiosa, promosso dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, cui prenderà parte anche l’Ambasciatore Stefano Sannino, rappresentante permanente d’Italia presso l’Unione Europea. Il Presidente Vendola ha invitato alla riunione tutti gli europarlamentari italiani, principali attori nella difesa, in sede europea, degli interessi della Puglia e, più in generale, dell’intera Italia. Le Istituzioni europee giocano, infatti, un ruolo chiave nell'affrontare e nel gestire l'emergenza Xylella fastidiosa (il batterio che sta creando gravi danni al settore olivicolo e vivaistico pugliese) essendo responsabili di una parte importante delle scelte che incidono poi sul territorio pugliese.

“Occorre un’azione forte e credibile per contrastare e gestire l’emergenza Xilella e siamo ben consapevoli che potremo ottenere risultati concreti solo con il contributo di tutti”.

Questo è l’appello alla partecipazione all’incontro di mercoledì che il Presidente Vendola ha rivolto agli europarlamentari italiani. In molti hanno già raccolto l’invito e dato la loro disponibilità (tra questi Paolo De Castro, Elena Gentile e Gianni Pittella).

L’incontro potrà essere l'occasione, non solo per discutere dell’attuale situazione in Puglia, ma anche per approfondire le attività in corso a livello europeo, le pesanti ripercussioni che agricoltori e vivaisti stanno subendo in Puglia e la necessità che si individuino, a livello europeo, strumenti utili a indennizzare chi patisce le conseguenze più gravi di questo fenomeno.

L’incontro è riservato e si svolgerà a Bruxelles presso la sede del Parlamento europeo (sala ASP3G3) dalle ore 8.45 alle ore 9.45 di mercoledì 15 aprile.
Al termine, ci sarà un incontro alle ore 9.45 con i giornalisti, nello stesso luogo dell'incontro (sala ASP3G3).

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Aprile 2015 @ 17:42  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Una Puglia migliore 2005/2015. Vendola: "La Puglia non c'era. Oggi c'è""

 
“Io non sarei stato in grado di fare nulla senza la relazione umana, con tutte le persone che mi sono state vicine. Il potere è una brutta bestia, ti può divorare l’anima. La relazione umana è l’antidoto fondamentale. Ogni giorno di questi dieci anni, ho cercato di ricordarmi che il potere bisogna attraversarlo, senza lasciarsi attraversare da lui. San Paolo diceva: ‘Bisogna saper stare nel potere, senza essere del potere’. E’ stata un’esperienza molto bella e anche molto dolorosa”.

Così il Presidente della Regione Puglia intervenendo nel corso della conferenza stampa di fine mandato che si è svolta questa mattina in Presidenza, insieme con tutti gli assessori regionali. Più di un’ora per raccontare, anche con immagini, video e schede, il cambiamento della Puglia nell’ultimo decennio di governo, per raccontare “ciò che eravamo e ciò che siamo”.

“La Puglia non c’era, era solo un concetto geografico sulla mappa – ha aggiunto Vendola - non era neanche particolarmente attrattiva per gli italiani, oggi è un brand di qualità. Prima parlare di Puglia significava parlare di un luogo che non evocava nessuna curiosità, di un luogo che semplicemente non c’era. Oggi in qualunque parte del mondo, la Puglia c’è. Viene considerata una meta di eccellenza. Questo vuol dire che abbiamo inventato la Puglia e di questo sono estremamente orgoglioso”.

 

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Aprile 2015 @ 16:24  » Comunicati S. Stampa Presidente «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Susanna Napolitano - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)